Consulti personalizzati

15380520_10210035661621505_7842003153631267169_n

Lo staff de L’Astro nella Manica è disponibile per consulti personalizzati.

Potete rivolgervi a Ilaria e Maddalena per ricevere un consulto di astrologia morpurghiana: un consulto completo prevede la lettura del Tema Natale, la lettura dei transiti e ipotesi previsionali per l’anno in corso e l’interpretazione della Rivoluzione Solare con le date più importanti dell’anno.

Potete rivolgervi a Roberta e Giorgia per ricevere un consulto di astrologia karmica che comprende la lettura del Tema Natale karmico e l’interpretazione dei transiti sempre in chiave evolutiva.

Inoltre, potete richiederci l’interpretazione della sinastria di coppia (morpurghiana o karmica) e il calcolo delle date migliori in caso di eventi importanti come matrimoni, inaugurazione di attività ed esercizi commerciali, compravendite di immobili etc.

Scriveteci pure all’indirizzo: lastronellamanica@gmail.com

Vi aspettiamo !!!

Ilaria, Giorgia, Roberta e Maddalena

Annunci

Il karma del piccolo ACHILLE: quando l’anima sceglie la ferita più grande.

astro_2at_208_achille.74922.1060Un ragazzino giace in un letto d’ospedale; è spaventato e sofferente. Le ustioni ricoprono il 40 per cento del suo piccolo corpo. Qualcuno lo ha cosparso di alcol e poi, in maniera inconcepibile, gli ha dato fuoco.

Piange chiamando sua madre.

È stata sua madre a dargli fuoco.

Essere separati dalla propria madre è peggio dell’essere tra le sue braccia mentre tutto intorno esplodono le bombe. Essere separati dalla propria madre è peggio dell’essere con lei anche quando lei stessa è la bomba.

Non sto suggerendo di lasciare un bambino con una madre che gli darà fuoco, ma sto dicendo che dobbiamo capire quello che stiamo facendo quando lo portiamo via da lei.

(Judith Viorst, Distacchi, Ed. Frassinelli, 2000)

Gli è stato dato un nome importante, da guerriero eroico: Achille. Un eroe vulnerabile, tuttavia, con una ferita infertagli col suo primo respiro, che non si rimarginerà mai veramente.

Achille è stato dato alla luce da Martina Levato, la “ragazza dell’acido”, quella che insieme al compagno Alexander Boettcher ha sfigurato l’ex fidanzato. E subito dopo, è stato separato da lei. Per tutelarlo, dicono i giudici (ecco Saturno quadrato al Sole e in sesta casa che si è immediatamente espresso, delegando il suo futuro al freddo approccio di un Tribunale), perché una separazione successiva sarebbe stata più dolorosa…Proprio stamattina è arrivata la notizia che ne è stata dichiarata l’adottabilità, e alla mamma è stato concesso di vederlo una volta al giorno, ma indipendentemente da quello che accadrà, il destino di Achille è segnato. Il suo tallone è stato irrimediabilmente ferito.

Nascere è un trauma per tutti, ma c’è una cosa, una sola cosa, che ha il potere di rassicurare e scaldare, ed è l’abbraccio di colei che ci ha consegnato alla vita. Ma se quell’abbraccio manca, nessun altro abbraccio riuscirà mai ad essere abbastanza. E tutto il mondo affettivo di quel bambino sarà inevitabilmente compromesso. Non ci vuole uno specialista per comprenderlo, almeno secondo me. Un neonato ha bisogno di sentire il respiro, l’odore e la voce di sua madre per sentirsi al sicuro nel mondo, anche se lei è sociopatica, perfino se è un’assassina.

Certo, ci sono madri che costituiscono un pericolo per la vita del proprio figlio, e allora è giusto tutelare il bambino, ma non sembrerebbe questo il caso di Martina. Martina ha senza dubbio problematiche proprie da affrontare e risolvere, così come il suo compagno Alexander, ma questo non significa che non avrebbe amato suo figlio. Sarebbe interessante analizzare anche i loro temi natali, ma, in ogni caso, l’unica certezza è che nasciamo per dare alla nostra anima un’ulteriore opportunità di evoluzione. E a ogni incarnazione, l’anima sceglie dove e come percorrere la sua strada. Tutto ha un senso. L’anima di Achille ha scelto.

E il suo tema natale, analizzato da un punto di vista karmico, ha molto da dire al riguardo.

Achille è nato a Milano nella notte del 15 agosto, verso la 1, dicono alcuni giornali, poco dopo la mezzanotte, secondo altre fonti. Ho impostato 00.30, verificando che non cambia nulla di significativo spostando l’orario nell’arco di mezz’ora.

