SIMON LE BON: INTERPRETAZIONE DELLA PERSONALITA’

SIMON JOHN CHARLES LE BON

NATO IL 27/10/1958 ALLE ORE 21.00 A BUSHEY, LONDON, ENGLAND

(SCORPIONE ASCENDENTE CANCRO)

Già dando solo un’occhiata superficiale, si può notare che il tema natale di Simon Le Bon lo rappresenta molto bene: il leader dei Duran Duran, la band che ha fatto impazzire milioni di adolescenti negli anni ’80, ha una personalità molto particolare.Il primo aspetto che colpisce è la concentrazione pazzesca di pianeti nella sua 5° casa che spiega la sua attitudine verso il mondo dello spettacolo e la tendenza agli eccessi, soprattutto in amore e sesso. Si spiega, così, la sua attitudine giovanile per i flirt, visti quasi come un gioco (la sua 5° casa tra l’altro è nel segno dello Scorpione, quello che più di tutti ama il sesso) soprattutto nel periodo dell’apice del suo successo, quando Simon e gli altri “wild boys” del gruppo potevano vantare una valanga di flirt con le donne (soprattutto le fotomodelle) più belle del mondo.

“Non c’è niente di male nelle relazioni di una notte: con questo genere di lavoro è l’unico tipo di relazione che ci possiamo permettere” Simon Le Bon [i]

Anche i meno esperti di musica anni ‘80, ricorderanno molto bene la serata del Festival di Sanremo del febbraio1985 in cui Simon si presentò sul palco con la gamba ingessata: dissero che aveva avuto un incidente, che era scivolato in albergo. In realtà, le cose andarono diversamente. Ai tempi, aveva un flirt con una ragazza del posto; quando il fidanzato di lei li sorprese insieme, lui fu costretto a fuggire dalla finestra dell’appartamento della giovane e durante l’impresa si ruppe una gamba. Era veramente, e per certi versi è ancora, un uomo che può dire di vedere il mondo in tutto il suo fuoco (“see the world in all its fire”) come canta in uno dei suoi maggiori successi. Esaminiamo meglio il suo tema: che il bel Le Bon faccia il cantante si deduce subito dalla congiunzione Sole/Nettuno in 5°, dal suo Urano (pianeta del lavoro) nella 2° casa che è quella della voce e dell’immagine (ha avuto successo anche grazie alla sua immagine), la 6° casa nel Sagittario, segno della musica, nonché alla Luna nel segno del Toro che è quello della voce, in trigono a Plutone (ecco perché ha una voce che ispira sesso, perlomeno secondo le sue fans !). Se non facesse il cantante o l’artista, la congiunzione Sole/Nettuno lo renderebbe davvero troppo inquieto. Credo sia comunque molto inquieto. Anche viaggiare continuamente per lui è una valvola di sfogo, un ottimo modo per scaricare questa pesante congiunzione. La sua bellezza straordinaria è dovuta alla congiunzione Sole/Venere/Nettuno in 5° (Venere in buon rapporto a Nettuno rende belli in modo fuori dal comune) sebbene sia nello Scorpione che non è un segno notoriamente bello; infatti, non ha un tipo di bellezza canonica ma lo definirei piuttosto un “bel tenebroso”. Se aggiungiamo il sestile tra il suo Sole e Plutone, capiamo come mai riesca ad esercitare un così forte fascino. La sua tendenza ad ingrassare si vede dalla congiunzione del suo Sole con Giove oltre che dalla sua Luna in Toro e dall’AS Cancro che mi dicono che mangiare senz’altro gli piace! Il successo gli interessa più che altro come conferma di sé che per ambizione. Più che altro, ha bisogno di apparire sulla stampa, di risultare visibile (Sole 5° sestile a Plutone 3°) . E’ un grande lavoratore, non si stancherebbe mai di lavorare (Saturno in 6°, la casa del lavoro) . Urano in 2° spiega anche gli alti e bassi finanziari del cantante. Sa amministrare bene i soldi (è l’unico dei DD a non aver fatto bancarotta dopo il grande successo degli anni’80!), ma è soggetto a continue oscillazioni nelle entrate ed uscite. E’ comunque una persona che sa costruire, è concreto e ha senso pratico (Saturno 6° trigono a Urano 2°), ha senz’altro una personalità forte e volitiva, un grande spirito di iniziativa e soprattutto è dotato di attitudini al comando, che talvolta sfociano nel dispotismo (Sole sestile a Plutone ). Il suo caratteraccio notoriamente aggressivo è dovuto a molteplici fattori: innanzitutto, ha Marte leso che lo porta ad essere collerico e soggetto ad esplosioni di rabbia improvvise. Tra l’altro, è leso in 11° quindi sull’asse dell’equilibrio. Secondariamente, avere il Sole opposto alla Luna anch’esso sull’asse 5°/11° senz’altro è indicativo di un problema piuttosto serio relativamente alla sfera degli eccessi e dell’equilibrio stesso. Dulcis in fundo, ha anche la Luna in 11° opposta a Nettuno in 5°: i 2 pianeti della psiche e della follia sono in opposizione sull’asse dell’equilibrio… per fortuna fa il cantante ed esorcizza così il suo pizzico di follia …! Probabilmente, ha la fortuna di riuscire scaricare tutti questi aspetti nella sua vita da artista e nei suoi numerosi viaggi e tournée in giro per il mondo. Ha comunque un equilibrio piuttosto instabile; è soggetto ad esaurimenti nervosi (che infatti ha avuto alla fine degli anni ’90 quando i DD ormai erano scivolati nel dimenticatoio) e a sbalzi d’umore (tra l’altro, ha pure Ascendente Cancro, il lunatico per eccellenza).

