30 agosto 2019 – SuperLuna Nuova in Vergine: osa o ti perderai, di Roberta Turci

21231869_1313316895457874_364700916448767206_n-e1505860823470La SuperLuna più potente dell’anno sarà nera, confusa col buio. La vera forza non ha bisogno di mostrarsi. Si fa sentire nell’invisibile solo da chi ha imparato a distinguere.

Alle 12:37 di venerdì 30 agosto, a 6°46′ del segno della Vergine, un nuovo, significativo,  ciclo ha inizio. Sole, Luna, Mercurio, Venere e Marte in Vergine, formano un aspetto di trigono con Urano, in Toro. E tutti questi pianeti, con l’eccezione di Mercurio, fanno trigono a Saturno, in Capricorno. La Terra, elemento dominante, parla di concretezza, ordine, praticità, disciplina, precisione, ma non senza creatività, innovazione e ingegno ispirato. Non scordiamoci che sullo sfondo c’è sempre la quadratura tra Giove e Nettuno, accordati a una visione elevata e a una sana spiritualità.

La SuperLuna è un inizio speciale, una grande occasione. Metti un intento, pianta i tuoi semi! Guarda in quale casa del tuo tema natale cadono i 6° 46′ della Vergine, e fai partire una nuova attività, una relazione, un progetto, a seconda del settore sollecitato. Questo link può aiutarti: TUTORIAL LUNAZIONI

La stretta congiunzione con Marte rende questo Novilunio appassionato ed eccitante. Possono nascere nuove relazioni, grazie alla congiunzione con Venere e al contributo di Mercurio che ci rende curiosi, anche se prudenti. Possiamo esprimere la rabbia in modo più assertivo, rivendicando il diritto di essere noi stessi senza accusare e calpestare gli altri. L’entusiasmo ci trascina fuori dalla zona di comfort, incoraggiandoci a rompere schemi e cambiare abitudini.

Senza dubbio favoriti Vergine, Toro, Capricorno, Cancro e Scorpione, soprattutto se della prima decade. E tutti coloro che hanno pianeti e/o angoli del cielo tra i 4° e gli 8° di questi segni.

Possiamo diventare la versione migliore di noi stessi, pur accettando di essere imperfetti. Possiamo impegnarci per esprimere i nostri talenti, osare, proporre e disporre. Fedeli alla missione della nostra anima. Ma concreti, efficaci, presenti, determinati.

La spiritualità, parola spesso fraintesa e abusata, ci tiene a volte in ostaggio di idee e ideali che restano sospesi nell’impalpabile. Compassione, Amore Incondizionato, Fede, Energia. Ma poi restiamo fermi. Creiamo catene per guarire il pianeta, celebriamo rituali, preghiamo. Ma non cambiamo le abitudini. Come criceti sulla ruota, continuiamo a percorrere gli stessi solchi su strade che non conducono a nulla.

Ci sono quelli che dormono, che cercano i colpevoli, che inveiscono contro chiunque pur di non guardare se stessi, e quelli che vogliono aprire loro gli occhi. Ma né gli uni né gli altri salveranno il pianeta. La nostra Madre Terra sa salvarsi da sé. Da eoni, si sacrifica per noi, e si rigenera, trasformandosi. Basterebbe osservarla davvero, respirarla, onorarla, e troveremmo tutte le risposte. Non è diffondendo dolore e rabbia per ciò che accade che miglioreremo la situazione. Più diamo attenzione alle emozioni negative e agli eventi che le generano, e più daremo loro forza ed energia. E saremo trattenuti alle basse frequenze che non permettono il vero cambiamento.

La Terra andrà avanti da sé, in questo inevitabile processo di morte e rinascita che è alla base della Vita stessa. Non ci aspetterà. L’umanità è giunta al bivio, e non c’è possibilità di ritorno. Ora scegli.

Sei solo tu che puoi scegliere di guardare con gli occhi incantati la bellezza che la Terra ti offre ogni giorno, di vibrare nella gioia, nella gratitudine, nell’amore. Più tieni alte le frequenze, e più contribuirai alla nascita di una nuova umanità. 

