2020, l’onda anomala. Atto primo: Giove in Capricorno, di Roberta Turci

ONDA

Giove è considerato il grande benefico, il pianeta della buona fortuna. E forse una certa astrologia tenterà di proclamare il Capricorno, segno nel quale il padre degli dei sta per traslocare, il favorito del 2020. Ma il nuovo paradigma esige anche che all’astrologia sia restituita la sua dignità di antico e prezioso linguaggio dell’Universo, ed è perciò doveroso sottolineare subito che avere Giove nel segno non significa essere favoriti. Nemmeno se in quel segno c’è un’enfasi straordinaria, e vi si trovano anche il padrone di casa (Saturno) e il Signore degli Inferi (Plutone). Avere Giove nel segno significa, se mai, avere una grande opportunità.

Come un’onda anomala sulla quale dovremo imparare a surfare per non naufragare, il 2020 sarà scandito da transiti e aspetti planetari che mirano a demolire per ricostruire. Il sistema su cui da secoli è fondata la vita umana, si sta sgretolando e corrompendo: tutto quello che sta accadendo e che accadrà, è funzionale all’affermazione di un nuovo paradigma, fondato sull’equità e sull’autenticità.

Con Giove in Sagittario, che per quasi tutto il 2019 ha formato un aspetto di tensione con Nettuno, siamo stati spinti davanti a verità scomode, abbiamo visto il grande inganno, le illusioni sulle quali abbiamo costruito le nostre vite. Molte bugie sono state scoperte, molte ambiguità e iniquità sono emerse. Complice il transito di Urano in Toro, la gente si sta ribellando ai poteri forti della politica e dell’economia, il livello della coscienza si sta alzando, e sempre più persone stanno imparando ad avere rispetto per la Madre Terra che ci ospita e per gli esseri che la popolano. Cresce anche il numero di coloro che cercano un dialogo con la propria anima, e si interrogano sul senso della vita, e sull’importanza dell’evoluzione personale e spirituale, sognando e immaginando un mondo migliore.

Con l’ingresso di Giove in Capricorno, che si verificherà il 2 dicembre alle 19:20, il sogno può diventare realtà! Nel segno di terra, ambizioso e concreto, che è anche il segno dell’iniziazione e della magia, il mondo nuovo che abbiamo immaginato può essere costruito davvero!

Entrando in casa di Saturno, Giove ci suggerisce di stabilire con chiarezza interiore i nostri obiettivi, di impegnarci molto per raggiungerli, facendo anche delle rinunce e dei sacrifici, coltivando perseveranza e integrità. 

La grande congiunzione tanto attesa, e al tempo stesso temuta, del 12 gennaio prossimo, tra Saturno e Plutone, rappresenta una riforma, interiore e collettiva, e Giove ci aiuterà a finalizzare intenzioni e azioni in accordo col nostro sentire più intimo.

Tutto il 2020 rappresenterà un processo di trasformazione profonda, scandito dai vari aspetti che il re dell’Olimpo formerà con gli altri pianeti.

Appena entrato nel Capricorno, Giove farà un trigono con Urano: non mancheranno gli strumenti, le innovazioni, né la capacità di visione ampliata che serve per assecondare il cambiamento. Ma è necessario soprattutto aprirsi al nuovo, senza opporsi. Giove e Urano sono entrambi rivolti al futuro, e insieme ci invitano a rischiare, ad abbandonare il certo per l’incerto, sfidando la prudenza del mondo ordinario.

Saranno i contatti di Giove con Plutone ad assisterci nel processo di dissoluzione delle nostre paure inconsce, quelle ataviche e inaccessibili che ci hanno tenuto lontani da noi stessi, trattenendoci dal vivere una vita autentica. Giove, grazie al moto retrogrado, si congiungerà con Plutone ben tre volte: il 5 aprile, il 30 giugno e il 12 novembre, liberandoci dalla paura di essere ciò che vogliamo essere. Per molti, si tratterà di una crisi esistenziale, di una rivoluzione interiore. Si tratterà di mettere in discussione tutte le convinzioni e le credenze limitanti, il sistema di (falsi) valori su cui è stata impostata e costruita la vita.

Bisogna demolire per poter ricostruire. Bisogna perdere l’equilibrio per spiccare il salto. Quante volte hai rinunciato al tuo sogno, rimanendo ancorato a ciò che conosci, per paura della solitudine e del giudizio? 