Per quanto riguarda la vita sentimentale, Simon ha Venere e Luna (i pianeti femminili che indicano il tipo di donna da cui è attratto) opposte quindi ha un contrasto interiore sull’idea di donna. Da un lato, cerca una donna indipendente, che non gli stia addosso e gli lasci fare ciò che vuole (Luna in 11°) ma, allo stesso tempo, vuole che sia tradizionale (Luna Toro), femminile e seduttiva (Luna trigono a Plutone). Credo che Yasmin (la bellissima modella iraniana a cui è legato da oltre 25 anni) sia riuscita ad essere tutte queste cose insieme. Dal punto di vista erotico e sessuale, sembra impossibile da credere, eppure potrebbe essere un po’ insicuro (vista la quadratura tra Marte e Plutone): da lì, forse, nascerebbe il bisogno continuo di misurarsi con le donne in modo esagerato. Inoltre, il cantante dimostra di avere una sessualità di tipo adolescenziale: il suo Marte Gemelli è in 11°, preferisce fare la conquista che concludere effettivamente e ama fare sesso durante i tour (ha Plutone in 3°). La sua 5° casa piena, comunque, denota il suo amore per la bella vita, le donne, il sesso, il mondo dello spettacolo, l’alcool e anche le droghe (seppure ne ha fatto uso solo per un periodo limitato).

“La droga, specie la cocaina, ti fa sentire meglio quando sei on stage e questa puoi considerarla una trappola, una trappola davvero pericolosa. Se vuoi sopravvivere devi assolutamente evitarla. Ed io parlo per esperienza” Simon Le Bon [ii]

Sostanzialmente, è un uomo pieno di contraddizioni perché, in realtà, credo che nella vita dia la priorità agli affetti e alla sua famiglia: la maggioranza dei pianeti del suo tema è posizionata nell’emisfero inferiore, inoltre, ha AS Cancro e Luna in Toro, segni notoriamente dediti alla famiglia e ai valori tradizionali. Il suo matrimonio con la bella Yasmin pare indissolubile e lui la guarda con gli occhi ancora follemente innamorati dopo oltre 25 anni; tuttavia, non mancano le voci di suoi presunti tradimenti e scappatelle, seppure non ne esistano prove evidenti …o comunque non siano mai state confermate. La sua scissione tra Venere e Luna si è quindi espressa anche in questa sorta di dicotomia che perennemente porta avanti. Il cantante ha anche uno splendido rapporto con le 3 figlie: Amber Rose, Saffron e Tullullah, e questo lo si deve al suo Mercurio in 5° congiunto a Giove e Venere. Sempre restando in ambito familiare, il suo Plutone trigono alla Luna in 5° spiega la popolarità della moglie e, recentemente, anche di una delle figlie, Amber, la maggiore, decisa a seguire le orme della madre nel mondo della moda e dello spettacolo.

Ritengo che il successo dei DD negli anni 80 sia dovuto ad una serie di transiti pazzeschi per cui molti pianeti come Urano, Saturno e Nettuno si trovavano a passare proprio nella 5° casa di Simon, sopra al suo incredibile stellium dandogli quindi una grande forza. Ciò ha portato, quindi, i DD all’apice del successo. Tra l’altro, Simon, in quel periodo, aveva anche Plutone di transito congiunto al Sole. Purtroppo, però, era solo un momento fortunato. Passati questi transiti, la popolarità dei DD purtroppo è andata scemando: forse quell’Urano natale in 2°, nel tema di Simon, si è espresso come successo non continuativo bensì altalenante. Il fatto che il Le Bon abbia Marte in 11° casa spiega anche le energie investite nel “progetto di gruppo “Duran Duran e, allo stesso tempo, i diversi litigi e momenti di crisi che hanno avuto lui e gli altri membri del gruppo, fino ad arrivare alla rottura.

Ilaria Castelli

BIBLIOGRAFIA

– “Duran Duran 1981-2006 Glam Pop Party” – M. Santone, D’Antonio – Editori Riuniti

– “Notorious: the unauthorized biography” – S. Malins- Andrè Deutsch Carlton Publishing- 2005

– PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

[i] PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

[ii] PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

Annunci

I TRANSITI DEL GIORNO DELL’OMICIDIO DI MELANIA REA

Melania Rea è stata assassinata in provincia di Ascoli Piceno il 18 aprile 2011, approssimativamente intorno alle ore 14.30-15.00. Il cielo di quei giorni era a dir poco inquietante: i pianeti lenti (Plutone, Urano e Saturno, eccezion fatta per Nettuno) facevano a cazzotti tra di loro e, ad aggravare la situazione, c’era un potentissimo stellium in Ariete che contribuiva a quadrare (od opporre) i precedenti…ci sono stati giorni in cui addirittura 7 pianeti su 10 si trovavano in Ariete, il segno più violento e bellicoso che ci sia! Come abbiamo visto, le ripercussioni su società, ambiente, politica, economia e quant’altro non hanno tardato a manifestarsi. Il delitto della povera Melania si colloca all’interno di questo quadretto funesto. Nella prima puntata, abbiamo visto che la giovane donna aveva già di suo un tema natale alquanto disastrato; vediamo, ora, come si collocavano nel suo tema natale i catastrofici transiti di quella giornata:

