Il cielo di settembre di Ilaria Castelli

Settembre, andiamo. E’ tempo di migrare.

Quest’anno il rientro dalle vacanze è proprio duro. Visto il clima che si respira, tra crisi energetica, la guerra in Ucraina, le elezioni politiche, l’incertezza dei prossimi mesi e il continuo tamtam mediatico che ci vuole costantemente su una vibrazione di panico e sfiducia, probabilmente avvertiamo tutti il desiderio di fuggire lontano da questa sorta di apocalisse che coinvolge l’intero pianeta.

Restare centrati e non farsi coinvolgere da questo marasma sembra una missione impossibile.

E allora quali sono le sfide che questo mese porta con sé?

Il vero e proprio incipit dell’energia di settembre ha avuto avvio con il Novilunio in Vergine del 27 agosto con entrambi i luminari in quadratura a Marte Gemelli.

Sicuramente, i transiti del mese vedono come protagonisti i Segni Mobili, ovvero Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci. Per questi Segni, in particolare, è giunto il momento di affrontare quei discorsi spinosi lasciati in sospeso da illo tempore. Con Marte in Gemelli la comunicazione è in primo piano: questo è il momento più adatto per togliersi quei famosi sassolini dalle scarpe e mettere sul piatto i sospesi con le persone che amiamo, in modo da chiarirli una volta per tutte.

Provate a farlo (io per prima, da buona Sagittario, coinvolta in pieno da questi passaggi, mi sono sentita forzata a cambiare schema comunicativo e ho tentato di andare a fondo per sciogliere i sospesi con alcune persone. E ne sono uscita vincente! Talvolta, è tutto molto più semplice di come ce lo immaginiamo, sprechiamo tempo inutilmente se evitiamo di trasmettere agli altri le nostre emozioni più profonde).

Giusto perché lo sappiate: tutti i nodi relazionali irrisolti che non sciogliamo rimangono dentro di noi come energia stagnante e, anche se non ce ne accorgiamo, rappresentano un blocco che ci trasciniamo in tutte le nostre relazioni, amicali, familiari, sentimentali, professionali.

La sfida del momento è dunque quella di trovare le parole giuste per esprimere ciò che abbiamo nel cuore, nel bene o nel male. Dire a chi ci ha ferito che ci ha fatto soffrire. Far sapere a chi amiamo quanto è importante per noi. Ringraziare chi ci accetta per quello che siamo e far notare a chi invece non ci ascolta che esistiamo anche noi e meritiamo attenzione. Ovviamente, con i dovuti modi e nel rispetto di chi abbiamo di fronte.

Ad ogni modo, l’energia settembrina arriverà al suo climax con il Plenilunio in Pesci del 10 settembre che coinvolgerà ancora una volta i Segni Mobili dal punto di vista emozionale.

Vi faccio una sintesi degli eventi astrologici salienti del mese:

  • Saturno e Urano si ritrovano in quadratura dopo svariati mesi in cui la dissonanza si era sciolta. E stavolta le problematiche economiche da affrontare sembrano ancora più gravi di quando si scontrarono durante il primo e secondo lockdown (ma per fortuna si tratta degli ultimi colpi di coda, con dicembre le strade dei due pianeti si divideranno definitivamente)
  • Il 10 settembre, Mercurio inizia un moto di Retrogradazione a 8° Bilancia (orbita 8° Bilancia- 24° Vergine) che terminerà il 2 ottobre. In questo lasso di tempo, come sempre, evitate di siglare contratti e prendere decisioni di vitale importanza.
  • Venere entra in Vergine il 5 settembre e ci aiuta a trovare dentro di noi la pragmaticità e la capacità organizzativa utili a ripartire nel modo migliore sul lavoro e nella vita quotidiana
  • Venerdi 23 alle ore 15 circa avrà luogo l’Equinozio d’autunno. Avremo modo di parlarne nelle prossime settimane

Dulcis in fundo, la Luna Nuova in Bilancia del 25 inaugura ufficialmente un nuovo mese astrologico che chiama in causa un altro tipo di colorazione. 

