Solstizio d’Estate ed Eclissi Solare – 2020: il secondo tempo sta per cominciare, di Roberta Turci

In un anno così stra-ordinario, in un momento epocale, di grande trasformazione, non poteva che esserci un Solstizio eccezionale (sabato 20 giugno alle 23:44), seguito da un’Eclissi Solare (domenica 21 giugno alle 8:40), l’ultima della serie con i Luminari nel segno del Cancro.

IMG_2547

La combinazione di un Solstizio con un’Eclissi rappresenta un cambiamento molto forte, che vedremo manifestarsi sia a livello collettivo sia a livello individuale. Dobbiamo tirar fuori il nostro Sole interiore: è ora di manifestare qualcosa che mostri la nostra identità, allineata con il proposito dell’anima (Nodo Nord).

Normalmente, in una serie, c’è una sola Eclissi Solare allineata con il Nodo Nord. In questo ciclo, iniziato nel 2018, ce ne sono ben 3! La prima è stata quella del 13 luglio 2018 (il Nodo Nord era ancora in Leone), la seconda quella del 2 luglio 2019 (la più potente, con Saturno congiunto al Nodo Sud, e il Nodo Nord in Cancro), e la terza è quella di domani, 21 giugno, con il Nodo Nord in Gemelli.

Come scrivevo in occasione dell’Eclissi del 2 luglio 2019,

un’Eclissi Solare avviene sempre in concomitanza con una Luna Nuova, quando Sole e Luna sono congiunti e allineati con la Terra. Pertanto, per la definizione stessa di Nodo Lunare (puoi approfondire il significato dei Nodi Lunari qui e qui), un’Eclissi si verifica sempre in prossimità dei Nodi.

Il 21 giugno, i Luminari sono strettamente congiunti al Nodo Nord, che si trova però già nel segno dei Gemelli, a 29°. Sulla polarità opposta, in Sagittario, troviamo ovviamente il Nodo Sud. I Luminari sono quadrati a Marte in Pesci, e fanno un aspetto di quinconce con Saturno, retrogrado a 0° dell’Aquario.

Il Sole dice: io voglio…

La Luna dice: io ho bisogno di…

Saturno dice: io devo…

Bisogna metterli d’accordo, e non è semplice.

Il trigono Venere – Saturno ci rende consapevoli che ci sono responsabilità e limiti da rispettare. Ma dobbiamo essere flessibili, adattarci, trovare un equilibrio.

La quadratura con Marte indica che siamo ancora confusi sul da farsi: non è tempo di agire. Questo è piuttosto il momento di prendere coscienza di dinamiche inconsce e ferite profonde. In Pesci si trova anche Nettuno, governatore esoterico del segno del Cancro: bisogna nutrire gli altri in modo disinteressato, andando oltre i propri bisogni soggettivi. Riusciremo a vedere quali ferite ci impediscono di farlo?

Con questa Eclissi siamo spinti a rivalutare tutto quello che abbiamo vissuto negli ultimi due anni e a costruire una nuova stabilità, un nuovo modo di sentire noi stessi, e ridefinire il concetto di sicurezza, sia quella che possiamo offrire agli altri sia quella che desideriamo per noi.  Quanto sacrifichiamo noi stessi per illuderci di essere al sicuro? 

Come scrivevo in questo articolo, dedicato all’Eclissi Solare in Capricorno del dicembre 2019, in cui ho riportato gli aspetti più significativi dei passaggi in atto e il messaggio di questo ciclo di eclissi,

Non siamo tutti pronti ad accogliere la nuova Era, ma anche i più refrattari saranno costretti ad aprire gli occhi e rivedere vecchie decisioni, e a cambiare strada. Chi non lo farà, e si opporrà al cambiamento, vedrà manifestarsi la nuova energia sotto forma di eventi spiacevoli e destabilizzanti. Le Eclissi sono proprio i momenti in cui è più difficile sottrarsi all’influenza delle energie in azione, e anche chi non è connesso con il proprio sentire e rimane ancorato a una visione materialistica e superficiale della vita, viene spinto a scendere in profondità.