– lo stellium in Ariete si trovava tra la 6° casa e il DS della giovane donna e andava ad opporre lo stellium natale in 12°: in particolare, Marte a 12° Ariete (così come Giove a 19° e a Mercurio a 13°Ariete) andavano ad opporre il Saturno natale della Rea in 12° casa. Contemporaneamente, il Saturno di transito a 12° Bilancia si congiungeva al suo Saturno natale mentre il Sole di transito a 28° Ariete dalla 7° le opponeva Plutone radicale in 12°. Melania, se non fosse stata uccisa, avrebbe dovuto essere operata da lì a poco: l’opposizione dei pianeti di transito in 6° con quelli radicali in 12° presupponeva sicuramente che potessero verificarsi problemi di salute e chiamavano in causa ospedali e interventi chirurgici. Invece, la Rea è stata uccisa e quindi questi inquietanti transiti hanno preso una piega decisamente più macabra (ricordiamo che la 12° è la casa dei sacrifici, degli eventi fuori dalla norma).

– Il transito forse più pericoloso era però l’opposizione di Urano di transito a 2° Ariete dalla sua 6° casa al suo Marte natale in 12°: indubbiamente, l’aggressività insita in questo passaggio planetario era altamente esplosiva! Sicuramente, con un transito simile, i litigi col coniuge non hanno tardato a manifestarsi. Perché col coniuge? Perché Marte, per una donna, simboleggia prima di tutto il compagno, la controparte maschile, anche se può simboleggiare, in alternativa, una figura maschile di riferimento, o comunque l’uomo o il maschio in generale.

– Contemporaneamente, Nettuno a 0° Pesci sulla cuspide della sua 5° casa era quadrato al suo Sole 8°: una certa mancanza di lucidità della giovane Melania che si è ingenuamente fidata del suo assassino? Oppure, con la scoperta dei continui tradimenti di Salvatore, il suo sogno d’amore si era andato ad infrangere?

– Dal canto suo, Plutone (il pianeta che simboleggia, tra le varie cose, anche la morte) viaggiava nella sua 3° casa, quella degli spostamenti: è pazzesco, se si pensa che la giovane madre è stata uccisa durante una gita!!! L’astrologia è incredibile, non finisce mai di stupirmi!

– Il transito che, più degli altri, mi fa pensare ad una possibile colpevolezza di Parolisi è il Sole di transito al DS congiunto alla Venere di Melania, sestile alla sua Luna 8° e opposto al suo Plutone 12°: se lo ascoltate, questo transito, sembra parlare! C’è un uomo (Sole Ariete) che ha una relazione sentimentale con Melania (è in 7° casa e congiunto a Venere) che per potere essere libero di frequentare la sua amante (Luna 8°) decide di eliminare Melania (il Sole oppone Plutone in 12°). Ma ovviamente è solo un’ipotesi. Potrebbe anche essere un maniaco qualsiasi che, sentendosi respinto, è arrivato ad ucciderla. O ancora, potrebbe anche essere una donna, una potenziale rivale in amore: in quei giorni, Venere transitava nei Pesci nella 5° casa di Melania e le quadrava la Luna in 8°. Molto verosimile che i ripetuti tradimenti di Salvatore con la giovane Ludovica fossero venuti alla luce più che mai in quel periodo e la situazione fosse diventata insostenibile: Melania era stanca della situazione. E, probabilmente, una possibile rivale era stanca di lei.

E Parolisi, che transiti aveva?

Il giovane caporalmaggiore aveva dei potentissimi transiti in 8° casa (quella della morte) e i pianeti coinvolti erano quelli più violenti in assoluto:

– Urano in 8° casa quadrato alla Luna 11° : la Luna, nel tema di un uomo, rappresenta la moglie, la compagna. Questo transito è quindi parlantissimo: un evento improvviso e violento ha coinvolto la sua giovane moglie e ne ha provocato la morte.

– Marte, il pianeta più violento in assoluto, si trova a transitare anch’esso in 8° casa e va a rinforzare il passaggio di Urano: insieme, bastano ed avanzano a giustificare il fatto cruento avvenuto nel bosco delle Casermette.

– Anche Giove di transito si trovava nell’8° casa di Salvatore e opponeva la sua Venere 3° nonché la sua congiunzione natale tra Marte e Plutone.

Ora bisogna vedere se l’uomo ha subìto passivamente questi transiti e la violenza che ne consegue oppure se ha introiettato tutta questa carica esplosiva e l’ha riversata contro la povera mogliettina. Che Parolisi sia una vittima o un carnefice non è compito né mio né dell’astrologia stabilirlo: in qualità di astro-detective, ho voluto solamente evidenziare gli elementi astrologici che, a posteriori, giustificano i fatti cruenti accaduti. Ovviamente, lascio ai detective – quelli veri – la formulazione della sentenza definitiva su questo caso.

Alla prossima!

Ilaria Castelli

La vostra astro-detective

 

SALVATORE PAROLISI: COLPEVOLE O INNOCENTE?