Nel frattempo, le lezioni evolutive del Nodo Nord in Toro continuano a manifestarsi e a coinvolgerci tutti e ci richiedono di rimanere saldi e trovare dentro di noi quelle certezze che fino al periodo pre-Covid cercavamo all’esterno. Il timore di restare senza risorse è destabilizzante, il segreto è cercare di gioire delle piccole cose, ritrovare la semplicità dello stare insieme e rimanere centrati senza farsi travolgere dalle paure.

Spegnete la TV e trascorrete più tempo nella natura. E ricordatevi che ne avremo per quasi un altro anno (fino a metà luglio 2023) poi il Nodo passerà in Ariete e, se avremo lavorato bene dentro di noi, ci ritroveremo più forti e con tanta consapevolezza in più.

Il Segno al top per il mese di settembre è il TORO. Questo è il Segno che potrà beneficiare maggiormente dei transiti eclatanti nel Segno amico della Vergine (da Venere a Mercurio, da Urano a Plutone riceverà trigoni a tutto spiano). L’obiettivo del mese sarà quello di tirare fuori la creatività e sfruttare al meglio i vantaggi di questo cielo favorevole in tutti i settori della propria vita.

Per maggiori dettagli, vi rimando alle top&flop settimanali che riprenderanno a breve

Un abbraccio,

Ilaria

N.B. Se avete bisogno di una guida che vi aiuti a decifrare il vostro cielo o se volete approfondire la vostra situazione personale, potete chiedermi un consulto scrivendo al mio indirizzo email: castelli.ilaria@gmail.com.

