Gennaio 2020: l’Eclissi Lunare in Cancro e l’enfasi in Capricorno, di Roberta Turci

La prima Lunazione del 2020 coincide con un’Eclissi Lunare Penombrale, visibile anche in Italia. Il Plenilunio si verifica alle 20:10 del 10 gennaio, a 20° del segno del Cancro. Si tratta quindi di una Lunazione particolarmente intensa e significativa, anche perché in questo momento è ulteriormente rafforzata l’enfasi nel Capricorno, con ben cinque pianeti nel segno, e non solo.

ECLISSI LUNARE

Sole, Mercurio, Saturno e Plutone sono congiunti tra i 20° e i 22° del Capricorno (dove si trova anche Cerere, simbolo della madre che deve imparare a lasciare andare, ma anche della Natura e della Madre Terra), mentre Giove è congiunto al Nodo Sud a 8° del segno.

Sai qual è il tuo obiettivo? Ti stai muovendo nella giusta direzione? O forse, nel tempo l’hai modificato, ti sei adattato, rassegnato, arreso? Quanto impegno, quanta forza hai usato per arrivare al tuo obiettivo? E soprattutto, sei sicuro che era proprio quella, la destinazione che volevi raggiungere? 

Cosa vale la pena conservare del passato? Cosa ha davvero valore? E cosa invece, deve essere lasciato andare? Cosa ti ha tenuto prigioniero finora? Nient’altro che la tua mente, il tuo sistema di credenze. Nessuno può impedirti di essere ciò che sei, se non la tua paura di non essere al sicuro.

Il giorno seguente, Urano, il pianeta del risveglio, dei cambiamenti improvvisi, e delle nuove possibilità, ed Eris, la dea della discordia, riprendono il moto diretto. Quest’ultima si trova a 23° dell’Ariete, e fa un aspetto di quadratura (che esprime una forte tensione!) con lo stellium in Capricorno.

Quanto sei disposto a cambiare? A muoverti verso una destinazione che non conosci? A rivedere le tue certezze, le tue idee, che magari non sono tue, ma della famiglia da cui provieni?

Il 12 gennaio, la Grande Congiunzione, tanto attesa e temuta, tra i due maestri, Saturno e Plutone, diventa esatta a 22° 46′ del Capricorno: è tempo di ridefinire il concetto di potere.

Come usi il tuo potere? Per avere controllo sugli altri? Per farli sentire in colpa? Per renderti indispensabile? Per non rischiare di rimanere solo, e di non essere apprezzato? O sai affermare la tua volontà anche a rischio di perdere relazioni ormai consumate e aride?

C’è una tensione crescente, tutto è accelerato verso un nuovo livello di coscienza. Giove in Capricorno, come ho scritto qui, farà implodere il vecchio ed esplodere il nuovo. A livello collettivo, avremo un’esasperazione delle dinamiche del potere così come lo conosciamo, fino a che le vecchie strutture e istituzioni politiche e religiose collasseranno, per lasciare il posto alla costruzione di nuovi modelli di riferimento. La verità uscirà allo scoperto. E si pagheranno le conseguenze per le scelte fatte, in tutti i campi.

L’Eclissi del 10 gennaio è caratterizzata da una intensa carica emotiva, un senso di vulnerabilità molto forte. Dobbiamo rivedere le dinamiche di dipendenza, affrontare le paure inconsce, i nostri limiti, il nostro giudice interiore. La sensazione è quella di morire. E in un certo senso è così: dobbiamo lasciare andare una parte di noi, e umanamente, è inevitabile fare resistenza.

Certo, non accadrà tutto adesso. Il processo è lento e attraverserà varie fasi, ma è inesorabilmente cominciato. Prossime fermate, le Eclissi dell’estate: ne ho accennato qui.

Siamo semi che sono stati messi in un piccolo vaso, e che ora hanno bisogno di un vaso più grande, o perfino di un prato, per poter crescere rigogliosi. Il piccolo vaso ci ha contenuti e protetti finora, ma anche limitati. La tensione evolutiva lo romperà. Dobbiamo trovare il coraggio di SPOSTARCI, di CAMBIARE terreno. L’alternativa è rinunciare a crescere, e appassire ogni giorno di più. Come sempre, la scelta è solo nostra!

La Luna, in Cancro, nella sua casa, dice: NUTRI TE STESSO! Parla di abbracci, di calore, di compassione, gentilezza, riposo, lacrime, coccole, e cibo buono e sano. Ma è una Luna fortemente lesa da tutte le opposizioni che riceve dal Capricorno, e dalla quadratura di Eris. Dice che spostarsi in un vaso più grande o in un prato immenso, è difficile, perché significa andare contro tutto quello in cui abbiamo creduto finora, o meglio contro tutte le credenze con le quali ci hanno “nutrito” finora.