La Luna Nuova Prenatale si è formata nel cielo il 14 agosto nello stesso segno solare di nascita, il Leone: Achille può dissolvere il karma del focolare solo imparando a dominare le sue emozioni e usando la sua forza di volontà. Con lo stellium in quarta casa, è evidente che la famiglia di origine condizionerà pesantemente la sua vita, e prima o poi lui dovrà affrontare ed elaborare il suo passato. Nella prima parte della vita, è molto probabile che cercherà l’autoaffermazione attraverso il raggiungimento di obiettivi emotivi e materiali, rivivendo le frustrazioni della sua famiglia d’origine. Proverà rabbia perché vedrà il cammino davanti a sé sempre troppo complicato, avrà molta paura del fallimento (Lilith in Vergine) e al tempo stesso avrà sensi di colpa, con la difficoltà di comprendere da solo che le colpe non sono sue, ma eredità karmiche di cui liberarsi. L’asse Toro/Scorpione intercettato indica che dovrà disidentificarsi dagli schemi di potere e successo e gratificazioni materiali cui la sua anima era abituata nelle vite precedenti. L’autoaffermazione è un modo per dire: io mi autorizzo ad esistere, e devo farlo da solo, visto che mia madre, non avendomi accolto, mi ha negato il diritto di “essere”. Il passaggio successivo sarà l’auto-dominio, ovvero un profondo percorso di consapevolezza, attraverso il quale potrà arrivare a percepire l’importanza di avere un obiettivo spirituale.

La volontà non dovrebbe mancargli, con quel Marte in Leone trigono a Saturno. D’altronde, il suo elemento dominante è il fuoco: in una o più vite passate può aver subito passivamente la vita e per questo ora dovrà fare leva sulla sua forza di volontà per affermare se stesso sviluppando il senso della responsabilità. Probabile che ci riesca, grazie al trigono tra Chirone e Saturno, ma dovrà lavorare nel profondo per liberarsi dalla sensazione di essere colpevole, e conquistare la saggezza che lo porterà a scegliere la percezione intuitiva piuttosto che l’osservazione pratica, dilemma karmico rappresentato dalla quadratura Giove-Saturno, che si ritrova anche nella contrapposizione tra razionalità e spiritualità indicata dall’opposizione Mercurio-Nettuno.

Con Urano (retrogrado!) in dodicesima casa potrebbe sentirsi attratto dall’astrologia, dalla cristalloterapia o dalla musicoterapia, ovvero da discipline e approcci che possano aiutarlo a riconnettersi con il suo Sé superiore.

Plutone retrogrado in ottava casa è chiaramente un forte indicatore karmico di perdita e di possibilità di trasformazione profonda attraverso il dolore: dal viaggio negli Inferi, di cui Plutone è Signore e Guardiano, si torna in superficie più forti e consapevoli…

Ma il principale campo di battaglia saranno per Achille le relazioni affettive, come è logico attendersi: lo stellium in quarta casa è quadrato a Saturno, e in particolare l’aspetto dinamico tra Venere (retrograda!) e il Signore degli anelli ci parla di solitudine affettiva interiore. Achille faticherà a sentirsi meritevole di amore, pur avendone un bisogno sconfinato. La sua memoria karmica, rinforzata dal trauma dell’abbandono alla nascita in questa vita, gli ha consegnato l’equazione amore = dolore, e per questo il suo comportamento all’interno delle relazioni affettive potrà sembrare contradditorio. Da un lato ha bisogno di amore e contenimento affettivo ed emotivo, dall’altra la sua prima relazione, quella con la madre (ma anche quella con il padre! Entrambi i luminari quadrano Saturno…) è stata traumatica e dolorosa. Associando l’amore all’abbandono, tenderà ad allontanare chi ama per paura di essere nuovamente abbandonato, oppure svilupperà dipendenze affettive per legare le persone a sé. Dovrà imparare ad allenare il cuore alle emozioni e a vivere l’amore senza attaccamenti né possessività. Qualcosa, in termini di consapevolezza, potrà sbloccarsi dopo i 21 anni, quando Saturno avrà fatto la sua seconda quadratura e Venere sarà tornata diretta.

Chirone retrogrado in Pesci in undicesima casa ben rappresenta il faticoso percorso del guaritore ferito, cioè di colui che, proprio perché ha conosciuto la sofferenza più grande, può comprendere quella altrui, accoglierla e sanarla. Tuttavia, il rischio qui è di cercare il senso dell’appartenenza in gruppi di vario tipo e nella frequentazione degli amici, anche con l’obiettivo di rendersi necessari agli altri per averne il controllo, quando invece il Medio Cielo in Acquario indica che l’obiettivo dell’anima incarnata è mettersi al servizio della collettività, superando gli impulsi egoici dati dallo stellium in Leone.