La Luna Nuova di Settembre: il tempo dell’azione, di Roberta Turci

L’ultimo Novilunio dell’estate, il primo dopo il corridoio delle Eclissi, si verifica nella serata di domenica 9 settembre: Sole e Luna si abbracciano a 17° del segno della Vergine, opponendosi a Nettuno, retrogrado nei Pesci. Da una parte il pragmatismo, dall’altra l’idealismo. Da un lato il perfezionismo, dall’altro la confusione. La sfida è integrare queste energie opposte: dobbiamo lasciare andare le pretese di perfezione, e imparare ad accettare l’altro per quello che è, ricordando che critichiamo negli altri le nostre ombre. D’altra parte, se cerchiamo di apparire perfetti, inganniamo gli altri e noi stessi. In questo eterno gioco di specchi, accettare le imperfezioni altrui significa accettare le proprie, e viceversa. Due importanti trigoni (e ben tre sestili) supportano questa opposizione per aiutarci a far vincere la bellezza dei sentimenti sulle paure e gli (auto)inganni: quello tra Giove e Nettuno, entrambi in segni d’acqua, e quello tra i Luminari e Plutone, in segni di Terra.
astro_w2gw_9_9_2018_20_01_27.66519.7017
Guarda dove cadono i 17° della Vergine nel tuo Tema Natale: in quale casa si trovano? Fanno aspetti con pianeti, punti o angoli del cielo? (Qui trovi indicazioni per l’interpretazione della Luna Nuova nelle case)
Sentiranno gli effetti di questo Novilunio soprattutto i nati nella seconda decade dei segni mobili (Vergine, Pesci, Gemelli e Sagittario), così come tutti coloro che hanno pianeti personali, Ascendente o punti significativi della carta natale, tra i 15° e i 19° della croce mobile. Poiché sono coinvolti fortemente anche gli elementi Terra e Acqua, ne potranno risentire anche i segni di questi elementi, in base agli aspetti individuali.
In apparente moto retrogrado sono anche Urano, Plutone e Chirone, che continuano a supportare il nostro lavoro di introspezione, mentre da giovedì 6, Saturno è tornato diretto, dando ufficialmente il via al tempo dell’azione.
Sullo sfondo l’energia profonda e appassionata di Venere, che nella mattinata di domenica 9 si sposta nel segno dello Scorpione, e sarà protagonista per tutto l’autunno di un interessante anello di sosta, di cui ho diffusamente parlato nell’articolo “L’anello di sosta di Venere”.
Il Novilunio è sempre tempo di nuove partenze, e il segno della Vergine è legato alla salute del corpo fisico e della nostra Madre Terra, alla pulizia e alla purificazione. Mettere ora un nuovo intento, connesso a questi temi, nella propria vita, significa muoversi nel flusso e avere quindi il vento cosmico a favore: questo è il modo più costruttivo di usare l’astrologia!
Ora, è quindi il momento ideale per iniziare una nuova cura, ricorrendo preferibilmente a rimedi naturali e a tecniche energetiche (più si alzano le frequenze a cui vibriamo, e meno tolleriamo le preparazioni chimiche, che alterano l’equilibrio naturale e di certo non lo favoriscono), ma anche per cominciare a praticare un’attività fisica, o seguire un nuovo regime alimentare, perdendo abitudini poco sane e imparando a mangiare meglio. Nutrirsi non è solo un atto necessario per il sostentamento del corpo, e dovrebbe essere vissuto e celebrato come un vero e proprio rito di nutrimento dell’anima. Tutto ciò che introduciamo nel corpo, si trasforma in energia: stiamo bene attenti a come alimentiamo le nostre cellule! Energie pulite manterranno in salute non solo il nostro corpo, ma anche la nostra mente e la nostra anima. E soprattutto non dimentichiamo che il corpo è il canale attraverso il quale l’anima manda messaggi e segnali…!
Anche Chirone, a 0° dell’Ariete (il primo grado dello Zodiaco, quindi simbolo del principio di ogni cosa!) in quadratura con Saturno, suggerisce riti di pulizia e purificazione, che non riguardino solo il corpo fisico (è senza dubbio il momento ideale per seguire un protocollo disintossicante!), ma anche la mente e l’anima. Possiamo perciò cavalcare questi aspetti celesti, eliminando situazioni e abitudini nocive, cominciando dagli oggetti inutilizzati che intasano le nostre case, i garage e le cantine. Più spazio facciamo, più ci alleggeriamo, rendendo più facile l’ingresso nelle nostre vite di ciò che è “nuovo”, sia in senso materiale sia in senso metaforico!
Siamo anche invitati a prestare maggiore attenzione alla salute del nostro pianeta: l’aspetto di quadratura tra Marte e Urano, che sarà di nuovo esatto il 18 settembre, rappresenta bene i moti di ribellione della Terra, alla quale dobbiamo maggiore rispetto e più gratitudine. Urano in Toro nei prossimi 7-8 anni continuerà a mantenere viva l’attenzione su questi temi!
Marte si trova a 29° del Capricorno, grado critico che amplifica la simbologia dell’archetipo: potremmo quindi avvertire frustrazione e provare rabbia. Queste emozioni sono tuttavia funzionali al risveglio e alla ribellione, e possiamo utilizzarle proprio per lasciare andare abitudini, luoghi, persone e cose che non ci servono più, favorendo così il processo di trasformazione interiore richiesto da Plutone, ottava superiore di Marte.
L’11 settembre, Marte rientra nel segno dell’Acquario, accelerando il passo dopo la lunghissima sosta e la retrogradazione. Osserva quale casa o quali case sono interessate dal passaggio di Marte, perché in quei settori vedrai muoversi le cose più rapidamente!
Inoltre, in prossimità del Novilunio, Saturno, Urano e Mercurio formano un Grande Trigono di Terra (che è esatto il 7 settembre): le nostre idee e i nostri pensieri (Mercurio) possono ora essere al servizio dell’evoluzione, allineati con le intuizioni della mente superiore (Urano), concretizzandosi in progetti costruttivi e duraturi (Saturno).
Possiamo ora pianificare nei dettagli quello che vogliamo veramente. Dalla visualizzazione, supportata da emozioni vivide e intense, alla realizzazione, il passo può essere breve, se manteniamo alte le vibrazioni, coltivando gioia e gratitudine. Siamo creatori e protagonisti della nostra realtà, ma dobbiamo credere in noi stessi, esprimere i nostri talenti, riconoscere la bellezza dei sentimenti che proviamo, e avere il coraggio di allinearci con le nostre più profonde convinzioni. Il successo è a portata di mano, per chi non ha paura di afferrarlo. Pronti??? Azione!
Un abbraccio di Luce,
Roberta