SIMON LE BON: INTERPRETAZIONE DELLA PERSONALITA’

SIMON JOHN CHARLES LE BON

NATO IL 27/10/1958 ALLE ORE 21.00 A BUSHEY, LONDON, ENGLAND

(SCORPIONE ASCENDENTE CANCRO)

Già dando solo un’occhiata superficiale, si può notare che il tema natale di Simon Le Bon lo rappresenta molto bene: il leader dei Duran Duran, la band che ha fatto impazzire milioni di adolescenti negli anni ’80, ha una personalità molto particolare.Il primo aspetto che colpisce è la concentrazione pazzesca di pianeti nella sua 5° casa che spiega la sua attitudine verso il mondo dello spettacolo e la tendenza agli eccessi, soprattutto in amore e sesso. Si spiega, così, la sua attitudine giovanile per i flirt, visti quasi come un gioco (la sua 5° casa tra l’altro è nel segno dello Scorpione, quello che più di tutti ama il sesso) soprattutto nel periodo dell’apice del suo successo, quando Simon e gli altri “wild boys” del gruppo potevano vantare una valanga di flirt con le donne (soprattutto le fotomodelle) più belle del mondo.

“Non c’è niente di male nelle relazioni di una notte: con questo genere di lavoro è l’unico tipo di relazione che ci possiamo permettere” Simon Le Bon [i]

Anche i meno esperti di musica anni ‘80, ricorderanno molto bene la serata del Festival di Sanremo del febbraio1985 in cui Simon si presentò sul palco con la gamba ingessata: dissero che aveva avuto un incidente, che era scivolato in albergo. In realtà, le cose andarono diversamente. Ai tempi, aveva un flirt con una ragazza del posto; quando il fidanzato di lei li sorprese insieme, lui fu costretto a fuggire dalla finestra dell’appartamento della giovane e durante l’impresa si ruppe una gamba. Era veramente, e per certi versi è ancora, un uomo che può dire di vedere il mondo in tutto il suo fuoco (“see the world in all its fire”) come canta in uno dei suoi maggiori successi. Esaminiamo meglio il suo tema: che il bel Le Bon faccia il cantante si deduce subito dalla congiunzione Sole/Nettuno in 5°, dal suo Urano (pianeta del lavoro) nella 2° casa che è quella della voce e dell’immagine (ha avuto successo anche grazie alla sua immagine), la 6° casa nel Sagittario, segno della musica, nonché alla Luna nel segno del Toro che è quello della voce, in trigono a Plutone (ecco perché ha una voce che ispira sesso, perlomeno secondo le sue fans !). Se non facesse il cantante o l’artista, la congiunzione Sole/Nettuno lo renderebbe davvero troppo inquieto. Credo sia comunque molto inquieto. Anche viaggiare continuamente per lui è una valvola di sfogo, un ottimo modo per scaricare questa pesante congiunzione. La sua bellezza straordinaria è dovuta alla congiunzione Sole/Venere/Nettuno in 5° (Venere in buon rapporto a Nettuno rende belli in modo fuori dal comune) sebbene sia nello Scorpione che non è un segno notoriamente bello; infatti, non ha un tipo di bellezza canonica ma lo definirei piuttosto un “bel tenebroso”. Se aggiungiamo il sestile tra il suo Sole e Plutone, capiamo come mai riesca ad esercitare un così forte fascino. La sua tendenza ad ingrassare si vede dalla congiunzione del suo Sole con Giove oltre che dalla sua Luna in Toro e dall’AS Cancro che mi dicono che mangiare senz’altro gli piace! Il successo gli interessa più che altro come conferma di sé che per ambizione. Più che altro, ha bisogno di apparire sulla stampa, di risultare visibile (Sole 5° sestile a Plutone 3°) . E’ un grande lavoratore, non si stancherebbe mai di lavorare (Saturno in 6°, la casa del lavoro) . Urano in 2° spiega anche gli alti e bassi finanziari del cantante. Sa amministrare bene i soldi (è l’unico dei DD a non aver fatto bancarotta dopo il grande successo degli anni’80!), ma è soggetto a continue oscillazioni nelle entrate ed uscite. E’ comunque una persona che sa costruire, è concreto e ha senso pratico (Saturno 6° trigono a Urano 2°), ha senz’altro una personalità forte e volitiva, un grande spirito di iniziativa e soprattutto è dotato di attitudini al comando, che talvolta sfociano nel dispotismo (Sole sestile a Plutone ). Il suo caratteraccio notoriamente aggressivo è dovuto a molteplici fattori: innanzitutto, ha Marte leso che lo porta ad essere collerico e soggetto ad esplosioni di rabbia improvvise. Tra l’altro, è leso in 11° quindi sull’asse dell’equilibrio. Secondariamente, avere il Sole opposto alla Luna anch’esso sull’asse 5°/11° senz’altro è indicativo di un problema piuttosto serio relativamente alla sfera degli eccessi e dell’equilibrio stesso. Dulcis in fundo, ha anche la Luna in 11° opposta a Nettuno in 5°: i 2 pianeti della psiche e della follia sono in opposizione sull’asse dell’equilibrio… per fortuna fa il cantante ed esorcizza così il suo pizzico di follia …! Probabilmente, ha la fortuna di riuscire scaricare tutti questi aspetti nella sua vita da artista e nei suoi numerosi viaggi e tournée in giro per il mondo. Ha comunque un equilibrio piuttosto instabile; è soggetto ad esaurimenti nervosi (che infatti ha avuto alla fine degli anni ’90 quando i DD ormai erano scivolati nel dimenticatoio) e a sbalzi d’umore (tra l’altro, ha pure Ascendente Cancro, il lunatico per eccellenza).