La comunicazione sarà per lui un canale importante  sia per esternare, almeno nella prima parte della vita, anche con rabbia e aggressività (Marte in Leone in terza casa), sia per condividere, una volta intrapreso il percorso di consapevolezza (Mercurio opposto a Chirone e a Nettuno), le sue conquiste interiori così da rendersi utile agli altri.

Il quadro si fa ancora più chiaro osservando l’asse dei Nodi Lunari, ovvero il percorso destinico dell’anima. Il Nodo Nord in Bilancia in quinta casa indica che la lezione scelta è proprio quella della condivisione. Achille dovrà scendere dal palcoscenico dove si è conquistato il diritto di esistere attraverso l’affermazione di sé, per offrire al mondo le sue conquiste e i suoi talenti e dividere il successo con gli altri.

Usando il suo potere immaginativo e creativo potrà riuscire ad accedere alla sua parte più autentica e preziosa, scoprendo così che la sua Anima ha scelto l’abbandono affinché il dolore più difficile da sopportare diventasse la spinta verso l’evoluzione spirituale.

Una lezione difficile per questa piccola creatura, ma, come sempre accade, se l’anima l’ha scelta è perché è in grado di affrontarla e impararla. Coraggio piccolo Achille… fai buon uso del libero arbitrio per vincere la tua battaglia da eroe!

Roberta Turci

CHIRONE NEI SEGNI ZODIACALI

chironwoundedhealer“Il segno che occupa Chirone nella vostra carta del cielo simboleggia il tipo di difficoltà che voi desiderate maggiormente risolvere, che avete più a cuore. È un punto chiave in cui vi sentite capaci di superare qualunque ostacolo”

(Lassalle)

Ritorniamo a parlare di Chirone, questa volta analizzando il significato del segno zodiacale in cui si trova alla nascita. Come abbiamo visto, Chirone è l’archetipo del guaritore ferito. Ci rivela dove siamo stati feriti, e in che modo possiamo usare la nostra ferita per guarire ed insegnare agli altri.

Il segno in cui si trova Chirone alla nascita indica la difficoltà che dobbiamo affrontare, mentre la casa, come abbiamo già visto qui e qui, dice con quale modalità e in quale settore della vita ci troveremo ad affrontarla. Ad esempio, se una persona ha Chirone in Bilancia, la sua ferita primaria è relativa a una relazione, all’interno della quale si è sentita ferita o abbandonata. Se Chirone si trova in quarta casa,  è ragionevole pensare che la relazione in questione è con una figura genitoriale, mentre se si trova in settima casa, si tratterà di un partner o di un socio, e così via…

Vediamo ora segno per segno il messaggio di Chirone: si diventa maestri proprio laddove si ha bisogno di imparare…

Per sapere dove si trovava Chirone alla nascita, potete consultare le effemeridi sul sito http://www.astro.com/swisseph/swepha_i.htm oppure scriveteci!

Ad esempio, dal 21/8/1960 al 16/2/1961 Chirone si trovava in Acquario, mentre è rimasto in Pesci (uno dei segni, insieme all’Ariete, dove transita più a lungo in conseguenza della sua orbita ellittica) dal 17/2/1961 al 10/4/1968. Dall’11/4/1968 al 6/11/1968 è transitato in Ariete, per tornare nei Pesci dal 7/11/1968 al 4/2/1969. Poi, dal 5/2/1969 al 28/5/1976 ha fatto un lungo passaggio in Ariete. Attualmente si trova in Pesci, dove sta aiutando molti nati con Chirone in questo segno ad elaborare il loro karma. Ma del significato dei transiti, come degli aspetti di Chirone nel tema natale, parleremo la prossima volta.

ARIETE

Con Chirone in Ariete la difficoltà è trovare il senso del Sé. L’individuo è costantemente in viaggio alla scoperta di sé stesso, spinto dall’esigenza di andare oltre la sensazione di non valere abbastanza. Possono anche esserci problemi fisici legati alla testa, come emicranie frequenti o incidenti che causano ferite in questa zona, ma più probabilmente la ferita è psicologica, e riguarda la profonda convinzione inconscia di sentirsi inadeguati e indegni dell’amore altrui. Chi ha Chirone in Ariete ha bisogno di affermare se stesso, ma deve imparare a farsi carico della propria realizzazione. Allora saprà valorizzarsi e prendersi cura di sé. Finché, a un certo punto, si renderà conto che nel momento in cui ha imparato ad apprezzarsi, hanno cominciato a farlo anche gli altri.