Davanti a te c’è il bivio: se scegli di percorrere la strada più in alto, contribuirai davvero a migliorare questo mondo. Sarai sempre più simile a te, alla tua anima, a ciò che sei venuto a essere qui sulla Terra: umano e imperfetto, ma vero. Se scegli la strada più in basso, continuerai a vedere il mondo attraverso le lenti della paura e della rabbia, ti sentirai vittima e impotente. E la vita ti costringerà, con i suoi modi e i suoi tempi, ad aprire gli occhi.

Lasciati contagiare dall’entusiasmo, lasciati travolgere dalla forza, dalla passione. Non rassegnarti, non fermarti, non perderti adesso. Respira. Osa. Sii il mago che spezza gli incantesimi e crea la realtà che vuole.

Come disse Goethe,

“Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, incominciala. L’audacia ha in sé genio, potere, magia. Incomincia adesso.”

E non saprei immaginare un momento migliore di questo…Coraggio!

Con amore,

Roberta

P.S. Se vuoi comprendere meglio il cammino che la tua anima ha scelto per te, puoi richiedermi una consulenza scrivendomi a questo indirizzo: roberta.turci@gmail.com 

21 gennaio 2019: SuperLuna in Leone con Eclissi Lunare Totale, di Roberta Turci

eclissi lunare totale 21 gennaio 2019

L’alba di lunedì 21 gennaio ci regala lo spettacolo di un’Eclissi Lunare Totale. Alle 6:12 sarà al suo culmine la prima delle tre Superlune del 2019, la terza Luna Piena consecutiva che si verifica a 0° del segno interessato.

Questa eclissi chiude un ciclo iniziato l’11 febbraio del 2017, che ha interessato l’asse Leone-Acquario: negli ultimi 2 anni possono esserci stati dei cambiamenti interiori o eventi particolari connessi con le aree della nostra carta natale in cui si trovano questi due segni. In estrema sintesi, il messaggio che ci è stato consegnato da questa serie di eclissi è: “Ciascuno è parte di un Tutto, e affinché il Tutto possa evolvere, ciascuno deve esprimere al meglio il proprio potenziale”.

Il Plenilunio normalmente rappresenta la fine di un ciclo, il compimento di qualcosa, il culmine di un processo. In questo caso, però, con i Luminari a 0°51′, grado critico associato all’inizio, contemporaneamente qualcosa comincia. Il ciclo di Eclissi sull’asse Leone/Acquario termina, ma si è sovrapposto con quello iniziato il 13 luglio 2018 e proseguito con l’Eclissi del 6 gennaio scorso. L’asse Leone/Acquario passa quindi il testimone all’asse Cancro/Capricorno: riconoscere la propria unicità e affermare il proprio potere personale nell’ottica di contribuire alla crescita di tutta la collettività, è il passo necessario per conquistare la sicurezza emotiva, sganciandosi da dinamiche di controllo e dall’eccessivo materialismo.

La Luna è vicina al Nodo Nord, in Cancro, che rappresenta il destino collettivo (del significato del Nodo Nord in Cancro, ho parlato qui). I Luminari, Mercurio, i Nodi e Plutone, quadrano Urano. C’è in atto una rivoluzione silenziosa, interiore, ma sostanziale. Sempre più persone rivendicano libertà ed equità, sempre più persone scelgono di affermare sé stesse, uscendo da schemi prefissati e regole preconfezionate. 

Questo è il momento di fare meno elucubrazioni mentali, usare meno il distacco, l’orgoglio, la razionalità, e di più il cuore, le emozioni e la passione, nelle relazioni. Dobbiamo lasciare andare persone e situazioni che non ci aiutano a esprimere il nostro potenziale. Dobbiamo proseguire il cammino tenendo al nostro fianco solo le persone che ci accettano per come siamo, e sono felici di vederci realizzati e autentici, così come noi siamo felici di sostenere la loro realizzazione. Dobbiamo avere il coraggio di rimanere solo dove ci sono accettazione e amore reciproci.

Non mancherà la tensione, ma d’altronde passaggi così delicati non possono che essere caratterizzati da energie forti, che ci portano all’estremo, per farci trovare il coraggio di lasciare andare tutto quello che finora ci ha trattenuto. Ed ecco che i sentimenti e le emozioni più vere non potranno più essere nascosti.