Giove in Capricorno sarà una grande opportunità per i nativi del segno, e per coloro che in Capricorno hanno la Luna o l’Ascendente. E sosterrà i nati del Toro e della Vergine. Ma a condizione che i segni di terra abbandonino la loro rigidità, la difficoltà ad andare incontro all’ignoto, la tendenza a non correre rischi. Chi oserà cambiare idea, sarà premiato. Chi si ostinerà a vivere come sempre, accontentandosi di una sicurezza apparente, sentirà crescere il disagio, e dovrà affrontare un mare in tempesta.

Anche Scorpione e Pesci saranno favoriti dal passaggio di Giove, e per questi segni d’acqua, più abituati a fluttuare con le emozioni, sarà in genere più semplice cavalcare l’onda anomala, affidandosi alla legge del cuore.

Il Cancro dovrà ridefinire il concetto di sicurezza emotiva, tematica sulla quale è stato chiamato a lavorare dall’ingresso di Plutone in Capricorno, nel 2008. Come sempre accade, l’enfasi in un segno coinvolge anche il suo opposto, e da tempo l’asse Cancro-Capricorno è particolarmente sollecitato, con l’obiettivo di riportare l’equilibrio tra sicurezza materiale e sicurezza emotiva. D’altronde, a tutti sarà chiesto di rivedere i concetti di controllo, potere, appartenenza e possesso, come sottolineerà il Novilunio in Capricorno, con Eclissi Solare, del prossimo 26 dicembre.

Non approfondisco oltre il discorso relativo ai segni, perché ritengo molto più significativo osservare la carta natale nel suo insieme, e vedere quale casa o quali case sono interessate dai transiti e dalle lunazioni. Puoi aiutarti con il tutorial, oppure puoi scrivermi per una consulenza personalizzata: roberta.turci@gmail.com.

L’onda anomala è in arrivo. Giove è una tavola da surf che può accompagnarti sull’altra riva. Ma se ti ostini a rimanere fermo dove sei sempre stato, se non modifichi le tue abitudini, se non sei disposto a cambiare la prospettiva da cui guardare la vita, Giove non potrà fare nulla per aiutarti, e rischierai di essere travolto.

Un ciclo si sta chiudendo, e il nuovo che arriva lo puoi disegnare come piace a te.

Se sei già sulla tua strada, vai avanti a testa alta e cuore aperto. Se non stai bene dove stai, ora puoi fare la tua scelta. Non avere paura, e lasciati guidare dall’anima.

Un abbraccio di Luce,

Roberta Turci

 

 

26 novembre 2019: Luna Nuova in Sagittario, ultima chiamata per il 2020!

Quanto si è parlato e scritto di questo nuovo mondo che sta nascendo! Forse anche troppo. Adesso è arrivato il momento di uscire a guardare cosa ci attende dietro la porta. Finora abbiamo vissuto in un reality, con canovacci scritti da altri, e scenografie disegnate ad arte. Illusi di essere liberi, abbiamo recitato una parte per prenderci applausi a scena aperta. Come bambini in cerca del consenso dei genitori, ci siamo adattati alle regole del “gioco” per non deludere le aspettative altrui. Alunni preoccupati del giudizio di idoneità. Vigliacchi nascosti in case grandi e macchine veloci. Vittime sacrificali e geni incompresi in attesa del premio finale. Ci siamo raccontati fantasiose bugie pur di conservare il nostro ruolo, senza accorgerci di essere solo comparse nella nostra stessa vita.

Abbiamo creduto che fosse tutto vero. Qualcuno si è svegliato, si è accorto dell’inganno. Qualcun altro non vuole vedere. Qualcuno ha capito, ma preferisce far finta di niente. La corrente ci sta portando davanti all’ultimo baluardo della vecchia sceneggiatura. Possiamo scegliere di farci portare fino all’altra riva o di remare contro, e rimanere al solito posto, dove le abitudini ci hanno fatto dimenticare chi siamo.

tmp524618867998195714

 

La Luna Nuova in Sagittario sarà l’ultimo Novilunio prima del prossimo ciclo, che si annuncerà con l’Eclissi anulare del 26 dicembre, e avrà il suo climax nella congiunzione Saturno-Plutone del 12 gennaio 2020.