TORO

Chirone in Toro parla di rifiuto e di abbandono: a un certo punto nella vita, l’individuo sente di non aver avuto abbastanza, sia che si tratti di cose materiali, o di attenzione dal punto di vista emotivo o mentale. Si sente insoddisfatto, in qualche modo denutrito. Ma tutto riconduce al non sentirsi valorizzato abbastanza. Molte persone con Chirone in Toro reagiscono comprando qualunque genere di oggetti o beni materiali per riempire questo tipo di vuoto, ma per guarire hanno bisogno di guardare oltre. Pur concedendosi i piaceri semplici della vita, queste persone dovrebbero prima di tutto imparare a valorizzarsi e trattare se stessi come vorrebbero essere trattati dagli altri. Se impareranno a dedicare più tempo all’introspezione, sapranno apprezzarsi e non avranno più bisogno di cercare conforto nel mondo materiale.

GEMELLI

Con Chirone in Gemelli il punto debole è la comunicazione. Forse si tratta di persone terribilmente timide o che non si sentono mai abbastanza ascoltate. Più probabilmente è la loro percezione di sé ad essere alterata: non si sentono in grado di comunicare in modo chiaro o si ritengono poco intelligenti e meno acculturati rispetto agli altri. Se avete Chirone in questo segno, può esservi utile preparare una lista delle cose che conoscete bene, dei vostri talenti e delle vostre abilità. Questo vi aiuterà ad avere più fiducia in voi stessi e a esprimervi senza remore. Cercate di approfondire le vostre conoscenze, fate pratica scrivendo o parlando per condividere le vostre idee. Dovreste usare il dono di Chirone per ampliare i vostri orizzonti e vedrete che riuscirete ad andare ben oltre quello che ritenete impossibile!

CANCRO

Con Chirone in Cancro ci si può sentire sempre come estranei. Si ha la sensazione di essere non voluti, non nutriti e non amati. D’altra parte, chi ha Chirone in questo segno, è capace di offrire nutrimento affettivo agli altri. Per voi è difficile lasciare che gli altri si prendano cura di voi. Date a chiunque tranne che a voi stessi. Dovreste cercare di imparare a prendervi cura dei vostri bisogni. Questo aiuterebbe a creare un equilibrio dentro di voi e a farvi sentire completi. Aprirsi agli altri e accettare il loro amore e la loro cura è un grande passo verso la guarigione della ferita interiore. Imparate a concedervi agli altri e vi accorgerete di quello che avete perso finora.

LEONE

Chi ha Chirone in Leone si sente sottovalutato, come se i suoi talenti passassero sempre inosservati. O forse si sente a disagio, privo di qualunque talento. Eppure questi individui hanno la capacità di aiutare gli altri a portare alla luce la propria creatività. La difficoltà che hanno nell’esprimere i propri talenti probabilmente deriva dall’essere stati repressi da bambini in ambito famigliare, oppure, al contrario, dall’eccessiva aspettativa riposta su di loro, magari in ambiti lontani dalla loro natura. Per superare questa sensazione di inadeguatezza, i nati con Chirone in Leone hanno bisogno di trovare un modo per entrare in contatto con il loro bambino interiore e risvegliare la creatività. Possono giocare con i propri figli o frequentare corsi che trovino interessanti e li aiutino ad esprimere i propri talenti. Il potenziale non realizzato è lì, proprio sotto la superficie!

VERGINE

Coloro che hanno Chirone in Vergine spesso hanno problemi di salute: è come se avvertissero che c’è sempre qualcosa che non va, ma che non può essere curato. Questa situazione può portarli ad essere estremamente critici o ossessionati da dettagli insignificanti. Possono anche arrendersi e affidarsi al caos, o diventare ipocondriaci e rifiutarsi di stare bene. La lezione da apprendere è scendere a patti con l’imperfezione, e questo può essere molto difficile per loro. D’altra parte, Chirone si trova a suo agio nel segno della Vergine, e questo rende i nati con Chirone in questo segno, capaci di guarire sia gli altri sia se stessi. Fare del volontariato o lavorare nel settore della salute, con una visione olistica, può aiutarli a sviluppare un approccio realistico al concetto di guarigione e di benessere.

BILANCIA

Chirone in Bilancia parla di una ferita che ha origine all’interno di una relazione. Con questa configurazione c’è il rischio di lasciarsi coinvolgere in rapporti di dipendenza o di subire abusi, sia fisici sia psicologici, giungendo alla conclusione che nessuna relazione possa funzionare. La lezione da imparare è che ciascuno è completo da solo, e non si può trovare fuori di sé quello che manca all’interno. Solo comprendendo questo, arriverà il sollievo, e si raggiungerà l’equilibrio. Un’altra possibilità è che chi nasce con Chirone in Bilancia trovi la guarigione, in senso metaforico, attraverso un partner con il quale probabilmente si genereranno molti conflitti. In questo caso, la lezione è proprio imparare che il conflitto può condurre a un maggiore senso di intimità e condivisione.