La vostra astro-detective oggi è alle prese con un altro caso molto chiacchierato:il delitto di Melania Rea. L’unico indagato in questa vicenda è il marito Salvatore Parolisi; ovviamente, non sta a me dire se sia colpevole o innocente, l’astrologia non vuole avere questa presunzione. Mi limiterò, quindi, ad esaminare i Temi Natali di Melania e Salvatore e a trarne alcune brevi riflessioni.

Salvatore Parolisi è nato sotto il segno della Vergine e ha un Sole in 1° casa congiunto a Saturno che fa di lui un uomo freddo, calcolatore, egoista, molto duro di cuore nonché incline a pensare solamente a se stesso. La scelta della carriera militare sembra calzargli a pennello, considerando la sua attitudine alla disciplina e al rigore impressa dalla medesima congiunzione Saturno/Sole in 1° casa. Inoltre, l’ascendente Leone, nonostante gli sprazzi di generosità che può elargire, contribuisce a fare di lui un individuo concentrato prevalentemente su se stesso. Che sia infedele e “tombeur de femmes” è piuttosto verosimile: il giovane caporalmaggiore presenta una potentissima congiunzione tra Marte e Plutone (i pianeti simbolo della virilità maschile) da far invidia anche a Casanova! Sicuramente, è un amante molto abile e sessualmente passionale. Inoltre, è senz’altro molto sensibile al fascino femminile e incapace di resistere alle tentazioni: la sua Luna in trigono ad Urano lo rende piuttosto opportunista e gli fa cogliere qualsiasi opportunità femminile gli si presenti. Parolisi è anche capace di mentire: il suo Mercurio Leone in 12° sestile alla diabolica congiunzione Marte/Plutone lo dimostra. Questo non vuol dire che sia lui l’assassino: comunque sia, sicuramente tace qualche scomoda verità e i duri addestramenti militari saturnini a cui è stato sottoposto lo hanno forgiato al punto che non è facile farlo crollare. Tra l’altro, il potente stellium in Bilancia, nel tema natale dell’uomo, fa di lui un soggetto molto formale e interessato a salvaguardare principalmente la forma: mi viene da sorridere a pensare che la giovane amante Ludovica l’avesse posto di fronte ad un aut aut perché prendere una decisione, per un individuo con uno stellium in Bilancia così potente, è praticamente fantascienza!!! Povero Salvatore! Eppure piagnucola sempre davanti alle telecamere: è la sua Luna Cancro che fa di lui un “frignone”. L’idea che mi sono fatta io è che, aldilà di tutto, Melania non fosse il suo tipo di donna ideale; lei era una Gemelli con Sole e Luna in Gemelli in 8° casa e Venere in Ariete: come molte delle donne assassinate che ho potuto esaminare, presenta forti elementi “marziani” nel suo tema. La casa 8° molto affollata la espone a situazioni rischiose, la Venere arietina al DS presenta lo stesso ambivalente rapporto con l’aggressività e la violenza già riscontrato in molte vittime.

La povera Melania era una donna ottimista, ingenua, buona: il Giove in 1° casa lo testimonia. Era, però, un tantino autolesionista: con lo stellium in 8° e quello, potentissimo, in 12°, le situazioni ad alto rischio e la forte propensione ad idealizzarle erano all’ordine del giorno. Con quella congiunzione tra Plutone e Saturno all’Ascendente, la giovane donna, forse inconsciamente, aveva forti tendenze autodistruttive che, evidentemente, con i transiti “sbagliati” sono esplose: si vocifera che avesse tentato perfino il suicidio perché esasperata dai continui tradimenti. Melania non era la donna giusta per Parolisi: con la sua Luna Cancro e la sua Venere in Bilancia, l’uomo forse desiderava una donna più remissiva, sottomessa e, soprattutto, più materna e accudente. Giusto per fare un po’ di sinastria di coppia tra i due, lo stellium in Bilancia di lui (con Plutone, Marte e Venere) va a finire proprio nella 12° di lei: un amore fuori dalla norma, il loro; un grosso sacrificio e una grande sofferenza per Melania. In compenso, il Sole e la Luna di lei cadono nella 10° casa di Parolisi: la bellezza della giovane donna era motivo di vanto e di sicurezza in società per un uomo formale quale sembra essere il nostro Parolisi, col suo stellium in Bilancia. Per lui, era una donna da esibire e mostrare in pubblico, un amore di facciata. Inoltre, i loro Soli in esatta quadratura ci parlano di conflitti e diversità caratteriali mentre il Marte di lei che quadra la Luna di lui è un aspetto molto negativo che ci indica che la loro era un’unione infelice, carica di aggressività e basata sul ferirsi a vicenda. Dulcis in fundo, la Venere di lei è bistrattatissima dato che riceve l’opposizione sia da Marte che da Plutone che da Venere di lui: il risultato è che la giovane donna non si sentiva di certo amata né appagata da questa relazione. E i tradimenti erano all’ordine del giorno.

Povera Melania! Si dice che l’amore sia cieco: nel suo caso, come minimo, possiamo definirlo un amore miope! Salvatore Parolisi: che sia lui o non sia lui l’assassino, in ogni caso, forse la moglie avrebbe dovuto mettersi un bel paio di occhiali …

Fine della prima puntata. Nella prossima vedremo i transiti del giorno dell’omicidio.