Per quanto riguarda la vita sentimentale, Simon ha Venere e Luna (i pianeti femminili che indicano il tipo di donna da cui è attratto) opposte quindi ha un contrasto interiore sull’idea di donna. Da un lato, cerca una donna indipendente, che non gli stia addosso e gli lasci fare ciò che vuole (Luna in 11°) ma, allo stesso tempo, vuole che sia tradizionale (Luna Toro), femminile e seduttiva (Luna trigono a Plutone). Credo che Yasmin (la bellissima modella iraniana a cui è legato da oltre 25 anni) sia riuscita ad essere tutte queste cose insieme. Dal punto di vista erotico e sessuale, sembra impossibile da credere, eppure potrebbe essere un po’ insicuro (vista la quadratura tra Marte e Plutone): da lì, forse, nascerebbe il bisogno continuo di misurarsi con le donne in modo esagerato. Inoltre, il cantante dimostra di avere una sessualità di tipo adolescenziale: il suo Marte Gemelli è in 11°, preferisce fare la conquista che concludere effettivamente e ama fare sesso durante i tour (ha Plutone in 3°). La sua 5° casa piena, comunque, denota il suo amore per la bella vita, le donne, il sesso, il mondo dello spettacolo, l’alcool e anche le droghe (seppure ne ha fatto uso solo per un periodo limitato).

“La droga, specie la cocaina, ti fa sentire meglio quando sei on stage e questa puoi considerarla una trappola, una trappola davvero pericolosa. Se vuoi sopravvivere devi assolutamente evitarla. Ed io parlo per esperienza” Simon Le Bon [ii]

Sostanzialmente, è un uomo pieno di contraddizioni perché, in realtà, credo che nella vita dia la priorità agli affetti e alla sua famiglia: la maggioranza dei pianeti del suo tema è posizionata nell’emisfero inferiore, inoltre, ha AS Cancro e Luna in Toro, segni notoriamente dediti alla famiglia e ai valori tradizionali. Il suo matrimonio con la bella Yasmin pare indissolubile e lui la guarda con gli occhi ancora follemente innamorati dopo oltre 25 anni; tuttavia, non mancano le voci di suoi presunti tradimenti e scappatelle, seppure non ne esistano prove evidenti …o comunque non siano mai state confermate. La sua scissione tra Venere e Luna si è quindi espressa anche in questa sorta di dicotomia che perennemente porta avanti. Il cantante ha anche uno splendido rapporto con le 3 figlie: Amber Rose, Saffron e Tullullah, e questo lo si deve al suo Mercurio in 5° congiunto a Giove e Venere. Sempre restando in ambito familiare, il suo Plutone trigono alla Luna in 5° spiega la popolarità della moglie e, recentemente, anche di una delle figlie, Amber, la maggiore, decisa a seguire le orme della madre nel mondo della moda e dello spettacolo.