SCORPIONE

Con Chirone in Scorpione, l’individuo ha in dono empatia e capacità di elaborazioni profonde a livello psicologico. La sua saggezza aumenta attraverso le esperienze trasformative della vita, come la nascita e la morte. Può soffrire una grave perdita quando è molto giovane oppure sentire che dentro qualcosa è morto in senso metaforico. Può avere paura del suo stesso potere o sentirsi impotente, e per questo nascondere i propri sentimenti di inadeguatezza sotto una falsa spavalderia. Probabilmente è sempre molto preoccupato di perdere i propri averi o le persone care. Imparerà che anche perdendo qualcuno o qualcosa, si può apprezzare la vita e arricchirsi interiormente, e potrà essere di aiuto anche ad altri proprio per aver saputo trarre un insegnamento dal dolore di una perdita.

SAGITTARIO

Chirone in Sagittario indica una ferita che deriva dalla rottura con le tradizioni o gli insegnamenti spirituali che possono causare sofferenza. La vita può sembrare una lunga crisi spirituale continua. L’individuo può arrivare a scegliere l’ateismo o il fondamentalismo. Può sentirsi incapace di comprensione profonda e di saggezza. A seconda della casa in cui si trova Chirone, può non ascoltare i consigli altrui in ambiti diversi, ad esempio investimenti finanziari, o relazioni. Chirone in Sagittario può sentirsi limitato in un’esistenza terrena: deve realizzare che ha nel suo cuore un enorme potenziale di saggezza, e allora comincerà a sanare la sua ferita.

CAPRICORNO

Con Chirone in questo segno, l’individuo è dedito al lavoro in modo ossessivo, con l’obiettivo di dimostrare il proprio valore. Durante l’infanzia si è sentito in qualche modo rifiutato, ignorato, non riconosciuto. Da adulto può essere ossessionato dall’organizzazione e dal controllo, oppure al contrario può rifiutare ogni forma di organizzazione. Spesso ha la sensazione di lavorare più di tutti gli altri senza ottenere alcun risultato. Ha un tale bisogno di ottenere prestigio sociale e rispetto che non riesce nemmeno a godersi le proprie realizzazioni. Per apprendere questa lezione, deve imparare a riconoscere il proprio valore. Se si ferma a prendere nota dei suoi successi, si accorgerà  che ha già un’ottima reputazione!

ACQUARIO

Chirone in Acquario può sentirsi a disagio in mezzo a tanta gente. Questo può derivare dall’essersi sentito diverso quando era piccolo. Il rifiuto sociale fa sì che  voglia ritirarsi dal pubblico e stare solo o con persone che hanno i suoi stessi interessi. Può sentirsi scollegato o isolato. Fatica ad adattarsi. Ha un vero talento per aiutare gli altri ad esprimersi. Può interessarsi solo a idee nuove e all’avanguardia oppure può rimanere risolutamente ancorato al vecchio. Per apprendere la sua lezione di guarigione, deve imparare ad essere se stesso e amare ciò che lo rende diverso dagli altri. Prendere parte a gruppi che favoriscano l’espressione dell’individualità può aiutarlo a integrare questa lezione.

PESCI

L’individuo con Chirone in Pesci è sempre in crisi, e si tratta di una crisi a livello universale. Può trattarsi di una crisi religiosa o spirituale, che tiene il soggetto  costantemente in agitazione. Questo continuo nervosismo può portare a una  depressione o a far uso di droghe. Chi ha Chirone in Pesci può sentire di aver perso la fede nell’Universo. A volte si sente in colpa, anche se non vi è alcun motivo. Spesso fa la vittima. Eppure ha la capacità innata di attirare persone meno fortunate e cerca di fare del proprio meglio per aiutarle. Ha bisogno di fare chiarezza dentro di sé: disillusione e tradimento possono far sembrare la vita troppo dura. Deve imparare che le cose accadono per una ragione. Analizzando i suoi problemi, può trovare una più profonda connessione con il Sé e una maggiore comprensione della vita.

Ma Chirone ha ancora molte cose da dirci…dunque, alla prossima!

Roberta Turci

I NODI LUNARI E IL PERCORSO DELL’ANIMA (seconda parte)

nodiLunariGrande

Continuiamo l’analisi dei Nodi Lunari nel tema natale con il significato della loro posizione nelle case astrologiche.

Vi ricordo che i Nodi Lunari sono due punti immaginari  che possono essere interpretati come la traiettoria dell’anima: il Nodo Nord (NN), o Ascendente, simboleggia il futuro, mentre il Nodo Sud (NS), o Discendente, simboleggia il passato.

Essi sono esattamente opposti tra loro. Pertanto, se l’uno si trova in Ariete, l’altro è in Bilancia, se uno è in Toro, l’altro è in Scorpione, e così via. La stessa cosa vale per le case: se il nodo Nord è in prima, il Nodo Sud è in settima, se il NN è in seconda, il NS è in ottava, ecc.