La vostra astro-detective

I TRANSITI DELL’OMICIDIO SCAZZI

Nella prima puntata, ho cercato di analizzare a grandi linee la personalità di Sarah Scazzi per come ci appare dalla lettura del suo Tema Natale (in particolare in relazione alla cugina Sabrina e al resto del clan Misseri) ma soprattutto ho cercato di evidenziare gli elementi che, negli ultimi tempi, hanno fatto di questa vicenda il caso mediatico per eccellenza.

Vediamo ora quali erano i transiti di quel fatidico giorno, il 26 agosto 2010, intorno alle 14.30, orario in cui si presume che Sarah sia stata assassinata. Trattandosi di un delitto e quindi di un evento violento, guardiamo innanzitutto la posizione di Marte:come abbiamo già visto, la ragazzina aveva un Marte radicale (natale) in 8° casa che già di suo ci parla di morte violenta. Quel giorno, il pianeta radicale risultava particolarmente stimolato dal sestile del Marte di transito che dalla 10° casa (immagine pubblica, autonomia) le opponeva il Sole in 4° casa (che simboleggia la famiglia) e giustifica quindi un delitto avvenuto tra le mura domestiche, teatro di un sovraccarico di aggressività che, indirettamente, ha reso così popolare la ragazzina pugliese.

Un altro pianeta cruciale sembra essere Mercurio (sia come punto ricevente che come transito celeste): il pianeta, che in astrologia rappresenta l’intelletto e le facoltà mentali ma può simboleggiare, allo stesso tempo, fratelli, zii e cugini, si trova nella 4° casa di Sarah, a sottolineare l’importanza che zii e cugini avevano nella sua vita. Quel giorno, il Mercurio della Scazzi riceveva sia la congiunzione di Giove e Urano (che puntavano quindi i riflettori sul pianeta, espandendo e dilatando all’ennesima potenza tutti i suoi simboli e significati) che la quadratura di Plutone dalla 1° casa. Ma non solo. Il Mercurio natale di Sarah riceveva anche l’opposizione perfetta di Saturno di transito a 3° Bilancia mentre il Mercurio celeste di transito dal segno della Vergine si opponeva contemporaneamente al suo Saturno radicale in 3° casa (la 3° casa rappresenta nuovamente la parentela orizzontale): era poco lucida, quel giorno, la piccola Sarah, il suo Mercurio era un po’ bistrattato. Tuttavia, il deficit di attenzione che ha avuto le è costato un po’ troppo caro! E i suoi “cari” parenti orizzontali qualche peso in questa

storia ce l’hanno di sicuro visto il sovraccarico di stimoli astrali che ricevevano.

Dulcis in fundo, Nettuno (pianeta che le idee più che chiarirle, si sa, tende a confonderle), che di nascita formava un trigono alla Luna di Sarah, ora la quadrava dalla terza casa: ancora gli adorati zii e la cugina. Impossibile che il delitto sia maturato in altro ambiente. Un bel disastro!

Come andrà a finire questa fiaba all’incontrario? Michele Misseri continuerà a raccontare frottole o si deciderà a raccontare la verità? Proviamo a formulare un’ipotesi: con Plutone (pianeta che tra le varie cose simboleggia il potere distruttivo e autodistruttivo) di transito in congiunzione al suo Ascendente, le tendenze suicide di zio Michele potrebbero scatenarsi e il pover’uomo, in preda ai sensi di colpa per aver distrutto l’intera famiglia, potrebbe verosimilmente decidere di farla finita. Oppure potrebbe essere dichiarato “non attendibile”: a quale delle molteplici versioni da lui fornite possiamo credere? A questo punto, tenendo conto che gli inquirenti non sono almeno a tutt’oggi in possesso di alcuna prova scientifica schiacciante nei confronti dell’imputata principale Sabrina (nonché della madre Cosima) ma posseggono solo le innumerevoli dichiarazioni strampalate del Misseri, la giovane donna potrebbe farla franca, benedetta dal suo Giove beneficato in 12° casa (il pianeta della fortuna nella casa delle sciagure e delle difficoltà un aiutino lo elargirà senz’altro). Che coincidenza: anche Sabrina ha lo stesso Giove in 12° che ha salvato Amanda Knox. Personalmente, propendo per questa possibilità ma è solo un’ipotesi: in alternativa, lo Zio Michele potrebbe anche decidere di uscire dalla confusione della dodicesima casa per dire finalmente la verità. Staremo a vedere! L’unica certezza, per ora, è che la piccola Sarah non c’è più…

Ilaria Castelli

La vostra astrodetective

SARAH SCAZZI E IL DELITTO DI AVETRANA

Per la prima puntata, scelgo di parlarvi di Sarah Scazzi e del delitto di Avetrana: sulla base del quadro astrale della ragazzina, cercherò di tracciarne un profilo psicologico e di trovare gli elementi che a posteriori ci forniscano una spiegazione astrologica del misterioso delitto e dei potenziali assassini.