Ritengo che il successo dei DD negli anni 80 sia dovuto ad una serie di transiti pazzeschi per cui molti pianeti come Urano, Saturno e Nettuno si trovavano a passare proprio nella 5° casa di Simon, sopra al suo incredibile stellium dandogli quindi una grande forza. Ciò ha portato, quindi, i DD all’apice del successo. Tra l’altro, Simon, in quel periodo, aveva anche Plutone di transito congiunto al Sole. Purtroppo, però, era solo un momento fortunato. Passati questi transiti, la popolarità dei DD purtroppo è andata scemando: forse quell’Urano natale in 2°, nel tema di Simon, si è espresso come successo non continuativo bensì altalenante. Il fatto che il Le Bon abbia Marte in 11° casa spiega anche le energie investite nel “progetto di gruppo “Duran Duran e, allo stesso tempo, i diversi litigi e momenti di crisi che hanno avuto lui e gli altri membri del gruppo, fino ad arrivare alla rottura.

Ilaria Castelli

BIBLIOGRAFIA

– “Duran Duran 1981-2006 Glam Pop Party” – M. Santone, D’Antonio – Editori Riuniti

– “Notorious: the unauthorized biography” – S. Malins- Andrè Deutsch Carlton Publishing- 2005

– PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

[i] PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

[ii] PIX – mensile di attualità musicale – n° 3 giugno ‘85

Annunci

I TRANSITI DEL GIORNO DELL’OMICIDIO DI MELANIA REA

Melania Rea è stata assassinata in provincia di Ascoli Piceno il 18 aprile 2011, approssimativamente intorno alle ore 14.30-15.00. Il cielo di quei giorni era a dir poco inquietante: i pianeti lenti (Plutone, Urano e Saturno, eccezion fatta per Nettuno) facevano a cazzotti tra di loro e, ad aggravare la situazione, c’era un potentissimo stellium in Ariete che contribuiva a quadrare (od opporre) i precedenti…ci sono stati giorni in cui addirittura 7 pianeti su 10 si trovavano in Ariete, il segno più violento e bellicoso che ci sia! Come abbiamo visto, le ripercussioni su società, ambiente, politica, economia e quant’altro non hanno tardato a manifestarsi. Il delitto della povera Melania si colloca all’interno di questo quadretto funesto. Nella prima puntata, abbiamo visto che la giovane donna aveva già di suo un tema natale alquanto disastrato; vediamo, ora, come si collocavano nel suo tema natale i catastrofici transiti di quella giornata:

– lo stellium in Ariete si trovava tra la 6° casa e il DS della giovane donna e andava ad opporre lo stellium natale in 12°: in particolare, Marte a 12° Ariete (così come Giove a 19° e a Mercurio a 13°Ariete) andavano ad opporre il Saturno natale della Rea in 12° casa. Contemporaneamente, il Saturno di transito a 12° Bilancia si congiungeva al suo Saturno natale mentre il Sole di transito a 28° Ariete dalla 7° le opponeva Plutone radicale in 12°. Melania, se non fosse stata uccisa, avrebbe dovuto essere operata da lì a poco: l’opposizione dei pianeti di transito in 6° con quelli radicali in 12° presupponeva sicuramente che potessero verificarsi problemi di salute e chiamavano in causa ospedali e interventi chirurgici. Invece, la Rea è stata uccisa e quindi questi inquietanti transiti hanno preso una piega decisamente più macabra (ricordiamo che la 12° è la casa dei sacrifici, degli eventi fuori dalla norma).

– Il transito forse più pericoloso era però l’opposizione di Urano di transito a 2° Ariete dalla sua 6° casa al suo Marte natale in 12°: indubbiamente, l’aggressività insita in questo passaggio planetario era altamente esplosiva! Sicuramente, con un transito simile, i litigi col coniuge non hanno tardato a manifestarsi. Perché col coniuge? Perché Marte, per una donna, simboleggia prima di tutto il compagno, la controparte maschile, anche se può simboleggiare, in alternativa, una figura maschile di riferimento, o comunque l’uomo o il maschio in generale.

– Contemporaneamente, Nettuno a 0° Pesci sulla cuspide della sua 5° casa era quadrato al suo Sole 8°: una certa mancanza di lucidità della giovane Melania che si è ingenuamente fidata del suo assassino? Oppure, con la scoperta dei continui tradimenti di Salvatore, il suo sogno d’amore si era andato ad infrangere?