C’è molto da rivedere dentro di sé. D’altronde, ci sono ben 5 pianeti retrogradi.

Venere ci sta aiutando a rivalutare valori e desideri, per avere poi le idee più chiare su quello che vogliamo veramente. Riprenderà il moto diretto il 25 giugno.

Mercurio è il grande protagonista. Chi più di lui può accompagnarci a guardare in faccia l’ombra? Guarda caso, che non è ovviamente un caso, bensì una sincronicità, fa la sua retrogradazione nel Cancro (dal 18 giugno al 12 luglio, dai 14° ai 5° del segno), segno associato alle radici, alle fondamenta su cui abbiamo edificato la nostra “casa”, alla storia famigliare, alle immagini sepolte nella psiche profonda.

Con Mercurio retrogrado si fa un viaggio nel tempo, nei ricordi, per comprendere il passato, rivedere luoghi e persone, rivalutare progetti e decisioni.

Il prossimo 1° luglio, quando Sole e Mercurio saranno congiunti, potremo renderci conto di quello che vogliamo fare veramente, e iniziare a muoverci verso un nuovo progetto, anche se è sempre bene aspettare che Mercurio torni diretto prima di definire le cose e firmare accordi o contratti.

Come sappiamo, Mercurio retrogrado è un buon momento per comunicare le emozioni, ma è anche possibile che ci siano fraintendimenti, errori di valutazione, problemi con i mezzi di comunicazione e di trasporto, o che tendiamo a perdere oggetti e dimenticare appuntamenti.

Tuttavia, Mercurio retrogrado ci offre anche la possibilità di attivare l’emisfero destro: il messaggio che porta può servirci per cambiare il nostro modo di percepire e vivere il mondo che abbiamo attorno. Può esserci un significativo cambio di visione, e risvegliarsi la creatività.

Guarda in quale zona della tua carta natale si trova il segno del Cancro: la retrogradazione di Mercurio, il Novilunio e l’Eclissi si verificano lì,  e hanno sicuramente qualcosa di importante da dirti!

Tutti i pianeti retrogradi stanno aiutandoci a rivedere aspetti della nostra vita, ed esplorare possibilità, in modo da essere più consapevoli quando programmeremo il futuro.

Anche Nettuno sta per cominciare il moto retrogrado, il 23: qualsiasi decisione andrà presa in accordo con l’anima, e in sintonia con l’anima mundi. Per raggiungere i nostri obiettivi, abbiamo bisogno di collaborare con gli altri, di non muoverci solo per egoismo!

E quando Marte entrerà in Ariete, nuove energie si metteranno al servizio del cambiamento. Avremo modo di imparare cose nuove, che ci serviranno per prendere iniziative e lottare per una tranquillità autentica.

Nessuno può farci sentire al sicuro, se non ci sentiamo sicuri interiormente. Ma non siamo stati abituati a reggerci in piedi da soli. L’enfasi in Capricorno, coadiuvata da Urano in Toro, sta destrutturando il vecchio paradigma, corrodendo lo scheletro del mondo come l’abbiamo conosciuto. Ci sta facendo mettere tutto in discussione, affinché rimanga solo l’essenziale, ciò che è vero. 

Un Novilunio in Cancro con Eclissi ci porta impietosamente e inevitabilmente davanti a noi stessi, nudi, disarmati. Le ferite più profonde si mostrano: se vogliamo, possiamo vedere chiaramente lo schema istintivo che mettiamo in atto per negarle e proteggerci dal dolore. Se vogliamo, possiamo smettere di raccontarcela, e guardare in faccia le nostre paure.

