UN CAPO PER OGNI SEGNO ZODIACALE

Questa settimana mi sono voluta divertire a tracciare un possibile profilo di un capoufficio ideale a seconda del Segno Zodiacale. E a darvi qualche dritta se siete costretti ad averci a che fare per forza.Per semplicità, ho preferito considerare solo il caso di un capo di sesso maschile (è più divertente :-)).

E allora… buon lavoro!yelling_into_me_1275281cl-8-306x172

 ARIETE : IL CAPO DEI CAPI

E’ il leader per eccellenza: ambizioso ed energico, se vuole essere il numero 1 in azienda state pur certi che lo sarà. Niente da dire sulle sue competenze e abilità né sull’entusiasmo con cui svolgerà i suoi compiti: tuttavia, chi deve averci a che fare si troverà di fronte ad un individuo piuttosto rozzo e aggressivo che non perderà l’occasione di alzare la voce in ogni circostanza. E questo non per cattiveria ma più che altro perché è irascibile e prepotente di natura perciò evitate di contraddirlo. Considerate comunque che la sua è un’aggressività difensiva, anche quando attacca per primo. Se riconoscerete la sua supremazia, non avrete alcun problema con lui che in fondo è un individuo buono e leale. Se siete suoi sottoposti, abituatevi alle sue sfuriate (che non dureranno mai più di 5 minuti) e al suo tono di voce esagerato: ricordatevi del detto “can che abbaia non morde” perché è proprio quello che fa al caso suo. Essere consapevoli di questo vi darà una gran forza e la capacità di accettarlo così com’è.

TORO: PANE E MORTADELLA

Se avete un responsabile di questo Segno Zodiacale, potete ritenervi piuttosto fortunati. Di animo buono e sereno, non ama complicarsi la vita né tantomeno sottoporsi a ritmi frenetici dunque lavorare con lui sarà una passeggiata. Solido e concreto, potrete sempre contare su di lui in caso vi troviate in difficoltà: in modo quasi serafico affronterà anche le situazioni più insolite senza andare in panico. Non dovreste incontrare grossi problemi a collaborare con lui: basta che vi mostriate affidabili e costanti. Se proprio volete accattivarvelo, prendete l’abitudine di portarlo fuori a pranzo nelle migliori trattorie della zona, possibilmente di cucina nostrana: sarà vostro per sempre. Attenzione però a non deludere mai le sue aspettative, a voltargli le spalle o fargli un grosso torto: in genere è molto paziente ma quando la sua proverbiale pazienza finisce, dice basta per sempre. E allora non lo recuperate proprio più, neanche se piangete in cinese…

 GEMELLI: LA SIMPATICA CANAGLIA

Estroverso, brillante, con la battuta sempre pronta: con un capo così non vi annoierete di sicuro. Quanto a simpatia non lo batte nessuno e ha la capacità di sobbarcarsi una grande mole di lavoro senza accorgersene (o quasi): dinamico ed eclettico, la giornata trascorsa al suo fianco passerà in un soffio. Di mente molto duttile e aperta, apprezzerà molto che gli sottoponiate idee innovative e alternative: più vi discosterete dalla routine e dall’ordine naturale delle cose e più vi terrà in considerazione. Il tutto ovviamente meglio se condito con gli ultimi ritrovati in campo tecnologico ed informatico: se volete lavorare nel suo team, vi prego, siate all’avanguardia! E mostratevi svegli e dinamici: non sopporta in alcun modo le persone lente e flemmatiche. L’unico neo di quest’individuo è la sua affidabilità che pare alquanto discutibile: non stupitevi se una bella mattina entrando in ufficio non lo troverete più e sarà passato alla concorrenza o peggio ancora se vi avrà venduti al migliore offerente J. Lui è fatto così. Comunque vada, l’esperienza di essere suoi collaboratori sarà un successo: se poi imparerete anche ad emularlo, state pur certi che farete carriera!

