I 12 SEGNI ZODIACALI ….. A REGOLA D’ARTE!!!

L’Arte fa di una sola raffigurazione una storia: osservandola si può arrivare a capire significati profondi o la storia del pittore stesso. I segni zodiacali sono etichette che permettono di identificarsi, quasi come un quadro, e fanno si che gli altri (e maggiormente noi stessi) possano capire come sono fatti e qual è il loro punto di forza. Questa settimana ho scelto l’ARTE e il mezzo in cui gli artisti esprimevano la loro essenza, e perché no, può anche darsi che qualcuno di voi possa ritrovare qualcosa di sé e in sé un artista. Ogni pittore è stato attribuito a ogni segno zodiacale poiché Anch’egli dello stesso segno.

ARIETE:  VAN GOGH: 30/03/1853:  chi non lo ricorda? Istintivo, dai sentimenti forti, impulsivo, scattante, non contava mai fino a tre prima di agire. Mancava di tatto, di diplomazia a tutto vantaggio della sincerità e della spontaneità. L’ansia di capire se stesso e di trovare modi attraverso cui esprimere la propria interiorità lo portarono alla fama (e al suicidio). L’artista, (energico fin troppo) se non trovava la giusta canalizzazione eccedeva in aggressività. Van Gogh trascinava il suo entusiasmo nella sua arte e la sua energia sprizzava da tutti i pori.

TORO: GEORGES BRAQUE: 13/05/1882:  come la natura materialista taurina vuole, essa riduce ogni cosa alla forma necessaria. Imponente, significativo, ricco di sensazioni, originale, severo, chiaro e semplice. E’ il ritratto della vita, dell’amore per la natura. Adora i profuma in genere, l’odore dei campi, dell’erba tagliata, della rugiada appena caduta che bagna il suolo.

GEMELLI: PAUL GAUGUIN: 07/06/1848:  semplice, riassuntivo, comunicativo, incuriosito a 360°, spazia a tutto campo, senza approfondire nessun argomento. L’artista integra dei riferimenti simbolici, nessun approfondimento e i ricordi del suo vissuto non lasciano tracce.

CANCRO: GUSTAVE KLIMT: 14/07/1862: personalità alta, grande artista,legato alla famiglia, molto adorato e amato dalle donne. Dolce, originale, bisognoso di protezione e di sicurezza. Curatore dei dettagli, non parla di chi è e di cosa vuole, preferisce che lo capiscano gli altri, ha la tipica pigrizia del segno.

LEONE: ANDY WARHOL: 06/08/1928:  la sua attività artistica conta moltissime opere. Geniale fino all’eccesso,  grande, magnifico, conosciuto da tutti, non passava inosservato. Famoso con molte icone, rivisitava anche quadri del passato. Grande inventiva, aveva sempre delle grandi idee (per esempio anche in campo pubblicitario, con prodotti conosciuti come la Coca Cola, o detersivi.. ). Infiniti erano i suoi capolavori e brillava nella sua arte proprio come vuole il quinto segno dello zodiaco.

VERGINE: GIOVANNI FATTORI: 06/06/1825: uomo semplice nel quotidiano, schivo, rivoluzionario (moti del 1948). Si cura delle situazioni di tutti i giorni, meno appariscenti, quindi dolorose. Rappresenta la classe operaia,l’ efficienza, la laboriosità, la praticità con uno spiccato senso critico. Ha come obiettivo i contadini e la loro fatica, il dolore del singolo uomo diventa simbolo e momento del dolore universale.

BILANCIA: UMBERTO BOCCIONI: 19/10/1882: la sua pittura è la pittura degli stati d’animo (da qui Stati d’Animo, noto quadro). Esplorava ciò che dagli altri veniva trascurato, si dilettava a perseguire il dinamismo. Gli interessava andare oltre le apparenze per approdare ad un livello ancora più alto di comunicazione, come i sentimenti umani.

SCORPIONE: PABLO PICASSO: 25/10/1881: conosciuto a livello mondiale per la sua genialità. Egli è come un fiume in piena, la sua straordinaria fantasia e la innata propensione al disegno lo fanno procedere per geniali intuizioni. Artista tormentato, sempre alla ricerca di idee, di spunti. Intelligentissimo e grande osservatore, dà significati nuovi e provocatori.

SAGITTARIO: GEORGES SEURAT: 2/12/1859:   artista francese che, fra un viaggio e l’altro, realizzò molte opere. I temi principali sono i paesaggi, la campagna, la natura, la foresta, seduto in mezzo ad un prato a dipingere un tramonto, un albero. Le qualità proprie del segno (lo spirito d’avventura e la generosità) lo rendono un pittore pioniere: gli piaceva esplorare ed elaborare i colori che  vedeva come note musicali.

CAPRICORNO: TOMMASO MARINETTI: 22/12/1876: uno dei rappresentanti del movimento futurista, si basa sul dinamismo e sulla velocità, sulla sintesi e sulla forza. Sobrio, pragmatico, determinato, ambizioso ed essenziale. La sua arte si basa su valori ispirati da una vita contemporanea e al nuovo e affascinante scenario.

AQUARIO: EDUARD MANET: 23/01/1832: artista originale, controcorrente, abbandona gli studi e non supera gli esami della Marina. Spirito libero, indipendente, combatte contro i critici e realizza i primi quadri “ en plein – air”. Si libera dai canoni e concretizza le sue idee originali. Trattasi del classico genio incompreso: fu inevitabile parlare di lui e fu tanto amato.

PESCI: PIERRE-AUGUSTE RENOIR: 25/02/1841: è fan dello stupore, delle emozioni, artista fino alla morte, poiché era la cosa che egli permetteva di vivere con dignità, tant’è che morì con la matita in mano. Geniale, ha trovato la sua strada, e a differenza dei precedenti artisti pessimisti-realisti, Renoir è “fan” della gioia di vita, vivendo appieno le sue emozioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...