Dov’è la tua Luna natale? In quale segno cade? Guarda anche la casa in cui si trova e il reggente di quella casa. E gli aspetti che fa. Quando non siamo consapevoli, si manifesta lo schema inconscio, la modalità a cui siamo abituati, che si attiva per difesa. Se diventiamo coscienti delle dinamiche istintive, possiamo trasformarle, e la Luna allora manifesta la sua faccia luminosa.

In questi articoli dedicati alla Luce Karmica della Luna (parte I e parte II) trovi le parole chiave che ti mostrano le due facce, e ti aiutano a comprendere qual è il salto di coscienza che devi fare.

Ti ricordi quando ho definito il 2020 un’onda anomala? Scrivevo, a proposito di Giove in Capricorno:

Bisogna demolire per poter ricostruire. Bisogna perdere l’equilibrio per spiccare il salto. Quante volte hai rinunciato al tuo sogno, rimanendo ancorato a ciò che conosci, per paura della solitudine e del giudizio? 

Il primo tempo del 2020 ci ha tenuto col fiato sospeso: tra colpi di scena e silenzi, tante certezze sono crollate. Si è svelata tutta la nostra vulnerabilità. Il secondo tempo sta per cominciare. Ma non metterti comodo. Le perturbazioni continuano. Scegli tu, se imparare a surfare, o resistere all’onda anomala. Ma sappi che se tenti di resisterle, il rischio che ti travolga è alto.

E per surfare, bisogna essere leggeri. Perciò, è meglio lasciare andare le zavorre, tutto quello che non serve più. Lo so che è difficile. Ci sembra impossibile fare a meno di persone, luoghi e abitudini che abbiamo considerato finora imprescindibili.

Il 30 giugno, Giove e Plutone saranno congiunti per la seconda volta, ed entrambi ora sono in moto retrogrado: il vero pericolo adesso è la tua paura. Che è anche la mia. La paura di non farcela, di perdersi, di morire. Ma alla paura non si sfugge. Solo se la guardi negli occhi, puoi scoprire che in te c’è anche il coraggio di andare avanti lo stesso. Che puoi abbandonarti al flusso, con fiducia. E raggiungere la riva, dove sarai al sicuro, sano e salvo.

Che dici, ci troviamo là?

Intanto, ti aspetto per la conferenza organizzata dal CIDA su zoom, domani, 21 giugno, alle 17:30. Parleremo delle Eclissi!

Ti ricordo anche il mio canale YouTube, su cui trovi, tra gli altri, il tutorial che ti aiuta a vedere dove cadono le lunazioni e i transiti nella tua carta natale. Se ti piacciono i miei video, iscriviti al mio canale, e metti mi piace e condividi! Grazie!

Puoi anche contattarmi per una consulenza personalizzata: roberta.turci@gmail.com L’interpretazione in chiave karmica ed evolutiva del tuo tema natale ti permette di comprendere meglio la destinazione scelta dalla tua anima, le lezioni che hai già imparato e quelle cha ancora devi apprendere. E con gli strumenti del counseling immaginale, posso aiutarti a fare anima…

Un immenso abbraccio di Luce e buon Solstizio!

Roberta

 

 

 

Solstizio d’estate 2019: connettiti al tuo potere, di Roberta Turci

bald-eagle-flying-at-sunrise_u-l-pzqceo0

Alle 17:54 di giovedì 21 giugno, il Sole entra nel segno del Cancro, raggiungendo Marte e Mercurio, e il Nodo Nord. Nel segno opposto, la congiunzione Saturno – Nodo Sud, e Plutone. L’asse Cancro – Capricorno è dunque sempre più sollecitato in attesa dell’ulteriore impatto che genereranno le Eclissi di luglio. Particolarmente coinvolti in questi movimenti celesti sono i nativi del Cancro e del Capricorno, e coloro che hanno Luna o Ascendente in questi due segni, ma tutti ne sentiremo gli effetti, in base ai settori della nostra carta natale interessati dai vari transiti.