 CANCRO: L’IMMATURO CAPRICCIOSO

Dietro ad un’aria apparentemente mite, si nasconde la tipologia di capoufficio in assoluto più difficile da gestire: eh sì miei cari perché questo individuo non ha bisogno di una segretaria o di collaboratori… Lui ha bisogno di una balia e di un vero esercito di professionisti a sua completa disposizione, possibilmente che arrivino dove lui non riesce . Avere a che fare con lui è come avere a che fare con un bambino di 3 anni, con la differenza che quando il bambino fa i capricci potete tirargli un bel ceffone sulla faccia e siete sicuri che la smetterà mentre con lui ovviamente non potete farlo…E’ la peggior specie di egocentrico che esista, molto peggio del Leone (che in fondo è simpatico nell’attirare le attenzioni altrui) perché lui non attira l’attenzione su di sé per i suoi meriti bensì con i capricci, pestando i piedi e pretendendo dagli altri quello che lui neanche lontanamente riesce a fare. Perciò attenzione: se vi capita un superiore di questo tipo, non accettate l’incarico … a meno che non abbiate la vocazione dei martiri o un desiderio inconscio di maternità rimasto inespresso. Se però proprio siete costretti ad accettare questo incarico, vi tocca fare buon viso a cattivo gioco se non volete ritrovarvelo col muso lungo tutti i giorni, perciò dimenticatevi di essere degli esseri umani e votatevi solo ed esclusivamente a lui e a tutti i suoi desideri. Imparate a leggergli nel pensiero e a colmare i suoi bisogni in anticipo. Ah! E scordatevi di chiedergli aumenti: è in assoluto il più tirchio dello Zodiaco. Soprattutto tenete presente che lui non sbaglia mai perciò qualsiasi errore faccia, la colpa sarà sempre e solo vostra. In bocca al lupo!

 LEONE: HABEMUS PAPAM

Squillino le trombe e il tappetino rosso venga steso: sta arrivando LUI, il nostro illustrissimo capoufficio del Segno del Leone! In caso non lo sappiate, il Sole sorge tutte le mattine solo dopo che ha ottenuto la Sua approvazione e voi… quando entra in ufficio prostratevi in un inchino e baciategli i piedi…. Ricordate che non avrete altro capo al di fuori di lui… Scherzi a parte, quest’uomo non ha un ego: ha l’intera Piazza del Duomo di Milano (Madonnina compresa)  🙂 Personalmente trovo l’egocentrismo di un capo del Leone molto divertente perché sa farsi voler bene: è una persona solare e positiva, capace di tessere relazioni sociali; inoltre, con la scusa di voler essere al centro dell’attenzione, darà sempre il meglio di sé e anche l’azienda per cui lavora godrà dunque della sua luce riflessa. Se dovete collaborare con lui, ricordatevi sempre di prodigarvi in lodi ed elogi sul suo operato: infatti, il lato positivo di questo personaggio è il fatto che, se accettate di metterlo sul piedistallo e adorarlo come se fosse una divinità mitologica, vi ripagherà con un’immensa gratitudine e con una generosità più che proporzionale, il che si tradurrà in cospicui aumenti di stipendio e buste paga che sorridono sempre (di questi tempi direi che non è male!).

Che ne dite, lo accendiamo?

 VERGINE: IL PRECISINO ROMPISCATOLE

Oh mamma! Non vorrei davvero essere nei vostri panni se avete un superiore di questo Segno zodiacale. Lavoratore instancabile, lo troverete in ufficio dall’alba sino a parecchie ore dopo il tramonto cavillando e osservando con la lente di ingrandimento tutta la documentazione burocratica che gli passa per le mani, trovando da ridire su ogni singola e minuscola clausola. Quest’uomo è quello che in dialetto milanese si definirebbe simpaticamente un “curapignatt”. Una noia mortale! Privo completamente di flessibilità, se siete suoi stretti collaboratori non azzardatevi a cambiare l’orario di una riunione all’ultimo momento o a uscire dai binari di quanto si fosse precedentemente stabilito: lo manderete su tutte le furie e gli causerete veri e propri attacchi di panico! Un consiglio: se non siete tipi da precisione maniacale, lasciate perdere l’idea di lavorare con lui. Vi rovinerebbe l’esistenza con dilemmi cerebrotici inimmaginabili. D’altra parte, un tipo così non ha nemmeno bisogno di collaboratori e segretarie: riesce benissimo ad organizzare il suo lavoro da solo senza l’aiuto di nessuno. Buon per gli altri.

