NODO NORD IN VERGINE: AL SERVIZIO DI MADRE TERRA

11011464_10208057070774548_1117038339115389030_nVenerdì 13 novembre, il Nodo Nord vero (per il significato dei Nodi Lunari e la differenza tra Nodo medio e Nodo vero leggi qui) passerà nel segno della Vergine, dove già si trova, da agosto, il grande Giove: un altro elemento, dunque, che va a sollecitare i segni mobili (Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci), nei quali transitano attualmente anche Saturno e Nettuno.

L’archetipo della Vergine rimanda alla Grande Madre, e al mito di Demetra, dea delle messi e dei raccolti.

La Vergine “accudisce”, “si prende cura” dell’altro, è la terra che custodisce e protegge il seme che germoglierà. Coltiva i suoi talenti per metterli al servizio della collettività nel vivere quotidiano. Ha un modo estremamente concreto di servire il Bene Supremo. Sa, nel suo inconscio, di avere un compito elevato, e per questo si analizza continuamente ed è attenta a discriminare, rischiando spesso di cadere nel giudizio di sé e degli altri.

La Croce Cardinale che ha fortemente caratterizzato il cielo dal 2010 al 2014, ci ha accompagnato verso il cambiamento. Adesso, i Segni Mobili stanno conducendo i pianeti attraverso i cambiamenti. Il Sagittario lo fa mediante la conoscenza superiore, le religioni, la filosofia, i viaggi, gli scambi culturali. I Pesci lo fanno attraverso le arti e la spiritualità, i Gemelli si muovono sul terreno del pensiero e della comunicazione. La Vergine agisce mediante l’osservazione attenta e minuziosa, il perfezionismo, la cura per i dettagli, e il servizio reso, raccogliendo i frutti della fatica.

In questo contesto fortemente evolutivo, il duplice transito di Nodo Nord e Giove nel segno della Vergine ha il compito di portare l’attenzione sul nutrimento, inteso sia in senso materiale (cibo) sia in senso energetico (emozioni, relazioni). Da una parte, siamo quindi sollecitati a prestare attenzione a ciò che mangiamo, nel rispetto del nostro corpo e del pianeta che ci ospita. Dall’altra, dobbiamo imparare che, tanto più le nostre energie interiori sono “pulite”, tanto meno il nostro corpo avrà bisogno di esprimersi attraverso la malattia. Ormai anche la scienza lo ha dimostrato: quello in cui noi crediamo, i nostri pensieri, i condizionamenti, e le emozioni che ne conseguono, sono all’origine del nostro stato fisico. E questo è il primo aspetto del cambiamento in atto: basta lamentarsi e arrabbiarsi per qualunque cosa! Siamo noi a creare la realtà che ci circonda, e se vogliamo cambiarla, dobbiamo agire, e dobbiamo farlo ascoltando il nostro intuito e lasciandoci ispirare (spinte che arrivano da Saturno in Sagittario e Nettuno in Pesci). Dobbiamo imparare a trovare le soluzioni ai problemi affidandoci alla capacità di insight dei Pesci, comunicando e condividendo i nostri sforzi attraverso il talento dei Gemelli e utilizzando gli strumenti acquisiti dal Sagittario (la conoscenza superiore). Alla Vergine è infine affidato il compito di agire!

Chiediamoci perché siamo venuti sulla Terra proprio ora. Chiediamoci qual è il nostro scopo, qui e ora. Il lato ombra della Vergine è il suo essere critica e giudicante. Ma come possiamo essere di aiuto agli altri se siamo pronti al giudizio? Noi non siamo qui per giudicare, né noi stessi né gli altri, quanto piuttosto per comprendere, accogliere, ascoltare, prenderci cura delle ferite: non è forse quello che ci aspettiamo dagli altri? Non è forse quello che ci auguriamo per noi stessi?

Giove rimarrà in Vergine fino al 9 settembre 2016, mentre il Nodo Nord resterà nel segno fino al 10 maggio 2017. Usiamo questo tempo per imparare a essere vigili e mantenere puri, intenti e intenzioni! Questa purezza si rifletterà anche sul corpo, guidandoci verso un benessere totale, che a sua volta favorirà relazioni sane con lo scopo ultimo di guarire l’intero pianeta.

Chi ha forti valori in Vergine, sarà stimolato a lasciare andare il giudizio, verso sé e gli altri, e a coltivare la capacità di comprendere la ragione per cui ha scelto di incarnarsi sulla Terra in questo tempo.

Chi invece ha molti pianeti in Pesci, o Sole, Luna e Ascendente in questo segno, beneficerà di questi transiti imparando a piantare radici robuste nella Terra e conquistando una nuova stabilità: i suoi doni spirituali e artistici potranno essere spesi nel mondo in un modo più concreto e tangibile.

Il Sagittario si troverà a unire in sé diverse culture, favorendo l’integrazione di valori apparentemente distanti. I Gemelli sentiranno ancora più forte l’esigenza di espandere la conoscenza e di condividere le esperienze.

Anche chi ha nel tema natale Plutone e Urano in Vergine, nonché Chirone nei Pesci, potrà sentirsi chiamato a una vera e propria rinascita…sì, lo so cosa state pensando: ancora?!? Ma non finisce mai? No, mai. Il Nodo Nord in Vergine ci guiderà verso il nostro destino, e il nostro destino si compie al servizio di Madre Terra, colei che ci ospita e ci nutre. Evidentemente, c’è ancora un bel po’ di strada da fare! A piccoli passi, senza fermarsi, con gli occhi sempre puntati sulla meta finale, ce la faremo…buon viaggio a tutti noi!

Roberta Turci

Annunci

One thought on “NODO NORD IN VERGINE: AL SERVIZIO DI MADRE TERRA

  1. Pingback: L’ASTROPARADE di ROBERTA TURCI dal 18 al 24 GENNAIO 2016 | l'astronellamanica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...