Innanzitutto: ma perché questo caso ha fatto così tanto scalpore? Probabilmente, il Plutone natale in 12a casa nel tema della quindicenne di Avetrana non è certo lì per caso ma ci dà una spiegazione dell’esagerata popolarità post mortem della ragazzina: infatti, Plutone simboleggia allo stesso tempo la morte, il potere e la fama mentre la 12° è la casa dei segreti, del “nascosto”. Ed ecco quindi la gloria postuma della ragazzina, nonché la morte avvenuta in circostanze misteriose, difficili da chiarire. La sua enorme visibilità, la straordinaria quantità di foto rimbalzate tra tv, giornali e siti, è senza dubbio dovuta anche al suo potentissimo Giove (pianeta che simboleggia anche la visibilità) in 1° casa e trigono al Sole. Se esaminiamo brevemente il tema natale di Sarah, balzano subito all’occhio gli innumerevoli pianeti nel bellicoso segno dell’Ariete (con il Sole in primis), la sensualissima Luna in Toro e il Giove Sagittario in 1a casa: bella, solare, positiva, femminile… sono qualità che sembrano mancare totalmente alla cugina Sabrina e che suscitano in quest’ultima un’invidia talmente accecante da spingerla, probabilmente, a commettere l’efferato delitto e ad arrivare a coinvolgere perfino l’intera famiglia. Che a macchiarsi di un assassinio così spietato possa essere una donna di famiglia è molto verosimile: la 4a casa della ragazzina pugliese, quella che simboleggia la casa e la famiglia, si trova proprio nel segno dell’Ariete (il più marziano e aggressivo) e vi contiene Sole e Mercurio, a sottolineare l’importanza che la famiglia aveva per la vittima (Mercurio simboleggia zii e cugini) pertanto non stupisce che il delitto sia maturato in questo malsano contesto. Ancora più significativa, l’opposizione Luna-Plutone tra la 6a e la 12° casa: la morte misteriosa per mano di una o più donne di famiglia. Generalmente, la Luna è il simbolo per eccellenza della maternità e della madre: nel tema di Sarah, questa opposizione della Luna con Plutone forse sta ad indicare anche una madre all’apparenza un po’ freddina ed anaffettiva, almeno a quanto si è visto in TV. In questo caso, però, la Luna rappresenta una figura femminile di riferimento (nel suo caso, la cugina o la zia). Spicca, inoltre, nel quadro astrale della ragazzina, un pericolosissimo Marte beneficato in 8a casa che può indicare una morte violenta. Povera Sarah! Si era illusa di aver trovato negli zii e nella cugina quell’infinito affetto di cui la sua Venere isolata in Pesci necessitava costantemente e che purtroppo non aveva avuto modo di trovare tra le mura domestiche… E invece si è imbattuta nella Luna in Scorpione congiunta a Plutone della cugina Sabrina: che sia o meno lei l’assassina, di certo ci troviamo di fronte ad una donna potenzialmente diabolica, piuttosto invidiosa e manipolatrice, passionale, smaniosa di potere e all’occorrenza capace di mentire in modo spudorato. E con una concentrazione di pianeti in 8° casa (quella della morte, dell’occulto, di tutto ciò che è segreto e misterioso)talmente inquietante da far accapponare la pelle anche al più smaliziato detective. Ma non solo. Sarah si è imbattuta anche in zia Cosima, Capricorno ascendente Leone con tanto di Plutone all’ascendente: una donna dalla personalità fortemente dominante, una vera e propria matriarca in casa Misseri. E lo zio Michele, come lo collochiamo in questo contesto? Martire e vittima della moglie e della figlia oppure subdolo complice se non addirittura colpevole? A prima vista, nemmeno lui appare del tutto privo di contraddizioni: con un Plutone beneficato in 8a casa e un Marte in 12a, potrebbe avere una sessualità un tantino deviata ed anomala e, forse, i pettegolezzi che lo vorrebbero necrofilo potrebbero avere una sorta di fondamento, astrologicamente parlando. Con questi aspetti, non stupisce, dunque, che si sia inventato la storia del vilipendio del cadavere della nipote. Tuttavia, la sua Luna Bilancia in trigono a Mercurio Pesci dovrebbe fare di lui un uomo fondamentalmente sincero, forse un po’ giustiziere che utilizza l’immaginazione del suo Mercurio pescino per mutare mille volte la sua versione dei fatti e non risultare quindi assolutamente credibile né attendibile.

Questi sono gli attori principali della nostra tragica vicenda. Come si saranno svolti i fatti?

Nella prossima puntata, esaminerò i transiti al momento dell’omicidio e tenterò di formulare un’ipotesi su come potrebbe concludersi questa triste storia.

Seguiteci e lo saprete!

 

Ilaria Castelli

La vostra astrodetective

 

UNA VACANZA PER OGNI SEGNO ZODIACALE

Finalmente, dopo un anno di lavoro e fatica, stanno per arrivare le sospirate vacanze!!! Ci sono persone che vanno in vacanza per riposare, altre per divertirsi e trasgredire, altre ancora per visitare il mondo e conoscere culture, usi e costumi differenti. E tu, a quale di queste tipologie appartieni?

E, dal punto di vista astrologico, qual è la vacanza più adatta a te?

Scoprilo subito!!!

ARIETE

In vacanza per… primeggiare 

Uno sportivo pieno di energie come te, anche in vacanza, vuole  sempre dimostrare le sue lodevoli capacità e abilità in tutte le discipline sportive (e non) quindi le ferie diventano un vero tour de force e un atroce supplizio per chi ha la disgrazia di accompagnarti. E quindi passi selvaggiamente dalla lezione di deltaplano al bungee jumping, dalle arrampicate ad alta quota al kajak… il tutto condito con una buona dose di aggressività che ovviamente scarichi sul tuo paziente compagno portandolo allo sfinimento. Il mio consiglio: ricordati che un vero numero 1 non ha bisogno di dimostrare nulla né a se stesso né agli altri perciò rilassati!!!