BILANCIA: TANTO GENTILE E TANTO ONESTO PARE…

Eccoci di fronte ad una tipologia di capo molto formale, bene educato, gentile, sicuramente più interessato alla forma che alla sostanza del suo e del vostro lavoro. Vi approccerà sempre con garbo evitando di fare scenate, soprattutto di fronte agli altri collaboratori. Uno dei suoi principali pregi è lo spiccato senso di giustizia che lo porta ad essere sempre molto equo nei confronti dei suoi collaboratori e ad evitare le preferenze spudorate o i privilegi in base alle raccomandazioni. Tuttavia, siccome per natura non ama “sbilanciarsi”, in caso di conflitto o disputa tra colleghi o con i superiori, non aspettatevi che vi difenda o che prenda posizione a vostro favore. Nella scelta tra bianco e nero, lui opterà perennemente per il “grigio” perchè ovviamente è più comodo non sporcarsi le mani. A mio parere, è un finto buono perché non è per nulla empatico, è semplicemente “tutto fumo e niente arrosto”. Ma ovviamente “Noblesse oblige”  🙂

SCORPIONE: IL PARANOICO CINICO

Se avete un superiore di questo Segno zodiacale, prestate molta attenzione a come vi comportate: senza che ve ne accorgiate, lui scruterà da lontano ogni vostro singolo movimento cercando di cogliervi in flagrante … infatti, è fermamente convinto che vogliate fotterlo (consentitemi il termine). E’ tanto un caro ragazzo ma è un filino paranoico… 🙂 Molto ambizioso e perfezionista, chiede sempre il meglio sia da se stesso che dagli altri: è molto esigente dunque per i suoi dipendenti averlo come responsabile è un’ottima scuola di vita. A livello tecnico, potrete apprendere molto da un responsabile così preparato e acuto. Tuttavia, ricordatevi sempre che o siete con lui o contro di lui, le vie di mezzo non esistono perciò appoggiatelo e difendetelo sempre di fronte agli altri (salvo poi dirgli ciò che veramente pensate, ma solo in privato!) o vi eliminerà senza pietà dalla lista dei suoi dipendenti: per lui essere una squadra significa che tutti devono condividere sempre i suoi pensieri e le sue strategie… diversamente o siete delle spie industriali o comunque non siete alla sua altezza. E nell’uno e nell’altro caso, vi conviene sparire o vi farà fuori lui senza pietà. Uomo avvisato…

SAGITTARIO: YES, WE CAN!

Eccoci di fronte ad un esemplare di capo simpatico e giusto. Non è di certo un arrivista perciò se è diventato manager è sicuramente perché ama molto il suo lavoro ed è spinto da una fortissima motivazione. Infatti, lo vedrete entusiasmarsi come un bambino per ogni progetto nuovo ed ogni idea alternativa che gli proporrete. Mai autoritario, si porrà sempre sul vostro stesso piano. Il suo punto di forza è il lavoro di squadra: a questo individuo piace circondarsi di collaboratori fidati che formino una squadra vincente: non c’è niente che gli dia più gioia che vedere i suoi sottoposti andare d’amore e d’accordo tra loro! Sarà felice dunque di ascoltare le esigenze specifiche di ognuno e accontentarle adattando il lavoro alle singole abilità. Se volete far carriera, avete trovato il capo giusto perché lui vi aiuterà in tutti i modi perfino a discapito di se stesso. Il suo difetto più grande è l’ingenuità: se volete fargli le scarpe, niente di più semplice. E sicuramente non nutrirà nemmeno rancore per voi. Però, a quel punto non avrete più l’imperdibile opportunità di averlo come superiore. Pensateci.

