I TRANSITI DEL GIORNO DELL’OMICIDIO DI MELANIA REA

Melania Rea è stata assassinata in provincia di Ascoli Piceno il 18 aprile 2011, approssimativamente intorno alle ore 14.30-15.00. Il cielo di quei giorni era a dir poco inquietante: i pianeti lenti (Plutone, Urano e Saturno, eccezion fatta per Nettuno) facevano a cazzotti tra di loro e, ad aggravare la situazione, c’era un potentissimo stellium in Ariete che contribuiva a quadrare (od opporre) i precedenti…ci sono stati giorni in cui addirittura 7 pianeti su 10 si trovavano in Ariete, il segno più violento e bellicoso che ci sia! Come abbiamo visto, le ripercussioni su società, ambiente, politica, economia e quant’altro non hanno tardato a manifestarsi. Il delitto della povera Melania si colloca all’interno di questo quadretto funesto. Nella prima puntata, abbiamo visto che la giovane donna aveva già di suo un tema natale alquanto disastrato; vediamo, ora, come si collocavano nel suo tema natale i catastrofici transiti di quella giornata:

– lo stellium in Ariete si trovava tra la 6° casa e il DS della giovane donna e andava ad opporre lo stellium natale in 12°: in particolare, Marte a 12° Ariete (così come Giove a 19° e a Mercurio a 13°Ariete) andavano ad opporre il Saturno natale della Rea in 12° casa. Contemporaneamente, il Saturno di transito a 12° Bilancia si congiungeva al suo Saturno natale mentre il Sole di transito a 28° Ariete dalla 7° le opponeva Plutone radicale in 12°. Melania, se non fosse stata uccisa, avrebbe dovuto essere operata da lì a poco: l’opposizione dei pianeti di transito in 6° con quelli radicali in 12° presupponeva sicuramente che potessero verificarsi problemi di salute e chiamavano in causa ospedali e interventi chirurgici. Invece, la Rea è stata uccisa e quindi questi inquietanti transiti hanno preso una piega decisamente più macabra (ricordiamo che la 12° è la casa dei sacrifici, degli eventi fuori dalla norma).

– Il transito forse più pericoloso era però l’opposizione di Urano di transito a 2° Ariete dalla sua 6° casa al suo Marte natale in 12°: indubbiamente, l’aggressività insita in questo passaggio planetario era altamente esplosiva! Sicuramente, con un transito simile, i litigi col coniuge non hanno tardato a manifestarsi. Perché col coniuge? Perché Marte, per una donna, simboleggia prima di tutto il compagno, la controparte maschile, anche se può simboleggiare, in alternativa, una figura maschile di riferimento, o comunque l’uomo o il maschio in generale.

– Contemporaneamente, Nettuno a 0° Pesci sulla cuspide della sua 5° casa era quadrato al suo Sole 8°: una certa mancanza di lucidità della giovane Melania che si è ingenuamente fidata del suo assassino? Oppure, con la scoperta dei continui tradimenti di Salvatore, il suo sogno d’amore si era andato ad infrangere?

– Dal canto suo, Plutone (il pianeta che simboleggia, tra le varie cose, anche la morte) viaggiava nella sua 3° casa, quella degli spostamenti: è pazzesco, se si pensa che la giovane madre è stata uccisa durante una gita!!! L’astrologia è incredibile, non finisce mai di stupirmi!

– Il transito che, più degli altri, mi fa pensare ad una possibile colpevolezza di Parolisi è il Sole di transito al DS congiunto alla Venere di Melania, sestile alla sua Luna 8° e opposto al suo Plutone 12°: se lo ascoltate, questo transito, sembra parlare! C’è un uomo (Sole Ariete) che ha una relazione sentimentale con Melania (è in 7° casa e congiunto a Venere) che per potere essere libero di frequentare la sua amante (Luna 8°) decide di eliminare Melania (il Sole oppone Plutone in 12°). Ma ovviamente è solo un’ipotesi. Potrebbe anche essere un maniaco qualsiasi che, sentendosi respinto, è arrivato ad ucciderla. O ancora, potrebbe anche essere una donna, una potenziale rivale in amore: in quei giorni, Venere transitava nei Pesci nella 5° casa di Melania e le quadrava la Luna in 8°. Molto verosimile che i ripetuti tradimenti di Salvatore con la giovane Ludovica fossero venuti alla luce più che mai in quel periodo e la situazione fosse diventata insostenibile: Melania era stanca della situazione. E, probabilmente, una possibile rivale era stanca di lei.

E Parolisi, che transiti aveva?

Il giovane caporalmaggiore aveva dei potentissimi transiti in 8° casa (quella della morte) e i pianeti coinvolti erano quelli più violenti in assoluto:

– Urano in 8° casa quadrato alla Luna 11° : la Luna, nel tema di un uomo, rappresenta la moglie, la compagna. Questo transito è quindi parlantissimo: un evento improvviso e violento ha coinvolto la sua giovane moglie e ne ha provocato la morte.

– Marte, il pianeta più violento in assoluto, si trova a transitare anch’esso in 8° casa e va a rinforzare il passaggio di Urano: insieme, bastano ed avanzano a giustificare il fatto cruento avvenuto nel bosco delle Casermette.

– Anche Giove di transito si trovava nell’8° casa di Salvatore e opponeva la sua Venere 3° nonché la sua congiunzione natale tra Marte e Plutone.

Ora bisogna vedere se l’uomo ha subìto passivamente questi transiti e la violenza che ne consegue oppure se ha introiettato tutta questa carica esplosiva e l’ha riversata contro la povera mogliettina. Che Parolisi sia una vittima o un carnefice non è compito né mio né dell’astrologia stabilirlo: in qualità di astro-detective, ho voluto solamente evidenziare gli elementi astrologici che, a posteriori, giustificano i fatti cruenti accaduti. Ovviamente, lascio ai detective – quelli veri – la formulazione della sentenza definitiva su questo caso.

Alla prossima!

Ilaria Castelli

La vostra astro-detective

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...