ATTENZIONE! Il segno in cui si trova il Nodo Nord (che è quello riportato sulle tabelle delle effemeridi e in genere anche sulle carte natali) NON corrisponde necessariamente né al vostro sole di nascita (il segno zodiacale) né all’Ascendente. Per conoscere il grado esatto e il segno in cui si trova, consultate le effemeridi (o chiedete a me!). A questo proposito, vi ricordo anche di riferirvi al Nodo Vero (True Node), poiché in astrologia karmica è da ritenersi più significativo e affidabile.

Fatte queste ulteriori doverose precisazioni, se non siete già in possesso di un tema natale completo, vi invito a procurarvi la vostra ora di nascita (più precisa possibile!), e a connettervi a un sito come ad es. www.astro.com, per disegnare la vostra carta natale (con il Nodo Vero!) e controllate in quale casa cade il Nodo Nord (esattamente nella casa opposta cadrà il Nodo Sud).

A questo punto, potete leggere le interpretazioni che seguono. E ricordatevi sempre che, qualunque siano il punto di partenza e di arrivo, i passi li muovete voi!

Nodo Nord in Prima Casa (Nodo Sud in Settima)

Nelle passate incarnazioni vi siete affidati a persone che non meritavano la vostra fiducia. Pur di aiutare gli altri a raggiungere i loro obiettivi e comprendere le loro problematiche, avete trascurato di coltivare la vostra identità. In questa vita avete conservato la tendenza a muovervi nel branco, ossessionati dal bisogno di piacere agli altri e di compiacerli. Quando ve ne renderete conto, inizierete a concentrarvi su voi stessi, esagerando in autonomia e tendendo al comando. Avete indubbie doti da leader, che dovete giustamente coltivare, ma la chiave sta nel trovare un equilibrio. Sviluppate la fiducia in voi stessi e lo spirito di iniziativa, ed esercitate il ruolo di capo, ma non perdete la vostra capacità di ascolto e attenzione nei confronti degli altri.

Nodo Nord in Seconda Casa (Nodo Sud in Ottava)

Siete stati abituati a situazioni traumatiche o poco chiare. Avete conosciuto le espressioni più basse della natura umana; forse avete usato il sesso per ottenere potere o avete rubato e ingannato. Il vostro sistema di valori era in ogni caso molto discutibile e in questa vita conservate un certo timore e un inconscio senso di colpa che spesso vi bloccano. Tendete ad affidarvi alla sicurezza materiale, che è per voi un punto di riferimento e un sostegno, ma questo vi allontana dal movente karmico dell’attuale incarnazione: cercare in voi stessi la stabilità, e guadagnarvi ciò che davvero è utile per il vostro benessere, senza usare scorciatoie poco lecite o appoggiarvi agli altri.

Nodo Nord in Terza Casa (Nodo Sud in Nona)

Il vostro è un karma di relazione. Avete bisogno di integrarvi in un gruppo, la comunicazione è per voi fondamentale. Nelle vite passate avete studiato, vi siete interessati a molte cose, a filosofie lontane, avete viaggiato molto. Avete accumulato saggezza, che ora sentite di dover condividere. Ma ricordate che nella relazione, è importante saper ascoltare. Imparate a entrare in connessione con il gruppo, sintonizzandovi con le esigenze e i punti di vista altrui. Il viaggio, fisico o mentale, è per voi una necessità che vi portate dal passato, ma state attenti: dovete imparare a fermarvi, per prestare attenzione a quello che dite, e comunicare con semplicità, arrivando al cuore di tutti. Abbattete le distanze. Create legami gioiosi. Il viaggio più bello è quello dentro voi stessi. E poi condividete le vostre scoperte.

Nodo Nord in Quarta Casa (Nodo Sud in Decima)

Siete come cuccioli sbalzati fuori dalla tana: per tutta la vita sarete alla ricerca del calore perduto del nido, e questo vi costringerà a fare i conti con la vostra  emotività. Ci può essere un blocco karmico legato alla figura della madre, o ad altre figure del passato, che genera un senso di solitudine interiore. I rapporti affettivi saranno così sempre al centro della vostra vita. Siete intelligenti, forti, capaci, ma sul fronte emotivo avete molto da imparare. Abituati ai riconoscimenti e alle celebrazioni, cercate di realizzarvi per essere al centro del mondo. Ma la vita vi chiederà continuamente di fare i conti con l’isolamento affettivo perché possiate raggiungere una maturità emotiva tale da non avere più bisogno di mettervi in rilievo, come su un palcoscenico. Sviluppate il senso di appartenenza e il calore umano per non isolarvi e restare senza radici. Avete bisogno di amore, non di applausi.