Quello che deve finire, finirà.

Quello che deve (ri)cominciare, (ri)comincerà.

Meravigliosa, a supporto di questo passaggio, la congiunzione tra Giove e Venere in trigono a Marte, che tra l’altro il 22 gennaio formeranno con la Luna un Grande Trigono di Fuoco, un fuoco trasformatore che alimenterà ulteriormente il salto di coscienza rappresentato dalla quadratura tra Giove e Nettuno. Quest’ultimo aspetto ci chiede in particolare di lavorare sulla ridefinizione del nostro sistema di valori. Dobbiamo lasciare andare anche un’antica, inconscia, accezione del concetto di sacrificio, che per troppo tempo è stato interpretato come una rinuncia di sé e, come tale, considerato un valore (spiego meglio il concetto in questo articolo).

Nuovi incontri, collaborazioni, conoscenze amorose, e ricompense per il lavoro svolto nel passato, possono arrivare soprattutto per chi ha pianeti o angoli del cielo intorno ai 14-15° dei segni mobili (Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci). Attenzione soltanto alle facili illusioni e alle aspettative toppo elevate, che sono ancora figlie dell’ego. L’amore incondizionato, destinazione del nostro viaggio, non definisce, non giudica e non pretende.

img_3005 2

Infine, la quadratura tra Marte e Saturno descrive bene quello che sta accadendo sia a livello collettivo sia individuale: le vecchie strutture, basate sul controllo, sul potere economico, sulla sicurezza materiale, devono essere abbattute, ma bisogna anche saper attendere e assecondare il Tempo della ricostruzione, avendo ben chiaro come e cosa ricostruire.

Le Eclissi sono occasioni speciali, opportunità da cogliere, e possono manifestarsi con eventi improvvisi piacevoli e felici, o dolorosi e destabilizzanti, a seconda del messaggio che ci serve in quel momento. A noi il compito di tenere gli occhi aperti, accorgerci del messaggio, e interpretarlo, per agire poi nella direzione giusta, quella che ci accompagna verso la “nostra” destinazione. Sono particolarmente significative se si verificano in prossimità del nostro Sole, della nostra Luna o dell’Ascendente, con una tolleranza di circa 6°. Guardate quindi se avete pianeti o angoli del cielo tra i 27° dei segni cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno) e i 3° dei segni fissi (Toro, Leone, Scorpione e Acquario).

Ripensate al percorso degli ultimi due anni, soprattutto dal febbraio 2017 a oggi. Qui sotto trovate i link agli articoli relativi alle varie Eclissi sull’asse Leone/Acquario e al passaggio dei Nodi Lunari su questo asse. Rileggerli potrebbe esservi di aiuto per ripercorrere le fasi più significative che vi hanno condotto a oggi.

ECLISSI LUNARE in LEONE – TOP&FLOP dal 6 al 12 febbraio, di Roberta Turci

7 agosto 2017 – Eclissi Lunare Parziale in Acquario: un ciclo si chiude, di Roberta Turci

21 agosto 2017 – La grande Eclissi: ricalibrazione in corso…, di Roberta Turci

Luna Piena in Leone con Eclissi totale di Luna- Top&Flop dal 29 gennaio al 4 febbraio 2018 di Ilaria Castelli

ECLISSI SOLARE e NOVILUNIO in ACQUARIO – 12-18 febbraio 2018, di Roberta Turci

Le Eclissi dell’Estate 2018 (seconda parte), di Roberta Turci

Le Eclissi dell’Estate 2018 (terza parte), di Roberta Turci

9 maggio 2017 – 6 novembre 2018 Nodo Nord in LEONE – Nodo Sud in ACQUARIO: “ABBI IL CORAGGIO DI SPLENDERE!”, di Roberta Turci

La Luna Piena, signora del cielo, splendente nel segno più regale dello Zodiaco, il Leone, è come un faro puntato sulle verità del cuore. Quando la Terra la nasconde, rimane a noi la scelta: stare nel buio o mantenere lo sguardo fiducioso verso la Luce che riemergerà più forte…

Un abbraccio di Luce dal cuore,

Roberta