L’ultima Luna Nuova dell’anno: l’essenziale è invisibile agli occhi, di Roberta Turci

little_prince

L’ultima Luna Nuova del 2018 si formerà venerdì 7 dicembre, alle 8:20 del mattino, quando Sole e Luna si abbracceranno a 15°07′ del segno del Sagittario. Ogni Novilunio segna l’inizio di qualcosa, ed è il momento ideale per piantare un nuovo seme. Questo Novilunio, in particolare, rappresenta l’inizio di una Nuova Era, l’affermazione di un nuovo paradigma: sempre più persone si stanno accorgendo del cambiamento epocale di cui noi tutti siamo testimoni e protagonisti. Ne ho parlato diffusamente negli articoli dedicati a Urano nel Toro e ai Nodi Lunari sull’asse Cancro/Capricorno.

In occasione del Novilunio, i Luminari saranno congiunti a Giove e quadrati a Marte e Nettuno, congiunti a 13° dei Pesci. Sia il Sagittario sia i Pesci sono segni mobili, e tutti questi pianeti indicano la necessità di fluire con il cambiamento in atto.

Inoltre, Giove e Nettuno, che sono stati a lungo in trigono durante il 2018, si trovano ora in un aspetto di tensione evolutiva, che sta a indicare il rischio di un eccesso di idealismo e nel contempo di dogmatismo: è necessario prestare molta attenzione ai falsi maestri e ai sedicenti illuminati che si autoproclamano guru e, sfruttando il bisogno di riferimenti delle persone più fragili e smarrite, usano temi “spirituali” per esercitare il controllo sugli altri e acquisire potere e vantaggi economici.

L’enfasi in Capricorno (Saturno, Plutone e il Nodo Sud) ci ricorda che forme di autoritarismo si riscontreranno nel 2019 (e anche oltre) in vari contesti, e non solo a livello dei governi. Tutti questi eccessi sono però funzionali al risveglio collettivo: quanto più chi detiene una qualche forma di potere tenterà di usarlo a proprio vantaggio, tanto più la gente, esasperata e arrabbiata, si ribellerà, fino a che si arriverà a un radicale capovolgimento della situazione, con vere e proprie riforme sociali.

La configurazione celeste di questo ultimo mese del 2018, e in particolare della Luna Nuova in Sagittario, ci ricorda che dobbiamo essere centrati e focalizzati ogni giorno sulla nostra crescita personale interiore. Non dobbiamo farci influenzare dal clima di rabbia e odio generato dagli eventi esterni, ma impegnarci per tenere alte le nostre frequenze, alimentando compassione e gratitudine. Il contatto con la natura, e pratiche spirituali quotidiane, come mantra e meditazione, possono aiutarci a non rimanere intrappolati nelle emozioni negative che condizionano la collettività.

Ricordiamoci sempre che quando esprimiamo un nuovo intento per realizzare un nostro obiettivo, il messaggio che l’Universo riceve è dato dall’emozione con cui esprimiamo il desiderio, più ancora che dalle parole con cui lo formuliamo. Per questo è molto importante sentire in noi la gratitudine e coltivare la Fede. Se lanciamo nell’etere una richiesta impregnata di paura, si manifesterà un evento che contiene quella paura. Se sentiamo di non meritare qualcosa, anche se lo chiediamo continuamente, nella realtà oggettiva non si realizzerà mai. Accade esattamente come quando cerchiamo una canzone che ci piace alla radio: se vogliamo ascoltare una melodia italiana, non ci sintonizziamo su una emittente che trasmette solo rock internazionale, o no? Ecco, osserviamo dove cadono i 15°07′ del Sagittario nella nostra carta natale, e mettiamo un nuovo seme in quell’area della vita, sintonizzandoci sulla frequenza della gioia e della gratitudine, come se quel seme si fosse già trasformato nel più bel fiore del nostro giardino, e noi potessimo già ammirarne i colori e sentirne il profumo. Ovviamente, questa capacità interiore di sintonizzarsi su emozioni positive non si attiva magicamente grazie a un transito o a una lunazione, ma può essere soltanto il frutto di un costante lavoro interiore.

Per il significato della Luna Nuova nelle case, leggi qui.

Possiamo però cavalcare l’energia positiva del Sagittario, ottimista, generoso e avventuroso, che ci sostiene ora con leggerezza ed entusiasmo, e ci invita a viaggiare per scoprire nuovi orizzonti. Quanto più la nostra frequenza è elevata, tanto più ci sarà facile intendere quel viaggio come un cammino da intraprendere dentro noi stessi, per conquistare l’equilibro che ci permetterà di realizzare i nostri obiettivi.

Mercurio torna diretto appena prima del Novilunio, e quindi è davvero tempo per scrivere la nostra nuova storia e ripartire! Il grande trigono con il Nodo Nord e Chirone indica chiaramente che è giunto il momento di guarire le ferite, di credere in noi stessi e di autorizzarci a vedere il nostro valore.

Dove vuoi dirigere la tua energia? Cosa ha significato per te ora? È il momento di chiudere un ciclo e dare inizio a una nuova fase, in cui lasciare che la Verità del cuore trovi la sua strada per manifestarsi. L’essenziale è invisibile agli occhi, proprio come la Luna durante il Novilunio. Eppure c’è, ed è pronta a mostrarsi ancora, ma non sarà mai più la stessa, come non puoi esserlo tu. La vita è cambiamento, è trasformazione. Devi rinunciare a una parte di te, al ruolo che hai interpretato finora, all’idea che hai avuto di te stesso/a fino a qui, per poter diventare chi sei veramente, per poter realizzare il desiderio che abita nel tuo cuore. Credici, e vedrai.

Buona fine, e migliore inizio! 😉

Un abbraccio dal cuore,

Roberta

Annunci