Alle 16:05 del 26 novembre, i Luminari si abbracceranno a 4°03′ del Sagittario, qualche ora dopo l’ingresso di Venere nel Capricorno (0°), che forma subito un trigono con Urano in Toro (4°), mentre Mercurio (14° Scorpione) continua il suo trigono a Nettuno (15° Pesci).

Chi ha pianeti o angoli del cielo intorno a questi gradi, sarà particolarmente interessato da tali configurazioni, che possono portare belle opportunità inattese, in vari ambiti della vita (dipende dalla casa in cui si trovano i pianeti coinvolti). Inoltre, saremo tutti maggiormente sollecitati ad attivare l’emisfero destro e il suo potere immaginativo, connettendoci così con l’anima, e integrando razionalità e intuizione.

Tra l’altro, Urano forma un aspetto di quinconce con Sole e Luna (che formano anche un semi-sestile con Venere e Marte!) incoraggiandoci a rompere vecchie catene, a correre rischi, a liberare talenti e sogni tenuti troppo a lungo nel cassetto. E inevitabilmente, sta cambiando il modo di intendere le relazioni, e sarà sempre più difficile tenere in piedi situazioni governate dal senso del dovere, dalla dipendenza e dal bisogno di sicurezza materiale. 

Come di consueto, ti invito a vedere in quale casa cadono i 4° del Sagittario nella tua carta natale, aiutandoti con il tutorial che trovi qui.

Il Novilunio è un potenziale inizio. Guardando la casa in cui cade, si ha una indicazione del settore in cui è consigliabile cominciare qualcosa.

La parola chiave è espansione: Giove, signore della Lunazione, nel suo domicilio ancora per una settimana, chiede di allargare lo sguardo, e invita a esplorare nuovi territori della mente, per prepararci al mondo che verrà.

Non è solo un viaggio nello spazio, quello ispirato da Giove e dalla Luna nel segno che punta lontano: è soprattutto un viaggio fuori dallo spazio e dal tempo, fuori dai confini della nostra vita, fuori dal set in cui abbiamo creduto di essere protagonisti e autori delle nostre scene.

In Sagittario, la Luna è ottimista, leggera, gioiosa. Portiamoci questi doni nel nuovo mondo, per avere il coraggio e la forza di aprire quella porta, sospinti dall’entusiasmo e dalla curiosità dei bambini, e dalla fiducia nel disegno dell’Universo.

Il 2 dicembre Giove entrerà nel Capricorno, e il mondo ideale che abbiamo sempre sognato, potrà finalmente concretizzarsi. Ma attenzione: Giove è una lente d’ingrandimento che espande l’immagine che trova. Non accadono miracoli senza forza di volontà, senza impegno e consapevolezza. Dobbiamo aprire gli occhi, per varcare la porta che si apre su questo nuovo, inedito palcoscenico. Dobbiamo avere coraggio, ma anche integrità. Dobbiamo essere onesti con noi stessi, riconoscere le trappole dell’ego, e amorevolmente evitarle. Dobbiamo smettere di sentirci in colpa, indegni, incapaci. Dobbiamo. O la vita sceglierà al posto nostro. Non ci sono scorciatoie né vie di fuga.

E tu, anima in cammino, sei pronta? Cosa non funziona più oggi, della tua storia passata? Cosa è importante per te, adesso? Sei in grado di distinguere tra i valori e i bisogni? Lo senti, il cambiamento? Senti che è dentro di te, e che non ha nulla a che fare con il dramma che hai messo in scena finora? Vuoi davvero vivere nel mo(n)do che hai sempre sognato? 

Nel prossimo articolo approfondirò il significato di Giove in Capricorno, e dello stellium che si formerà all’inizio del 2020. Il nuovo mondo è già qui.

Un abbraccio di Luce,

Roberta Turci

P.S. Per comprendere meglio a che punto sei del tuo viaggio, e come possono manifestarsi nella tua vita i potenti passaggi di questo tempo straordinario, può esserti utile una consulenza personalizzata, con l’interpretazione del tuo tema natale e dei transiti in chiave evolutiva. Per accedere alla tua psiche profonda, dove si nascondono traumi e credenze inconsce boicottanti, puoi inoltre lavorare con gli strumenti del Counseling immaginale, come la psicogenealogia e le costellazioni familiari, o la regressione e progressione evocativa. Se vuoi saperne di più, scrivimi: roberta.turci@gmail.com.