In estrema sintesi, siamo caldamente invitati a diventare grandi, a smettere i panni delle vittime, ad assumerci le nostre responsabilità e ad affermare il nostro potere personale, invece che rinchiuderci in definizioni, ruoli sociali e personaggi improbabili che, mentre si lamentano e rivendicano diritti, si assoggettano senza coscienza a un potere esterno cieco e spietato.

Eris, dea della discordia, un Marte in gonnella agguerrita e dissacrante, forma una croce a T con l’opposizione Marte – Plutone, una configurazione esplosiva che spinge alla re-azione. E qui è necessario ricordarsi che i pianeti non provocano nulla, non sono causa di eventi, ma solo simboli di un’energia che ci avvolge e sospinge, e che siamo noi a scegliere come utilizzarla. Quindi, se siamo inconsapevoli e addormentati, guidati dalla mente razionale, e presi dal nostro umano bisogno di controllo e di riconoscimento, ci comporteremo come mine innescate, che esplodono alla prima scintilla. Ma se siamo centrati e consapevoli, sapremo fermarci, respirare, connetterci alla nostra anima, e combattere solo per quello che sentiamo vero nel cuore.  Re-agire, senza sapere qual è la direzione, è un dispendio inutile di forze, e servirebbe solo a innescare una catena di reazioni sempre più disfunzionali e distruttive.

Nettuno è stazionario proprio nel giorno del Solstizio, e inizia poi un moto retrogrado che durerà circa 3 mesi. Nettuno è il mare cosmico in cui siamo immersi, è connessione, è compassione, è amore incondizionato, e sogno. Ma per chi non è ancora riuscito a sentire la propria anima vibrare, per chi ancora vive immerso nella Matrix e ne è completamente condizionato, Nettuno è solo portatore di ansia, incertezza, e confusione.

Nettuno è a 18° dei Pesci (si è incantato sul mio Nodo Nord!), segno che governa, e forma una croce a T con l’opposizione Giove – Venere! Qui la sfida è radicarsi, stare ancorati alla quotidianità, alla Madre Terra, scegliere il silenzio, la solitudine, rilassarsi in mezzo alla natura, celebrare ogni giorno piccoli rituali, ascoltare musica armonizzante, meditare, esprimersi attraverso la creatività. Ed è una sfida, perché il mondo intorno a noi ci strattona continuamente, ed è facile cadere nelle sue trappole senza accorgersene. Nettuno può esprimersi anche come tendenza a rifugiarsi in un mondo di fantasia, per sfuggire alla realtà. E sono tante le persone che se la raccontano, che cercano scappatoie, che si nascondono dietro maschere e ruoli, e non vivono la vita che la loro anima avrebbe scelto per loro. Persone che chiamano amore quello che è attaccamento, che sono ostaggio della paura della solitudine, del vuoto, della perdita, del silenzio. Non sanno chi sono, e costruiscono la propria esistenza intorno a un’illusione. Hanno sentito dire che si fa così, e l’hanno fatto. Tra mille alibi, con superficialità. Alcune  continueranno a non capire: per loro non è ancora tempo. Altre invece apriranno gli occhi, e cominceranno ad accorgersi che quelli che hanno creduto essere “valori“, in realtà erano solo bisogni. Ed è ora di smontare il teatrino.

Stiamo costruendo un nuovo modello di realtà, stiamo assistendo alla progressiva, inesorabile trasformazione di un vecchio paradigma che non regge più. La stagione delle Eclissi, di cui scriverò a breve, illuminerà impietosamente il sentiero che conduce a destinazione, ma questo Solstizio già ci offre l’opportunità di intravedere la via. Il velo che separa il visibile e l’invisibile è sottile, e, se vogliamo, possiamo “sentire” ciò che è, e agire di conseguenza. In questo periodo, i sogni possono essere ancora più lucidi e guaritori, portatori di messaggi facilmente decodificabili. Ma bisogna avere il cuore aperto, bisogna abbandonare il desiderio di controllo, la paura della solitudine, l’attaccamento alla sicurezza materiale. Altrimenti il canale si chiude, e resterà solo la sensazione di fluttuare nel caos, senza meta.