– Dal canto suo, Plutone (il pianeta che simboleggia, tra le varie cose, anche la morte) viaggiava nella sua 3° casa, quella degli spostamenti: è pazzesco, se si pensa che la giovane madre è stata uccisa durante una gita!!! L’astrologia è incredibile, non finisce mai di stupirmi!

– Il transito che, più degli altri, mi fa pensare ad una possibile colpevolezza di Parolisi è il Sole di transito al DS congiunto alla Venere di Melania, sestile alla sua Luna 8° e opposto al suo Plutone 12°: se lo ascoltate, questo transito, sembra parlare! C’è un uomo (Sole Ariete) che ha una relazione sentimentale con Melania (è in 7° casa e congiunto a Venere) che per potere essere libero di frequentare la sua amante (Luna 8°) decide di eliminare Melania (il Sole oppone Plutone in 12°). Ma ovviamente è solo un’ipotesi. Potrebbe anche essere un maniaco qualsiasi che, sentendosi respinto, è arrivato ad ucciderla. O ancora, potrebbe anche essere una donna, una potenziale rivale in amore: in quei giorni, Venere transitava nei Pesci nella 5° casa di Melania e le quadrava la Luna in 8°. Molto verosimile che i ripetuti tradimenti di Salvatore con la giovane Ludovica fossero venuti alla luce più che mai in quel periodo e la situazione fosse diventata insostenibile: Melania era stanca della situazione. E, probabilmente, una possibile rivale era stanca di lei.

E Parolisi, che transiti aveva?

Il giovane caporalmaggiore aveva dei potentissimi transiti in 8° casa (quella della morte) e i pianeti coinvolti erano quelli più violenti in assoluto:

– Urano in 8° casa quadrato alla Luna 11° : la Luna, nel tema di un uomo, rappresenta la moglie, la compagna. Questo transito è quindi parlantissimo: un evento improvviso e violento ha coinvolto la sua giovane moglie e ne ha provocato la morte.

– Marte, il pianeta più violento in assoluto, si trova a transitare anch’esso in 8° casa e va a rinforzare il passaggio di Urano: insieme, bastano ed avanzano a giustificare il fatto cruento avvenuto nel bosco delle Casermette.

– Anche Giove di transito si trovava nell’8° casa di Salvatore e opponeva la sua Venere 3° nonché la sua congiunzione natale tra Marte e Plutone.

Ora bisogna vedere se l’uomo ha subìto passivamente questi transiti e la violenza che ne consegue oppure se ha introiettato tutta questa carica esplosiva e l’ha riversata contro la povera mogliettina. Che Parolisi sia una vittima o un carnefice non è compito né mio né dell’astrologia stabilirlo: in qualità di astro-detective, ho voluto solamente evidenziare gli elementi astrologici che, a posteriori, giustificano i fatti cruenti accaduti. Ovviamente, lascio ai detective – quelli veri – la formulazione della sentenza definitiva su questo caso.

Alla prossima!

Ilaria Castelli

La vostra astro-detective

 

SALVATORE PAROLISI: COLPEVOLE O INNOCENTE?

La vostra astro-detective oggi è alle prese con un altro caso molto chiacchierato:il delitto di Melania Rea. L’unico indagato in questa vicenda è il marito Salvatore Parolisi; ovviamente, non sta a me dire se sia colpevole o innocente, l’astrologia non vuole avere questa presunzione. Mi limiterò, quindi, ad esaminare i Temi Natali di Melania e Salvatore e a trarne alcune brevi riflessioni.

