Il cielo di settembre di Ilaria Castelli

Settembre, andiamo. E’ tempo di migrare.

Quest’anno il rientro dalle vacanze è proprio duro. Visto il clima che si respira, tra crisi energetica, la guerra in Ucraina, le elezioni politiche, l’incertezza dei prossimi mesi e il continuo tamtam mediatico che ci vuole costantemente su una vibrazione di panico e sfiducia, probabilmente avvertiamo tutti il desiderio di fuggire lontano da questa sorta di apocalisse che coinvolge l’intero pianeta.

Restare centrati e non farsi coinvolgere da questo marasma sembra una missione impossibile.

E allora quali sono le sfide che questo mese porta con sé?

Il vero e proprio incipit dell’energia di settembre ha avuto avvio con il Novilunio in Vergine del 27 agosto con entrambi i luminari in quadratura a Marte Gemelli.

Sicuramente, i transiti del mese vedono come protagonisti i Segni Mobili, ovvero Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci. Per questi Segni, in particolare, è giunto il momento di affrontare quei discorsi spinosi lasciati in sospeso da illo tempore. Con Marte in Gemelli la comunicazione è in primo piano: questo è il momento più adatto per togliersi quei famosi sassolini dalle scarpe e mettere sul piatto i sospesi con le persone che amiamo, in modo da chiarirli una volta per tutte.

Provate a farlo (io per prima, da buona Sagittario, coinvolta in pieno da questi passaggi, mi sono sentita forzata a cambiare schema comunicativo e ho tentato di andare a fondo per sciogliere i sospesi con alcune persone. E ne sono uscita vincente! Talvolta, è tutto molto più semplice di come ce lo immaginiamo, sprechiamo tempo inutilmente se evitiamo di trasmettere agli altri le nostre emozioni più profonde).

Giusto perché lo sappiate: tutti i nodi relazionali irrisolti che non sciogliamo rimangono dentro di noi come energia stagnante e, anche se non ce ne accorgiamo, rappresentano un blocco che ci trasciniamo in tutte le nostre relazioni, amicali, familiari, sentimentali, professionali.

La sfida del momento è dunque quella di trovare le parole giuste per esprimere ciò che abbiamo nel cuore, nel bene o nel male. Dire a chi ci ha ferito che ci ha fatto soffrire. Far sapere a chi amiamo quanto è importante per noi. Ringraziare chi ci accetta per quello che siamo e far notare a chi invece non ci ascolta che esistiamo anche noi e meritiamo attenzione. Ovviamente, con i dovuti modi e nel rispetto di chi abbiamo di fronte.

Ad ogni modo, l’energia settembrina arriverà al suo climax con il Plenilunio in Pesci del 10 settembre che coinvolgerà ancora una volta i Segni Mobili dal punto di vista emozionale.

Vi faccio una sintesi degli eventi astrologici salienti del mese:

  • Saturno e Urano si ritrovano in quadratura dopo svariati mesi in cui la dissonanza si era sciolta. E stavolta le problematiche economiche da affrontare sembrano ancora più gravi di quando si scontrarono durante il primo e secondo lockdown (ma per fortuna si tratta degli ultimi colpi di coda, con dicembre le strade dei due pianeti si divideranno definitivamente)
  • Il 10 settembre, Mercurio inizia un moto di Retrogradazione a 8° Bilancia (orbita 8° Bilancia- 24° Vergine) che terminerà il 2 ottobre. In questo lasso di tempo, come sempre, evitate di siglare contratti e prendere decisioni di vitale importanza.
  • Venere entra in Vergine il 5 settembre e ci aiuta a trovare dentro di noi la pragmaticità e la capacità organizzativa utili a ripartire nel modo migliore sul lavoro e nella vita quotidiana
  • Venerdi 23 alle ore 15 circa avrà luogo l’Equinozio d’autunno. Avremo modo di parlarne nelle prossime settimane

Dulcis in fundo, la Luna Nuova in Bilancia del 25 inaugura ufficialmente un nuovo mese astrologico che chiama in causa un altro tipo di colorazione. 

Nel frattempo, le lezioni evolutive del Nodo Nord in Toro continuano a manifestarsi e a coinvolgerci tutti e ci richiedono di rimanere saldi e trovare dentro di noi quelle certezze che fino al periodo pre-Covid cercavamo all’esterno. Il timore di restare senza risorse è destabilizzante, il segreto è cercare di gioire delle piccole cose, ritrovare la semplicità dello stare insieme e rimanere centrati senza farsi travolgere dalle paure.

Spegnete la TV e trascorrete più tempo nella natura. E ricordatevi che ne avremo per quasi un altro anno (fino a metà luglio 2023) poi il Nodo passerà in Ariete e, se avremo lavorato bene dentro di noi, ci ritroveremo più forti e con tanta consapevolezza in più.

Il Segno al top per il mese di settembre è il TORO. Questo è il Segno che potrà beneficiare maggiormente dei transiti eclatanti nel Segno amico della Vergine (da Venere a Mercurio, da Urano a Plutone riceverà trigoni a tutto spiano). L’obiettivo del mese sarà quello di tirare fuori la creatività e sfruttare al meglio i vantaggi di questo cielo favorevole in tutti i settori della propria vita.

Per maggiori dettagli, vi rimando alle top&flop settimanali che riprenderanno a breve

Un abbraccio,

Ilaria

N.B. Se avete bisogno di una guida che vi aiuti a decifrare il vostro cielo o se volete approfondire la vostra situazione personale, potete chiedermi un consulto scrivendo al mio indirizzo email: castelli.ilaria@gmail.com.