C’è una bella Luna in Acquario che ci viene in aiuto: come aquile, possiamo volare su ogni cosa, con l’occhio vigile, ma distanti, osservare dall’alto e aspettare il momento più opportuno per puntare l’obiettivo. Un’aquila non si sente mai persa, né sola. Non cerca approvazione né sostegno, si fida di sé, della propria vista acuta, della forza delle proprie ali.

Per volare alto, bisogna fidarsi, e affidarsi. O non resta altro che seguire uno stormo fra i tanti. A noi la scelta, come sempre.

Buon Solstizio, e felice Estate!

Con amore,

Roberta

P.S. Se vuoi comprendere meglio il cammino che la tua anima ha scelto, e il significato che hanno per te questi transiti, puoi scrivermi al seguente indirizzo: roberta.turci@gmail.com. 

SOLSTIZIO 2013 di MADDALENA

Free Chart 63%

 

Questo è il Tema del Solstizio, ovvero l’ingresso del Sole nel segno del Capricorno insomma l’inizio ufficiale dell’Inverno, domificato per Milano.

 E’ il giorno più corto dell’anno, simbolicamente si considera come la rinascita del Sole-bambino, dal 21 infatti il giorno comincia ad allungarsi un pochino e a donarci qualche minuto in più di luce.

 E’ considerato un momento importante in quanto si ritiene dia indicazioni riguardo ai popoli, i governi e per fino per la finanza per la durata  dell’anno che segue. E’ chiaro che in luoghi differenti i pianeti si posizioneranno in case differenti dando quindi a ciascun luogo prospettive diverse.

 Per Milano, l’Ascendente è in Cancro, esattamente congiunto a Giove: enfatizza e pone in primo piano le necessità riguardanti la casa e la famiglia.

E della casa sicuramente si occuperanno i nostri legislatori, ma poiché noi, come popolazione, tendiamo ad identificarci con ciò che possediamo,   consideriamo un attacco personale tutto ciò che è diretto a svalutare o a privarci dei nostri beni, per difenderli usiamo tutta la nostra aggressività, diventando litigiosi e polemici senza più riconoscere con equità ciò che è giusto da ciò che non lo è.

 E’ possibile che i conflitti con l’autorità incanalino le tensioni già esistenti anche per la mancanza di lavoro dei giovani, per il fatto che i nostri figli non abbiano la possibilità  di esprimere i loro talenti a causa della congiuntura economica e le lotte di potere in atto.

 Plutone, come espressione del potere, sembra indicarci gli interventi di qualcuno senza scrupoli che rischia di creare gravi tensioni e di far sentire le persone come vittime e non più come cittadini.

 Nettuno indica che un cambiamento è necessario ed auspicabile, e che bisogna soccorrere i più deboli (magari anche  stranieri – è infatti in 9 casa) ma bisognerebbe evitare di dar seguito a persone sovversive o peggio che portano avanti valide istanze politiche o sociali ma in maniera fanatica e potenzialmente rivoluzionaria. Come sempre il rischio o meglio la voglia di farsi giustizia da soli può solo portare a guai con la legge.

 Marte in Bilancia fino al 26 luglio rende i rapporti con gli ‘altri’ in genere abbastanza nervosi e non favorisce le Borse, specialmente Wall Street (nei periodi peggiori, questa posizione di Marte in Bilancia era quasi sempre presente!)

 Il primo dell’anno coincide anche con la Luna Nuova in Capricorno, che parrebbe indicare un nuovo ciclo ed una spinta in avanti, ma la stretta congiunzione con Plutone conferma quanto già insito nei quadrati del Solstizio: liberarsi del passato per creare un futuro migliore non sarà cosa semplice.

 

A tutti i migliori auguri di Buone Feste e Felice Anno Nuovo, che le stelle vi siano propizie

 Maddalena