Salvatore Parolisi è nato sotto il segno della Vergine e ha un Sole in 1° casa congiunto a Saturno che fa di lui un uomo freddo, calcolatore, egoista, molto duro di cuore nonché incline a pensare solamente a se stesso. La scelta della carriera militare sembra calzargli a pennello, considerando la sua attitudine alla disciplina e al rigore impressa dalla medesima congiunzione Saturno/Sole in 1° casa. Inoltre, l’ascendente Leone, nonostante gli sprazzi di generosità che può elargire, contribuisce a fare di lui un individuo concentrato prevalentemente su se stesso. Che sia infedele e “tombeur de femmes” è piuttosto verosimile: il giovane caporalmaggiore presenta una potentissima congiunzione tra Marte e Plutone (i pianeti simbolo della virilità maschile) da far invidia anche a Casanova! Sicuramente, è un amante molto abile e sessualmente passionale. Inoltre, è senz’altro molto sensibile al fascino femminile e incapace di resistere alle tentazioni: la sua Luna in trigono ad Urano lo rende piuttosto opportunista e gli fa cogliere qualsiasi opportunità femminile gli si presenti. Parolisi è anche capace di mentire: il suo Mercurio Leone in 12° sestile alla diabolica congiunzione Marte/Plutone lo dimostra. Questo non vuol dire che sia lui l’assassino: comunque sia, sicuramente tace qualche scomoda verità e i duri addestramenti militari saturnini a cui è stato sottoposto lo hanno forgiato al punto che non è facile farlo crollare. Tra l’altro, il potente stellium in Bilancia, nel tema natale dell’uomo, fa di lui un soggetto molto formale e interessato a salvaguardare principalmente la forma: mi viene da sorridere a pensare che la giovane amante Ludovica l’avesse posto di fronte ad un aut aut perché prendere una decisione, per un individuo con uno stellium in Bilancia così potente, è praticamente fantascienza!!! Povero Salvatore! Eppure piagnucola sempre davanti alle telecamere: è la sua Luna Cancro che fa di lui un “frignone”. L’idea che mi sono fatta io è che, aldilà di tutto, Melania non fosse il suo tipo di donna ideale; lei era una Gemelli con Sole e Luna in Gemelli in 8° casa e Venere in Ariete: come molte delle donne assassinate che ho potuto esaminare, presenta forti elementi “marziani” nel suo tema. La casa 8° molto affollata la espone a situazioni rischiose, la Venere arietina al DS presenta lo stesso ambivalente rapporto con l’aggressività e la violenza già riscontrato in molte vittime.

La povera Melania era una donna ottimista, ingenua, buona: il Giove in 1° casa lo testimonia. Era, però, un tantino autolesionista: con lo stellium in 8° e quello, potentissimo, in 12°, le situazioni ad alto rischio e la forte propensione ad idealizzarle erano all’ordine del giorno. Con quella congiunzione tra Plutone e Saturno all’Ascendente, la giovane donna, forse inconsciamente, aveva forti tendenze autodistruttive che, evidentemente, con i transiti “sbagliati” sono esplose: si vocifera che avesse tentato perfino il suicidio perché esasperata dai continui tradimenti. Melania non era la donna giusta per Parolisi: con la sua Luna Cancro e la sua Venere in Bilancia, l’uomo forse desiderava una donna più remissiva, sottomessa e, soprattutto, più materna e accudente. Giusto per fare un po’ di sinastria di coppia tra i due, lo stellium in Bilancia di lui (con Plutone, Marte e Venere) va a finire proprio nella 12° di lei: un amore fuori dalla norma, il loro; un grosso sacrificio e una grande sofferenza per Melania. In compenso, il Sole e la Luna di lei cadono nella 10° casa di Parolisi: la bellezza della giovane donna era motivo di vanto e di sicurezza in società per un uomo formale quale sembra essere il nostro Parolisi, col suo stellium in Bilancia. Per lui, era una donna da esibire e mostrare in pubblico, un amore di facciata. Inoltre, i loro Soli in esatta quadratura ci parlano di conflitti e diversità caratteriali mentre il Marte di lei che quadra la Luna di lui è un aspetto molto negativo che ci indica che la loro era un’unione infelice, carica di aggressività e basata sul ferirsi a vicenda. Dulcis in fundo, la Venere di lei è bistrattatissima dato che riceve l’opposizione sia da Marte che da Plutone che da Venere di lui: il risultato è che la giovane donna non si sentiva di certo amata né appagata da questa relazione. E i tradimenti erano all’ordine del giorno.

Povera Melania! Si dice che l’amore sia cieco: nel suo caso, come minimo, possiamo definirlo un amore miope! Salvatore Parolisi: che sia lui o non sia lui l’assassino, in ogni caso, forse la moglie avrebbe dovuto mettersi un bel paio di occhiali …

Fine della prima puntata. Nella prossima vedremo i transiti del giorno dell’omicidio.

La vostra astro-detective