CAPRICORNO: CROCCANTE FUORI MA MORBIDO DENTRO

Per la serie “Nati per vincere” oppure “Born to be the boss”: questo individuo, l’arte di essere capo ce l’ha nel DNA e gli viene naturale come bere un bicchiere d’acqua. Ambiziosissimo, fare carriera è l’unico scopo della sua vita. Il suo sottoposto ideale deve avere un unico requisito indispensabile: essere uno sgobbone. Tutto il resto è superfluo. Perciò lasciate ogni speranza voi che entrate… ogni mattina nel suo ufficio: “il lavoro nobilita l’uomo” è il suo motto e se volete lavorare con lui DEVE diventare anche il vostro. Il cazzeggio dunque è off limits. Aldilà di questo aspetto, comunque, si può considerare un individuo affidabile, serio e, dietro ad una scorza apparentemente ruvida anche buono. A patto che dimostriate di essere sul pezzo, riuscirà a trasmettervi gran parte delle sue competenze e a farvi crescere professionalmente, salvo poi entrare in competizione diretta con voi ma … non temete: si tratta di una competizione sana e positiva che porterà solo vantaggi per tutti.

ACQUARIO: IL CAPO “EQUO E SOLIDALE”

Ci troviamo di fronte ad uno degli esemplari migliori: autonomo, indipendente e competente, si butta a capofitto in quello che fa e generalmente lo fa al meglio. Non è di certo il tipo che sta col fiato sul collo ai suoi sottoposti: fiducioso in se stesso, lo è altrettanto negli altri perciò vive e lascia vivere. Se lavorate con lui, potrebbero passare settimane senza che vi ricordiate nemmeno di avere un capo, se non nel caso vi si presentasse un problema: allora sarà presente e vi aiuterà a risolverlo. Perfetto. Anche perché incoraggerà in tutti i modi la vostra crescita professionale dandovi personalmente opportunità e strumenti per raggiungerla. L’unico neo potrebbe essere rappresentato dal fatto che se anche voi siete totalmente autonomi, il dialogo e il lavoro di equipe potrebbero venire un po’ meno per eccessiva indipendenza di entrambi. Un consiglio: lavorate su questo aspetto e potrete davvero vantare di avere un capo che fa invidia a tutti.

 PESCI: L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL’ESSERE… CAPO

Ammesso che esista un pesciolino che venga nominato responsabile – ipotesi che ritengo altamente improbabile dato che tale ruolo presuppone si risieda stabilmente su questo pianeta – ho quasi paura ad immaginarmi quali potrebbero essere i risultati 🙂 Intendiamoci bene, non sono di certo le capacità intellettuali di questo individuo a preoccuparmi (anzi, è dotato di un forte intuito e intelligenza creativa) però ritengo che un buon responsabile debba possedere principalmente concretezza e capacità di gestire velocemente i problemi, doti che nessun esponente di questo Segno Zodiacale conosce nemmeno per sbaglio (ammettetelo dai! ). Gli unici settori in cui è tuttavia altamente probabile che questo soggetto diventi responsabile sono quelli artistici e qui, quanto a sottoposti, si troverebbe in ottima compagnia dato che un artista dotato di pragmatismo ancora deve nascere; pertanto, l’intero staff rischia di venire risucchiato dal marasma e dall’anarchia più totali. Consiglio quindi sia al Pesci-capo che ai suoi sottoposti di assumere una segretaria/coordinatrice dell’intero staff, possibilmente del Segno della Vergine: anche se non vorrei essere nei panni di lei, penso che a questo punto gran parte dei problemi pratici saranno risolti. L’intero staff potrà finalmente godere appieno della genialità e dei consigli creativi del capo Pesci e appoggiarsi al pragmatismo della segretaria Vergine per la gestione pratica.

Ilaria Castelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...