Meta consigliata: un avventuroso Safari in Kenya. A patto che la parte del leone non la faccia tu.

 TORO

In vacanza per… impigrirti in mezzo alla natura 

Per un pigrone godereccio come te, poco importa per quale destinazione partire, l’importante è che sia comoda da raggiungere e non ci siano troppi sbattimenti da fare. Prediligi di gran lunga le località nostrane immerse nel verde, meglio ancora se, durante il tuo soggiorno, avrai anche  la possibilità di gustare qualche specialità gastronomica (da  accompagnare, ovviamente, con un buon vinello), ovviamente, con moglie, figli e animali domestici a seguito. Il tuo passatempo preferito sarà visitare le varie sagre della rana e i musei del tortellino; mangiare, bere, rilassarsi nella natura incontaminata e fare del buon sesso: cosa vuoi di più dalla vita??? Il mio consiglio: non fare il bradipo e cerca almeno di non ingrassare come un maialino!!!

Meta consigliata: un tranquillo agriturismo in Toscana o nelle Marche.

GEMELLI

In vacanza per… flirtare

E’inutile, è più forte di te: da bravo broccolone e mondano quale sei, per te la vacanza ideale è solo leggerezza, locali notturni, emozioni frivole e passeggere ma soprattutto flirt a gogo’. Il tuo sex appeal non ha eguali e ne esce sempre vincente!!! Anche chi è in coppia coglie spesso l’occasione per trasgredire tranquillamente con la scusa che “tanto è estate” oppure con  “lontano dagli occhi, lontano dal cuore” o ancora meglio “si vive una volta sola”. Il mio consiglio: non sei ancora stufo di collezionare conquiste come fossero francobolli? Ricordati che così facendo, gli anni passano e chi troppo vuole nulla stringe!

Meta preferita: Milano Marittima in Italia o Ibiza/Formentera all’estero. C’è trippa per gatti. E, ovviamente, mai a dormire prima dell’alba!

 CANCRO

In vacanza per… farsi coccolare dalla famiglia

“Per quest’anno non cambiare, stessa spiaggia stesso mare…” Viaggiare lontano? Ma anche no…per te, la vacanza ideale è da trascorrere in famiglia, possibilmente in un luogo tranquillo e meglio ancora se è lo stesso tutti gli anni, così puoi accumulare ricordi su ricordi e ogni anno confrontare le fotografie scattate con quelle dell’anno precedente. Detesti la confusione, i luoghi troppo affollati e alla moda, preferisci di gran lunga goderti le coccole del partner in  assoluta solitudine. Il mio consiglio: esci dal tuo piccolo guscio e rinnovati un attimo!!!

Meta consigliata: la Pensione Miramare a Pinarella di Cervia. Però promettimi che quest’anno cambi almeno Bagno!

LEONE

In vacanza per…esibirti 

Inutile dire che una persona del tuo livello sceglierà una vacanza alla SUA altezza: ovviamente, aborrisci tutte le località commerciali e scontate dove si riversa il truzzame peggiore. Anche in vacanza, ami distinguerti e guardare il mondo dall’alto in basso; come sempre, non badi a spese perciò ti scateni pernottando in hotel di lusso ubicati in località rinomate e popolate da VIP… e qui, per divertirti, hai solo l’imbarazzo della scelta: feste con gli amici a bordo di sfarzosissimi yacht, aragosta e champagne a manetta e donne che cadono ai tuoi piedi.  Un consiglio: non è sempre tutto oro quello che luccica!

Meta suggerita: le piramidi Egizie o Chichen Itza in Messico: la civiltà dei Maya per la lavorazione dell’oro e quella egizia per la maestosità delle sue piramidi fanno entrambe pensare ad un megalomane esibizionista come te. Promettimi però di non offenderti se qualche piramide si permette di farti ombra!

VERGINE

In vacanza per …disintossicarti 

Per un maniaco salutista come te, la vacanza ideale è in un centro benessere dove potrai occuparti a 360° del tuo corpo e prenderti cura di tutte le tue piccole e grandi fissazioni (questo vale soprattutto per le donne), meglio ancora se inserito in un contesto organizzato ed impeccabile come piace a te. Anche quando ti rilassi, non riesci proprio a lasciarti andare e non puoi prescindere dal pianificare ogni singolo giorno di ferie nel minimo dettaglio. Il mio consiglio: ricordati di disintossicare anche la mente e di azzerare gli schemi!!!

Meta suggerita: il Sud Tirolo in una Spa, circondato da un contesto deliziosamente perfetto.

BILANCIA

In vacanza sì ma con …eleganza! 

“Noblesse oblige” sembra essere il tuo motto, sempre, dunque anche in vacanza. Non sei certo il tipo da sperimentare il turista fai da te, tu senza Alpitour “ahi ahi ahi” sul serio!!! Gli hotel con meno di 5 stelle non li prendi nemmeno in considerazione e, anche se stai via solo per un weekend, per non sbagliarti, parti con un set completo di valige rigorosamente griffate Louis Vitton e con lo schiavetto a seguito che se ne occupa. In vacanza, più che mai, tutto deve filare liscio senza contrattempi e tu non devi pensare a niente, se non a goderti l’esclusività del luogo, i cibi raffinati e lo struscio per fare shopping. Il mio consiglio: le cose migliori, a volte, sono quelle improvvisate o lasciate al caso. Cerca di lasciarti andare anche a qualche esperienza più grossolana ma verace!!!