Nodo Nord in Quinta Casa (Nodo Sud in Undicesima)

In passato vi siete concentrati unicamente sulla soddisfazione dei vostri desideri. In questa vita, vi sentite frustrati a causa della differenza tra la realtà con cui dovete fare i conti e il mondo dei sogni che avete conservato nell’inconscio. Il vostro compito è scoprire che potete usare il potere immaginativo e creativo per realizzare i vostri sogni, ma non per voi stessi. Dovete mettere la vostra creatività, a tratti geniale, al servizio dell’umanità. Ricordatevi che il pensiero crea: siete dunque voi a creare la realtà; non dovete dare la colpa a niente e a nessun altro. Questo è il karma che vi siete scelti: è tempo di portare la vostra consapevolezza nel mondo ed esprimerla a beneficio degli altri. I valori fondamentali che dovete coltivare sono l’amicizia e la condivisione. Imparate a giocare con la vostra creatività, come fanno i bambini. Osservateli, ispiratevi a loro, e scoprirete il potere dei sogni e dei pensieri.

Nodo nord in Sesta Casa (Nodo Sud in Dodicesima)

Siete intuitivi, altruisti, profondi, e avete doti artistiche. Ma rischiate di essere dispersivi e inconcludenti, perché vi manca totalmente il contatto con la realtà. Dovete imparare ad organizzarvi nelle attività quotidiane e ad accettare il concetto di sacrificio. Siete stati così abituati a stare ripiegati su voi stessi in un continuo rimuginare e interiorizzare, che vi manca la capacità di rivolgere all’esterno le vostre abilità e capacità. Coltivate la fiducia in voi stessi, abbandonate la paura, assumetevi le vostre responsabilità. Soprattutto sul lavoro, dovete imparare a organizzare il tempo e a non lasciare incompiute le attività di vostra competenza. Molto probabilmente, avrete a che fare con ospedali o altre istituzioni, dove l’ordine e l’organizzazione richiesti vi costringeranno a imparare l’autodisciplina. Questo vi sarà utile per comprendere che non esiste negatività, e non vi è sollievo nell’autocommiserazione. Acquisirete così una nuova consapevolezza che renderà la vostra vita più positiva e produttiva.

Nodo Nord in Settima Casa (Nodo Sud in Prima)

Siete concentrati su voi stessi, individualisti, indipendenti. Avete accumulato così tanto egoismo nelle vite passate, che oggi non riuscite nemmeno a rendervi conto che tutti i vostri problemi e disagi arrivano da lì. E così date la colpa agli altri, con i quali potete rapportarvi solo se non interferiscono con la vostra libertà. Degli altri  vi interessa soprattutto l’approvazione. Vi piace che abbiano bisogno di voi, per essere un punto di riferimento e una guida, ma non potreste mai sacrificarvi per loro. Ma la vita vi costringerà a sviluppare gentilezza e comprensione, e le lezioni karmiche che vi attendono vi condurranno necessariamente verso la capacità di considerare gli altri e rinunciare ad essere sempre al centro dell’attenzione. Solo così potrete imparare a condividere, sia nel matrimonio sia in qualunque tipo di associazione, concedendovi tra l’altro la possibilità di entrare in contatto profondo, attraverso quello scambio emotivo di cui lamentate la mancanza. Se percorrerete la strada del vostro asse destinico, diverrete capaci di una sana autoironia che vi allontanerà dall’ego e vi permetterà di aiutare gli altri a riconoscere il loro valore senza aspettarvi nulla in cambio.

Nodo Nord in Ottava Casa (Nodo Sud in Seconda)

Dovete fare i conti con residui karmici pesanti: la vostra anima è ostinata e pigra ed è molto difficile per voi staccarvi dai modelli e dalle dinamiche delle vite passate, anche nel momento in cui prenderete coscienza degli errori fatti. Avete un forte senso del possesso e pensate di meritare una posizione di rilievo nella società, tanto da essere gelosi di chiunque l’abbia, secondo voi per lo più senza merito. Il desiderio ossessivo di  fare colpo sugli altri rende la vostra vita pesante, sempre spinta verso gli eccessi. L’energia sessuale è fortissima, anch’essa eccessiva e fuorviante. Se non imparate a esercitare l’autocontrollo, rischiate di rovinare sempre tutto e distruggere anche quello che avete conquistato di buono e valido. La vostra tendenza a guardarvi indietro vi rende difficile il superamento dei nodi karmici. Siete capaci di un’analisi profonda, perciò mettetevi in discussione, o gli eventi vi costringeranno a farlo: problemi di salute anche gravi, in qualche modo conseguenti ai vostri eccessi comportamentali, vi porteranno così vicini alla morte fisica o metaforica da indurvi a ridefinire la vostra scala di valori e a sperimentare una nuova rinascita. Placate le ossessioni e imparate a vivere con gioia e semplicità.