C’è un archetipo fondamentale che va completamente ridisegnato, e ri-immaginato: è l’archetipo della FAMIGLIAFacendo leva sulla nostra paura arcaica di perdere la sicurezza, e creando un sistema in cui la paura è costantemente alimentata, ci hanno convinti che la famiglia è un VALORE, e che deve essere difesa a ogni costo: in famiglia ci si sente al sicuro, proprio come un neonato tra le braccia della madre. Come un seme nel piccolo vaso. Ma nel paradigma patriarcale in cui siamo cresciuti, la famiglia è stata per lo più un sistema capricornino, una struttura rigida e limitante, e non cancerino, un nido caldo, nutriente e affettuoso. Ecco uno dei significati più profondi dell’enfasi sull’asse Cancro-Capricorno, che ha caratterizzato il periodo dal 2008 a oggi, e il cui effetto si sentirà almeno per i prossimi sei mesi!

La famiglia è stata spesso un recinto, un limite, un sistema fortemente condizionante, al quale si resta inevitabilmente attaccati, anche quando ci si allontana. La famiglia, come sistema basato sui legami di sangue, e sui documenti, si sta trasformando, e si trasformerà sempre più, fino a diventare un’unione di anime, una scelta del cuore senza leggi scritte né vincoli economici o sociali. Molte famiglie oggi, sono più che altro aziende, e molti rapporti parentali sono conflittuali o ipocriti. I legami familiari si basano più sulla dipendenza, il ricatto affettivo, la sicurezza economica, e la paura della solitudine, che sull’autenticità dei sentimenti. 

La famiglia, così come è stata strutturata finora, è più un BISOGNO che un VALORE, ed è arrivato il momento di essere onesti con se stessi e riconoscerlo. Questo è il tempo in cui sempre più persone avranno il coraggio di rompere gli schemi, di liberarsi dai condizionamenti, di scegliere la propria strada seguendo il cuore, correndo il rischio di trovarsi da soli. In questo modo, il Cancro impara davvero a nutrire sé stesso, smette di essere il bambino che cerca il nutrimento dalla “mamma” e impara a stare da solo e a scegliere la direzione da seguire, con autodeterminazione, disciplina e senso di responsabilità, come farebbe un Capricorno evoluto.

Ecco cosa siamo chiamati a fare ora: a ridefinire il nostro personale sistema di valori partendo dal sentire del cuore, e trasformando le ferite, facendo un viaggio dentro noi stessi. Ci riuscirà solo chi è disposto a mettersi in discussione e a contattare la propria anima. La mente razionale, l’approccio pragmatico e materialista, la mancanza di flessibilità (caratteristiche del Capricorno meno evoluto) non possono certo aiutarci a cambiare un sistema di credenze e convinzioni che ha origine dalle paure inconsce.

Saranno particolarmente interessati dai vari passaggi celesti, i nativi della terza decade di Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno e di Toro, Vergine, Scorpione e Pesci, ma anche tutti coloro che hanno pianeti o angoli del cielo tra i 20 e i 29° di tutti i segni. In ogni caso, è sempre necessario guardare la carta natale personale nel suo insieme. Se vuoi comprendere meglio in quale casa avviene questa lunazione con Eclissi e cosa può significare per te, puoi guardare questo TUTORIAL.

Oppure puoi contattarmi per una consulenza personalizzata: roberta.turci@gmail.com L’interpretazione in chiave karmica ed evolutiva del tuo tema natale ti permette di comprendere meglio la destinazione scelta dalla tua anima, le lezioni che hai già imparato e quelle cha ancora devi apprendere. La lettura dei transiti ti aiuta a vedere i passaggi che sei chiamato ad affrontare.

E soprattutto, ti auguro un 2020 CORaggioso!

Un abbraccio di Luce,

Roberta

 

 

26 novembre 2019: Luna Nuova in Sagittario, ultima chiamata per il 2020!

Quanto si è parlato e scritto di questo nuovo mondo che sta nascendo! Forse anche troppo. Adesso è arrivato il momento di uscire a guardare cosa ci attende dietro la porta. Finora abbiamo vissuto in un reality, con canovacci scritti da altri, e scenografie disegnate ad arte. Illusi di essere liberi, abbiamo recitato una parte per prenderci applausi a scena aperta. Come bambini in cerca del consenso dei genitori, ci siamo adattati alle regole del “gioco” per non deludere le aspettative altrui. Alunni preoccupati del giudizio di idoneità. Vigliacchi nascosti in case grandi e macchine veloci. Vittime sacrificali e geni incompresi in attesa del premio finale. Ci siamo raccontati fantasiose bugie pur di conservare il nostro ruolo, senza accorgerci di essere solo comparse nella nostra stessa vita.