Meta preferita: la Provenza e la Costa Azzurra, romantiche e raffinate come piace a te.

 SCORPIONE

In vacanza per…indagarti e rigenerarti

 Partendo dal presupposto che, in genere, il tipo di viaggio che preferisci è quello che avviene dentro di te (ma adori anche indagare la psiche altrui), sono certa che non partirai di certo per una meta banale o per la solita spiaggia commerciale. Ogni viaggio deve lasciarti qualcosa, deve aggiungere un tassello al tuo personale puzzle di ricerca interiore e permetterti di tornare almeno un po’ arricchito, sempre psicologicamente parlando. A volte, parti per dimenticare e cercare di sciogliere qualche nodo che ti tiene impiccato alla corda della vita e, grazie alle tue incredibili capacità di rigenerarti in breve tempo, torni quasi sempre vittorioso! Il mio consiglio: take it easy. Ricordati che la vita va anche presa con un po’ di leggerezza, ogni tanto, se vuoi che ti risponda allo stesso modo!!!

Meta preferita: il Brasile, terra misteriosa, selvaggia e da scoprire un po’ per volta!

 SAGITTARIO

 In vacanza per… esplorare e apprendere 

Per te che sei il vero nomade dello Zodiaco, la vita stessa è un lungo viaggio che non finisce mai e quasi sempre ti porta lontanissimo rispetto al tuo punto di partenza. Dinamico ed avventuroso, non parti di certo per riposarti bensì per saziare, almeno in parte, il tuo implacabile desiderio di esplorare il mondo, di conoscere popoli e culture diverse, di cimentarti nella pratica delle lingue locali. La monotonia e la ripetitività nella scelta dei luoghi di vacanza non entrano mai nel tuo vocabolario: chi parte con te non si annoierà di sicuro! Ottimo anche il tuo senso dell’orientamento. Il mio consiglio: cerca anche di riposarti ogni tanto, soprattutto da te stesso. E occhio a non fare il saputello, come al solito!

Meta suggerita: i parchi USA, Grand Canyon, Monument Valley, Utah e Arizona. Zaino sulle spalle e tanto spirito di adattamento.

CAPRICORNO

In vacanza per…dimenticare il dovere!!!  

Per uno come te, il cui motto è “il lavoro nobilita l’uomo”, l’idea di vacanza come ozio neppure ti sfiora: odi sentirti improduttivo. Eppure, per una volta, sarebbe un vero toccasana!!! Musone e asociale quale sei, piuttosto che partire per un luogo affollato, te ne staresti volentieri anche a casa; comunque, quando sei costretto a partire, organizzi la vacanza nei minimi dettagli, cercando di non lasciare nulla al caso bensì ottimizzando i costi scegliendo la formula del miglior rapporto tra qualità e prezzo. Il mio consiglio: lascia a casa il pc portatile con report e presentazioni in PowerPoint e, per una volta, prova a rilassarti seriamente senza fare assolutamente nulla!!!

Meta consigliata: un paesino tranquillo del Trentino Alto Adige. Passeggiate all’aria aperta, relax in solitudine, full immersion nelle sane tradizioni locali.

ACQUARIO

In vacanza per…muoverti ed erudirti 

Un tipo estroverso, dinamico ed eclettico come te, in vacanza diventa addirittura inarrestabile: per questo, generalmente scegli una destinazione che ti consente, allo stesso tempo, di stare in movimento, fare sport, socializzare e soprattutto apprendere il più possibile tutto ciò che una località ancora sconosciuta può darti. Ed è così che parti attrezzatissimo con gli ultimi ritrovati tecnologici che ti consentiranno di condividere le tue esperienze, via social network, anche con gli amici a casa… e, bello pimpante, tutti i giorni ti alzi all’alba e, instancabile, spendi le tue giornate senza sosta tra una visita e l’altra ad un museo, ad una galleria d’arte, tra monumenti, palazzi e fai gimkane tra gli eventi culturali più gettonati. Il mio consiglio: ogni tanto, cerca anche di farti emozionare da un paesaggio, da un tramonto, da un fiore appena sbocciato: cerca di vivere intensamente anche col cuore e non solo con le mente !!!

Meta preferita: l’Olanda in bicicletta. Splendido connubio tra natura, sport e cultura.

 PESCI

In vacanza per …meditare

Per un sognatore come te, il viaggio è soprattutto una questione mentale: dominato da Nettuno, tu viaggi sempre e comunque, trasportato dalla tua fervida immaginazione e dall’incredibile capacità di astrazione. Non importa, dunque, quale sia la destinazione per cui parti: tanto, verrà trasformata in quella che più ti piace immaginare in quel momento. Qualunque sia la meta, partirai con la convinzione assoluta che finalmente è la volta buona e in vacanza incontrerai senz’altro l’uomo dei tuoi sogni. Attenzione: ti ricordo che treni e aerei hanno un orario preciso perciò ricordati di presentarti per tempo perché non ti aspetteranno! Un consiglio: sognare è bello ma guardare in faccia alla realtà, ogni tanto, lo è anche di più.

Meta consigliata: un bel corso di yoga sulle rive del Gange, in India. A patto che tu non fugga con il guru indiano: sarebbe solo un altro dei tuoi amori impossibili!!!

 Buone vacanze!!!

Ilaria Castelli