Nodo Nord in Nona Casa (Nodo Sud in Terza)

Nelle passate incarnazioni avete sviluppato un grande bisogno degli altri e questo è ancora il vostro punto debole. Vorreste conquistare una vostra autonomia ma vi ritrovate ingarbugliati in rapporti di cui invece dovreste imparare a fare a meno. Sempre afflitti da problemi, a volte non vostri ma dei quali comunque sentite il peso, temete di non poterli risolvere per la vostra presunta scarsa formazione culturale. Avete poca fiducia in voi stessi e temete sempre di essere fraintesi. Per voi è difficile prendere qualunque decisione, perché non vi affidate alla vostra mente superiore, ma cercate sempre una risposta razionale basata su dettagli e fatti concreti. I troppi dubbi e la continua alternanza tra i pensieri e le possibilità che vi si pongono davanti finiscono col bloccarvi nell’indecisione e nell’inattività. Così preferite rifugiarvi in luoghi comuni e convenzioni sociali piuttosto che agire secondo il vostro modo di vedere e sentire. Cercate riparo nella cerchia circostante, accumulando frustrazione per rapporti che vi sottraggono all’identità che non avete la forza e il coraggio di affermare. Andate oltre, scendete in profondità, trovate la vostra filosofia di vita e seguitela. Comunicate con chiarezza e semplicità e apritevi all’orizzonte che avete davanti.

Nodo Nord in Decima Casa (Nodo Sud in Quarta)

Siete approdati a questa esistenza con un forte karma di riconoscenza nei confronti della famiglia. Per questo, vi sentirete spesso repressi e condizionati dalle esigenze dei vostri familiari, fino ad avere difficoltà ad affermare la vostra individualità. La vita vi costringerà continuamente ad assumervi responsabilità nei confronti dei genitori o dei figli, tanto da essere sempre il punto di riferimento della vostra cerchia familiare. Con il passare degli anni avvertirete sempre più il conflitto tra quello che vorreste per voi stessi e quello che siete costretti a sacrificare per i vostri cari. In realtà, tutto sarà funzionale alla vostra crescita emotiva. La famiglia infatti è contemporaneamente rifugio e limite, che vi mantiene sempre piccoli e un po’ viziati. E proprio per sfuggire al controllo di una famiglia tentacolare, presumibilmente intorno ai 30 anni (dopo il primo ciclo di Saturno!) imparerete l’autodisciplina e il confronto con il mondo, sviluppando l’autonomia e la volontà e staccandovi dal nido per affermare voi stessi, per lo più nella dimensione professionale.

Nodo Nord in Undicesima Casa (Nodo Sud in Quinta)

Avete un bisogno disperato di ricevere amore. Cercate consensi e complimenti e con questo scopo accumulate esperienze sentimentali che vi sembra possano darvi il senso di completezza che cercate. Avete costruito un mondo di sogni e siete sempre alla ricerca dell’atmosfera delle favole. Avete anche una straordinaria capacità di interagire con i bambini proprio perché avete conservato l’animo del fanciullo. Ma il percorso karmico che vi siete scelti non vi vuole al centro del palcoscenico, né personaggio di una fiaba che recita il suo copione. Dovete imparare a lasciarvi trasportare dal flusso degli eventi, abbandonando pregiudizi ed orgoglio personale. L’amicizia e l’appartenenza a gruppi e circoli sono gli strumenti per realizzare il vostro destino: spostate l’attenzione da voi stessi agli altri, e sviluppate solidarietà e condivisione. Gli obiettivi su cui proiettare il vostro potenziale creativo sono fuori di voi.

Nodo Nord in Dodicesima Casa (Nodo Sud in Sesta)

Con questa configurazione nodale, il senso pratico e la concretezza non vi mancano. Nelle vite precedenti, eravate perfezionisti, con uno smodato senso critico. Perciò, gli eventi di questa incarnazione vi metteranno spesso di fronte al disordine e alla confusione. Il vostro ego smisurato vi farà sentire sottovalutati e insoddisfatti, e vi lamenterete di non essere giustamente ricompensati dalla vita per il vostro valore. La rabbia e la gelosia si tradurranno spesso in malattie che vi metteranno fuori gioco per lunghi periodi e vi potranno servire come opportunità per guardarvi dentro onestamente. Il salto evolutivo sarà possibile se darete fiato all’anima, sviluppando sensibilità, intuito e immaginazione. Il vostro karma vi condurrà quasi certamente a crisi di coscienza che saranno il passaggio obbligato dal mondo della materia a quello della spiritualità e della fede.