Abbiamo creduto che fosse tutto vero. Qualcuno si è svegliato, si è accorto dell’inganno. Qualcun altro non vuole vedere. Qualcuno ha capito, ma preferisce far finta di niente. La corrente ci sta portando davanti all’ultimo baluardo della vecchia sceneggiatura. Possiamo scegliere di farci portare fino all’altra riva o di remare contro, e rimanere al solito posto, dove le abitudini ci hanno fatto dimenticare chi siamo.

tmp524618867998195714

 

La Luna Nuova in Sagittario sarà l’ultimo Novilunio prima del prossimo ciclo, che si annuncerà con l’Eclissi anulare del 26 dicembre, e avrà il suo climax nella congiunzione Saturno-Plutone del 12 gennaio 2020.

Alle 16:05 del 26 novembre, i Luminari si abbracceranno a 4°03′ del Sagittario, qualche ora dopo l’ingresso di Venere nel Capricorno (0°), che forma subito un trigono con Urano in Toro (4°), mentre Mercurio (14° Scorpione) continua il suo trigono a Nettuno (15° Pesci).

Chi ha pianeti o angoli del cielo intorno a questi gradi, sarà particolarmente interessato da tali configurazioni, che possono portare belle opportunità inattese, in vari ambiti della vita (dipende dalla casa in cui si trovano i pianeti coinvolti). Inoltre, saremo tutti maggiormente sollecitati ad attivare l’emisfero destro e il suo potere immaginativo, connettendoci così con l’anima, e integrando razionalità e intuizione.

Tra l’altro, Urano forma un aspetto di quinconce con Sole e Luna (che formano anche un semi-sestile con Venere e Marte!) incoraggiandoci a rompere vecchie catene, a correre rischi, a liberare talenti e sogni tenuti troppo a lungo nel cassetto. E inevitabilmente, sta cambiando il modo di intendere le relazioni, e sarà sempre più difficile tenere in piedi situazioni governate dal senso del dovere, dalla dipendenza e dal bisogno di sicurezza materiale. 

Come di consueto, ti invito a vedere in quale casa cadono i 4° del Sagittario nella tua carta natale, aiutandoti con il tutorial che trovi qui.

Il Novilunio è un potenziale inizio. Guardando la casa in cui cade, si ha una indicazione del settore in cui è consigliabile cominciare qualcosa.

La parola chiave è espansione: Giove, signore della Lunazione, nel suo domicilio ancora per una settimana, chiede di allargare lo sguardo, e invita a esplorare nuovi territori della mente, per prepararci al mondo che verrà.

Non è solo un viaggio nello spazio, quello ispirato da Giove e dalla Luna nel segno che punta lontano: è soprattutto un viaggio fuori dallo spazio e dal tempo, fuori dai confini della nostra vita, fuori dal set in cui abbiamo creduto di essere protagonisti e autori delle nostre scene.

In Sagittario, la Luna è ottimista, leggera, gioiosa. Portiamoci questi doni nel nuovo mondo, per avere il coraggio e la forza di aprire quella porta, sospinti dall’entusiasmo e dalla curiosità dei bambini, e dalla fiducia nel disegno dell’Universo.

Il 2 dicembre Giove entrerà nel Capricorno, e il mondo ideale che abbiamo sempre sognato, potrà finalmente concretizzarsi. Ma attenzione: Giove è una lente d’ingrandimento che espande l’immagine che trova. Non accadono miracoli senza forza di volontà, senza impegno e consapevolezza. Dobbiamo aprire gli occhi, per varcare la porta che si apre su questo nuovo, inedito palcoscenico. Dobbiamo avere coraggio, ma anche integrità. Dobbiamo essere onesti con noi stessi, riconoscere le trappole dell’ego, e amorevolmente evitarle. Dobbiamo smettere di sentirci in colpa, indegni, incapaci. Dobbiamo. O la vita sceglierà al posto nostro. Non ci sono scorciatoie né vie di fuga.

E tu, anima in cammino, sei pronta? Cosa non funziona più oggi, della tua storia passata? Cosa è importante per te, adesso? Sei in grado di distinguere tra i valori e i bisogni? Lo senti, il cambiamento? Senti che è dentro di te, e che non ha nulla a che fare con il dramma che hai messo in scena finora? Vuoi davvero vivere nel mo(n)do che hai sempre sognato? 

Nel prossimo articolo approfondirò il significato di Giove in Capricorno, e dello stellium che si formerà all’inizio del 2020. Il nuovo mondo è già qui.

Un abbraccio di Luce,

Roberta Turci

P.S. Per comprendere meglio a che punto sei del tuo viaggio, e come possono manifestarsi nella tua vita i potenti passaggi di questo tempo straordinario, può esserti utile una consulenza personalizzata, con l’interpretazione del tuo tema natale e dei transiti in chiave evolutiva. Per accedere alla tua psiche profonda, dove si nascondono traumi e credenze inconsce boicottanti, puoi inoltre lavorare con gli strumenti del Counseling immaginale, come la psicogenealogia e le costellazioni familiari, o la regressione e progressione evocativa. Se vuoi saperne di più, scrivimi: roberta.turci@gmail.com.